PETIZIONE CHIUSA

Allontaniamo Don Giosuè Lombardo dopo la non celebrazione della messa per la SS Immacolata

Questa petizione aveva 377 sostenitori


Don Giosuè Lombardo, parroco della Basilica Santa Croce in Torre del Greco oggi 8 dicembre 2017 in questo santo giorno non ha celebrato la benedizione e la messa che normalmente si svolgono a Torre del Greco in onore del carro dell'Immacolata al suo rientro al termine della sua funzione fra le migliaia di persone che si accalcano fuori la Basilica e la piazza circostante.

La festa per la celebrazione del giorno dell'Immacolata a Torre del Greco è un giorno speciale per il popolo torrese e da oltre 150 anni viene onorato facendo costruire un enorme carro da parata ove al suo centro viene eretta la statua dell'Immacolata concezione; il carro in questione viene portato a spalla dai suoi devoti sostenitori per le strade del centro storico della città normalmente dalle ore 10.00, momento in cui il carro viene portato fuori dalla chiesa giù per le scale della basilica con orgoglio e fatica passando per la porta principale della chiesa in in delirio di applausi e pianti di gioia fino al suo rientro ( l'orario di entrata varia )

Oggi complice le condizioni meteo non ottimali ma neanche pessime, a metà della funzione, il carro si trovava nei pressi della banchina dell'omonima città quando una leggera pioggia ha costretto come giusto che sia per motivi di sicurezza ad una sosta forzata. I fedeli che erano affacciati ai balconi delle loro case aspettavano con ansia il carro della Madonna proseguisse il tragitto prefissato. La lieve pioggia nel frattempo si era calmata e un vento leggero aiutava non poco le strade circostanti ad asciugarsi il che faceva sperare che la processione e la parata con tanto di banda musicale e autorità locali, dell'arma e religiose locali e non continuasse dopo aver subito un ritardo sulla marcia.

Il segnale che qualcosa non stesse andando come sperato è stato il "retromarcia" della suddetta banda musicale che precede il carro in questo giorno speciale di orgoglio torrese, di tutte le persone che accorrono dalle città limitrofe e specialmente del POPOLO DI CRISTIANI che è devoto alla SS Immacolata Concezione.

Alcune moto della polizia municipale presenti per il servizio d'ordine hanno invertito la marcia per raggiungere il carro e le autorità competenti laddove ci fosse stato un cambio di programma.

In questo frangente è trascorsa più di un'ora, il cielo si è schiarito, la strada principale si è asciugata e gli animi dei fedeli si sono scaldati; in particolare un ristretto gruppi di portatori si è sfilato il proprio camicie bianco che viene indossato dai fedeli portatori del carro in segno di protesta dopo aver appreso la notizia che il carro avrebbe dovuto far presto ritorno in basilica a causa delle cattive condizioni meteo. Un nugolo di fedeli ha chiesto a Don Giosuè la motivazione che prontamente è stata replicata: c'è vento.

A onor della cronaca che da dire che la decisione della ritirata non è dovuta solo al parroco che ospite sulla navata della propria chiesa il carro, ma bisogna interpellare tutti gli organi che determinano e controllano gli eventi pubblici e ne danno il benestare, i quali hanno come scopo la sicurezza dei cittadini e la loro incolumità.

È stato ordinato di cambiare strada e di far ritorno seguendo una strada pericolosa, pavimentata di sampietrini, con una ripida pendenza a cui centro è presente un sottopassaggio ferroviario e si conclude con una ripida salita. Veramente pericolosa per il carro e per i fedeli che lo sostengono poiché sarebbero costretti a una immane e futile fatica oltre ad un rischio elevato in termine i sicurezza umana.

C'è stato un principio di agitazione, sostenuto da tutto il pubblico circostante che al grido di Viva Maria imploravano la marcia del carro sul circuito storico.

La folla ha deciso e il carro dopo 'ennesimo atto di fede e amore del popoli ha continuato la sua marcia mentre Don Giosuè Lombardo ha abbandonato la funzione recandosi in Basilica e non seguendo più la funzione come ha fatto negli anni precedenti.

Senza altre esitazioni, a furor di popolo la sfilata ha proseguito la sua marcia e a parte una modifica della processione in piazza Luigi Palomba ( dove non ha seguito il solito "saluto" alla chiesa della Madonna del Carmine) la processione religiosa e la sfilata sono proseguiti fino alla celebre sosta in Piazza Basilica Santa Croce dove di consueto il parroco fa suonare a festa le campane della basilica e sulle scale della chiesa celebra la sua benedizione di rito.

Il momento più basso della festa si è registrato quando le migliaia di fedeli che riempivano a perdita d'occhio la piazza circostante della chiesa gridavano con dolore: Suona le campane! La Madonna merita le campane in festa! Suona le campane! 

Dopo alcuni interminabili minuti e forse per no aizzare ancor di più gli animi dei fedeli le campane hanno suonato, il carro si è posizionato per la sua entrata ma Don Giosuè Lombardo non ha celebrato la benedizione e neanche seguito l'entrata trionfale del carro.

 

E cosa ancora più grave, anche se erano presenti le forze dell'ordine NON HA CELEBRATO LA SANTA MESSA IN ONORE DELLA MADONNA IMMACOLATA PER I SUOI FEDELI una volta che il carro si è posizionato nella navata principale. 

I fedeli si sono commossi come di consueto per l'entrata del carro che risulta sempre una manovra di precisione ed enorme fatica che i fedeli svolgono con amore e devozione ma senza il prete a benedire la processione si sono sentiti mancati di rispetto come uomini e cristiani, senza contare L'ENORME AFFRONTO PERPETRATO AI DANNI DELLA MADONNA E DEL SUO MINISTERO.

IL POPOLO TORRESE E NON SI È SCATENATO SUI SOCIAL E NON INTENDE LASCIARE IMPUNITO QUESTO MISFATTO

A NOME DEL POPOLO DI FEDELI, DEL POPOLO DI TORRE DEL GRECO, DEI PORTATORI DEL CARRO DELL'IMMACOLATA CHIEDIAMO L'ALLONTANAMENTO DI DON GIOSUÈ LOMBARDO DALLA BASILICA DI SANTA CROCE, PER GRAVE AFFRONTO COMMESSO AGLI OCCHI DEL SIGNORE. 

 



Oggi: Salvatore conta su di te

Salvatore Ginestra ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Arciodiocesi di Napoli: Allontaniamo Don Giosuè Lombardo dopo la non celebrazione della messa per la SS Immacolata". Unisciti con Salvatore ed 376 sostenitori più oggi.