#IostoconiCancellieri

0 hanno firmato. Arriviamo a 200.


Ponete fine al demansionamento dei Cancellieri!

Il Cancelliere è una figura professionale fondamentale degli Uffici giudiziari, svolge funzioni senza le quali le attività dei Tribunali sarebbero bloccate, ovvero documenta a tutti gli effetti, nei casi e nei modi previsti dalla legge, le attività proprie e quelle degli organi giudiziari e delle parti, assiste il giudice in tutti gli atti dei quali deve essere formato processo verbale. Quando il giudice provvede per iscritto, salvo che la legge disponga altrimenti, il cancelliere stende la scrittura e vi appone la sua sottoscrizione dopo quella del giudice. Il cancelliere attende al rilascio di copie ed estratti autentici, dei documenti prodotti, all'iscrizione delle cause a ruolo, alla formazione del fascicolo d'ufficio e alla conservazione di quelli delle parti, alle comunicazioni e alle notificazioni prescritte dalla legge o dal giudice.

Pertanto, il Cancelliere integra l’efficacia di tutti gli atti del Giudice conferendo ad essi fede pubblica, svolgendo nel Tribunale una funzione simile a quella svolta dal notaio.

Senza il Cancelliere i processi non potrebbero avere luogo, i cittadini non potrebbero avvalersi di istituti come, ad esempio, l’amministrazione di sostegno, la tutela dei crediti, dei diritti di famiglia e l’attività dei giudici sarebbe praticamente bloccata.

Si stima che la carenza di Cancellieri negli uffici giudiziari si attesti a circa 9000 unità, pari a circa il 21% del totale, costringendo il personale in servizio a ricorrere in modo permanente al lavoro straordinario con turni logoranti, svolgendo molteplici attività contemporaneamente, precedentemente svolte da più funzionari, spesso senza la possibilità di assentarsi dai processi o dagli uffici neppure per espletare i bisogni fisiologici fondamentali.

Nonostante la situazione di grave difficoltà in cui versa il personale giudiziario e la dedizione con cui il medesimo riesce a garantire sempre e comunque il funzionamento degli uffici nei quali opera, il Ministero della Giustizia nel 2010 ha attuato una riorganizzazione della qualifica di Cancelliere, riqualificando il Cancellliere C1 e collocandolo in Area III e denominandolo “Funzionario” e demansionando il Cancelliere B3, collocandolo in Area II e denominandolo “Cancelliere”.

Quanto attuato dal Ministero, a seguito ed in attuazione del CCNI 2010, si è configurato come una grave violazione del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro Comparto Ministeri 2006-2009, specificamente degli articoli 6, 7, 8 comma 2, lettera a) e b) e 10 comma 6.

Tale violazione è stata ripetutamente censurata dalle sentenze del Giudice del Lavoro di L’Aquila, Padova, Venezia, Verona e della Corte d’Appello di Torino solo per citarne alcune.

Nel 2015 è stata approvata la legge 132/2015 che, all’art. 21 quater, avrebbe dovuto sanare le violazioni citate consentendo la progressione dei Cancellieri in Area III come sarebbe loro legittimamente spettato da anni.

Le selezioni per il passaggio alla qualifica di Funzionario da parte dei Cancellieri si sono da poco concluse con la pubblicazione da parte del Ministero del provvedimento del Direttore Generale del Personale n. 6820 del 26.7.2017.

Tale provvedimento ha determinato l’immissione nella qualifica di Funzionario, Area III, di soli 1148 Cancellieri e la collocazione dei restanti 3487 Cancellieri in una graduatoria di merito e, nei fatti, in II Area, violando ancora quanto censurato dalle molteplici sentenze in primo e secondo grado.

Il Ministero della Giustizia non può esimersi dall’osservare le sentenze di suoi magistrati.

Lo scrivente Comitato chiede l’annullamento del PDG n. 6820 del 26.7.2017 e l’emanazione di un nuovo Provvedimento con il quale venga disposta l’immissione nella qualifica di Funzionario giudiziario entro Aprile 2018 di tutti i Cancellieri risultati idonei all’esito delle prove selettive concluse in data 20 marzo 2017 ed inclusi nell’elenco degli idonei pubblicato in pari data, ad esclusione dei destinatari di provvedimenti disciplinari a norma delle leggi vigenti.

Il Comitato Cancellieri Giustizia

 



Oggi: Comitato Cancellieri Giustizia conta su di te

Comitato Cancellieri Giustizia ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Andrea Orlando: #IostoconiCancellieri Ponete fine al demansionamento dei Cancellieri!". Unisciti con Comitato Cancellieri Giustizia ed 101 sostenitori più oggi.