Salviamo gli olmi di Grosseto

Salviamo gli olmi di Grosseto

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Quando arriverà a1.000 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere inserita tra le petizioni consigliate!

STAI - Stop Taglio Alberi Italia ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Antonfrancesco Vivarelli Colonna sindaco di Grosseto

Petizione promossa da STAI - Stop Taglio Alberi Italia al sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna affinché, nel rispetto della legalità, non abbatta 24 olmi in piazza Galeazzi a Grosseto:

                                           ---   ---   ---   ---   ---

In piazza Galeazzi, nei giardini davanti alla Basilica del Sacro Cuore di Gesù, ci sono 32 grandi olmi: un piccolo e prezioso bosco urbano nel cuore della città, dove la notte canta l'assiolo e il giorno la capinera.

Con l'intento di "riqualificare" la piazza, il Comune ha fatto compiere una perizia tecnica sulla stabilità di quegli alberi, come previsto dal regolamento del verde urbano. Come si legge nella relazione della ditta incaricata, dalla perizia sulla stabilità degli alberi è emerso che solo 8 di loro vanno abbattuti perché pericolosi (classe di propensione al cedimento "D"), ma non gli altri 24, per i quali viene prescritto un monitoraggio periodico e l'ordinaria manutenzione.

Ciò nonostante, il sindaco e la giunta hanno successivamente approvato una deliberazione (n. 438/2019in cui si scrive che dalle analisi effettuate dalla ditta incaricata dal Comune “si evince la necessità di espiantare, in quanto irrecuperabilmente malati, i 32 olmi con la massima solerzia”.

Nello Statuto del Comune di Grosseto si legge che:

  • "Il Comune tutela i valori del paesaggio e del patrimonio naturale e la conservazione dell’ambiente".

Nel Regolamento del verde urbano del Comune di Grosseto si legge che:

  • "L’Amministrazione comunale di Grosseto riconosce il valore e l'importanza insostituibile del verde urbano in relazione alla molteplicità di funzioni che questo riveste nel miglioramento dell'ambiente e della qualità dell'aria, nonché nell'arricchimento estetico e paesaggistico degli spazi edificati al fine di garantire ai cittadini la migliore vivibilità delle aree urbanizzate"
  • "L’Amministrazione Comunale è impegnata alla conservazione, alla manutenzione, all'arricchimento, al miglioramento delle aree verdi di propria competenza"
  • "L’abbattimento di alberi posti su suolo pubblico è inteso come un provvedimento a cui ricorrere solo nei casi in cui non siano possibili altre ragionevoli soluzioni di carattere tecnico-colturale o di opportunità, tese a preservarne integrità, salute, stabilità e valenza ornamentale".

Pertanto, se il Comune procedesse con l'abbattimento di tutti e 32 gli olmi di piazza Galeazzi frustrerebbe le norme regolamentari qui sopra riportate e il principio di legalità.

PER QUESTO NOI FIRMATARI CHIEDIAMO AL SINDACO DI GROSSETO ANTONFRANCESCO VIVARELLI COLONNA:

  • che non vengano abbattuti i 24 olmi di piazza Galeazzi che, come da perizia tecnica, necessitano solo di monitoraggi periodici e ordinaria manutenzione
  • che venga rispettato il Regolamento del Verde Urbano e lo Statuto del Comune di Grosseto in materia di tutela, conservazione, manutenzione e miglioramento dei succitati 24 olmi
  • che venga attuato quanto previsto dalla relazione tecnica prodotta dalla ditta incaricata dal Comune in materia di monitoraggio e di prevenzione dei succitati 24 olmi
  • che venga rivisto il progetto di riqualificazione di piazza Galeazzi, di cui alla Deliberazione di Giunta 438/2019, in modo da non recare danno al patrimonio arboreo dei succitati 24 olmi e ai grossetani.

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Quando arriverà a1.000 firme, questa petizione avrà più possibilità di essere inserita tra le petizioni consigliate!