APPELLO AI SINDACATI: Sciopero globale dei lavoratori per il clima e per piantare alberi!

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Cambiamento climatico: il pianeta è in fiamme

LAVORATORI DI TUTTO IL MONDO: UNITEVI PER PIANTARE ALBERI!

Chiediamo ai sindacati di tutto il mondo di unirsi e organizzare uno sciopero globale dei lavoratori sul clima e la questione ambientale e per:

- chiedere ai politici di prendere subito decisioni coraggiose e innovative sulla questione climatica (carbon tax, agganciare il valore della moneta al valore energetico delle merci, limitare gli imballaggi, rendere obbligatoria l'agricoltura biologica entro una certa data....)

- dare il buon esempio: fermiamo per un giorno il pianeta e manifestiamo piantando alberi!
 

--------------------------------------------------

Stimati sindacati, 
Sono consapevole del fatto che i problemi dei lavoratori italiani sono enormi e le cose a cui pensare siano infinite, e che molto state già facendo. In questi giorni però la mia preoccupazione è focalizzata soprattutto dalla questione ambientale, che comunque sta alla base di tutto, anche del lavoro. 

Sta bruciando il permafrost nelle regioni artiche e la foresta amazzonica non ha mai subito ritmi di deforestazione così elevati mentre gli effetti del riscaldamento globale (appena cominciato) sono sotto gli occhi di tutti. I politici mondiali con responsabilità in questo campo non sembrano intenzionati a mettere in atto altro che operazioni di facciata o palliativi, quando la situazione è così drammatica da rendere necessarie misure drastiche in rottura col passato e con i modelli economici che hanno portato a questa situazione.

Vedo che i giovani stanno cercando a modo loro di muoversi e dare segnali (vedi il movimento Fridays for Future) mentre noi adulti, i maggiori responsabili di questa situazione, siamo nel silenzio quasi assoluto. Sembra che non si possa fare nulla.

Allora io mi chiedo se, come hanno fatto gli studenti, non possiamo anche noi lavoratori promuovere un'azione a livello mondiale per dire che non ci stiamo, per chiedere un cambio di passo a i politici e mettere sul piatto della bilancia il nostro potere per un obiettivo comune alto, che potrebbe accomunare i lavoratori di tutti il mondo: la giustizia ambientale. Penso a mobilitazioni e scioperi concordati a livello globale, paralizzanti per l'intero sistema energivoro, che diano un segnale positivo e in controtendenza: ci fermiamo tutti per un giorno per piantare alberi! 

Pensate che bello, tutti i lavoratori del mondo che sacrificano una giornata di lavoro per portare i propri figli ad una manifestazione in cui si fa qualcosa di simbolico ma concreto e risolutivo: piantare alberi!

Coinvolgendo tutte le associazioni ambientaliste, i comuni e il corpo forestale per formare una rete volta ad una azione dimostrativa ma concreta. Mandando un messaggio chiaro ai politici e ai poteri forti: se non ci pensate voi al futuro dell'ambiente e dei nostri figli, ci pensiamo noi! Sono solo un modesto cittadino e non ho i contatti e le conoscenze per mettere in piedi una tale macchina organizzativa, ma mi rendo disponibile a dare il mio contributo con idee, contatti, proposte e soprattutto per piantare un albero. 

Scrivo questa mail a tutti i principali sindacati italiani sperando che uniti possano essere la prima scintilla di un movimento globale dei lavoratori.

Siamo o non siamo nell'era dell'informazione? 
Si può fare! 

Buon lavoro!