NO ALLA FABBRICA DELLE POLVERI EX CERCOM - SÌ ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


APPELLO AL SINDACO DI COMACCHIO

Siamo cittadine e cittadini di Comacchio, ma anche di altre città, residenti balneari stagionali, interessati alla salvaguardia della nostra città e del territorio del Parco del Delta del Po, fortemente preoccupati dalla decisione del Sindaco Fabbri di avviare l’iter per l’insediamento di un grande complesso industriale sulla via del mare.

L’avvio del progetto è stato deliberato dal Sindaco e dalla maggioranza nel consiglio comunale del 17 maggio scorso e prevede un imponente impianto chimico per la produzione di pasta per piastrelle di ceramica, con un aumento dell’attuale struttura di 9000 mq, pari a due campi di calcio, alto 35 metri , con un impatto viario di 170 camion al giorno e un'assurda rotatoria sulla Romea.

Noi pensiamo che questa decisione improvvisa non sia comprensibile e sostenibile in un luogo così fragile come il nostro, che ha scelto un altro tipo di sviluppo, legato all’ambiente, al paesaggio, al turismo, alla pesca, all’agricoltura, all'artigianato e al commercio. Tanto più che la fabbrica si trova tra valle Molino e il canale navigabile, vicina a Porto Garibaldi, nel cuore del Parco del Delta del Po, la cui normativa vieta aree industriali in questo luogo.

NON ABBIANO NULLA CONTRO LO SVILUPPO INDUSTRIALE RISPETTOSO DELL’AMBIENTE, MA LA FABBRICA, UN INVESTIMENTO DA 40 MILIONI DI EURO PER PRODURRE MATERIALI DA RIVENDERE AI CEMENTISTI, NON PUO’ NASCERE A RIDOSSO DI VALLI SALMASTRE E DELLA COSTA, DEL CENTRO DI PORTO GARIBALDI E DI QUELLO STORICO DELLA CITTA’, IN ANTITESI ALL'ECONOMIA TURISTICA.


Si trovino luoghi più adatti all’insediamento del gruppo spagnolo .
Noi pensiamo ad un modello di progresso e a un piano per il lavoro che non danneggi il nostro territorio e la salute dei cittadini, siamo per il lavoro stabile e duraturo che consenta il benessere di chi qui abita.
I cittadini non possono essere dilaniati dall’alternativa tra una manciata di posti di lavoro ( se mai ci saranno) e la perdita della dignità e integrità del proprio territorio.

Riprendiamo in mano il bene pubblico.

Comacchio, Giugno 2018

COMITATO NO FABBRICA DELLE POLVERI
A COMACCHIO NEL PARCO DEL DELTA



Oggi: Comitato NO Fabbrica - Ex Cercom conta su di te

Comitato NO Fabbrica - Ex Cercom ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "APPELLO AL SINDACO DI COMACCHIO Siamo cittadine e cittadini di Comacchio, ma anche di altre città,: NO ALLA FABBRICA DELLE POLVERI EX CERCOM - SÌ ALLO SVILUPPO SOSTENIBILE". Unisciti con Comitato NO Fabbrica - Ex Cercom ed 559 sostenitori più oggi.