Petition Closed

A novembre del 2012, il Consiglio Comunale di Palermo,
all’unanimità ha deciso di impegnare la Giunta e il sindaco a
intitolare a Libero Grassi il Parco di Acqua dei Corsari, con motivazioni
forti e condivise. Le stesse che da qui a poche settimane ci ritroveremo
davanti quando ricorderemo per la ventiduesima volta la morte di Libero.
Quest’anno però potrebbe essere diverso. Potremmo ricordarlo non
solo dinanzi ai fiori che si raccolgono nel luogo della sua morte, ma
davanti a un'opera che diverrebbe il segno della buona azione e non solo
dei buoni propositi. Da anni, per incredibili problemi burocratici, comuni
a molte opere realizzate nel meridione, il Parco è chiuso e le opere
realizzate consumate dal tempo e dai vandali. Invece di simbolo alla
rinascita è divenuto l’ennesimo luogo segnato dal degrado e
dell’abbandono. Crediamo che la buona volontà possa vincere
sull’ottusità. I rinvii sviliscono la buona amministrazione,
comunicano rassegnazione e impotenza ai cittadini e in ultimo dilapidano
preziose risorse.

Un gesto, la consegna del Parco alla città il giorno della
commemorazione di Libero, il 29 agosto, diverrebbe un inno concreto e non
verbale alla lotta alla mafia, al recupero dal degrado di luoghi simbolo
del dominio mafioso.
Crediamo che l’impegno congiunto del Sindaco di Palermo e del  Presidente della Regione Siciliana possano dove i loro predecessori non hanno neanche osato.

Letter to
Presidente della Regione Siciliana
Sindaco di Palermo
Apriamo il Parco di Acqua dei Corsari e intitoliamolo a Libero Grassi