La "presa" del Castello

da ragazzo diverse volte ho percorso il sentiero per raggiungere il castello e la retrostante "bastiglia". Si passava innanzi una fattoria che non ti negava un sorso d'acqua e, se era il tempo giusto, ti gustavi anche qualche "sorova pelosa". Ogni volta era una conquista. La prima volta mi sono arrampicato lungo il muro per entrare nel buco a mezza altezza della bastiglia. L'arrampicata in salita non fu difficile ma la discesa, senza vista delle prese, fu un dramma. Non ci sono salito più al ricordo della fifa memorizzata. Incoscienza giovanile. Ora mi imbarcherei in una incoscienza senile come la ripercorrenza dell'antico sentiero. Apriamo quel cancello.

giuseppe galluccio, salerno, Italy
3 years ago
Shared on Facebook
Tweet