Supermercati ecosostenibili

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.500.


Chiediamo con forza alle aziende italiane della grande distribuzione alimentare di attuare azioni concrete per ridurre in modo significativo il loro impatto ambientale.

In particolare, chiediamo di:

1)     Ridurre la quantità di imballaggi;

2)     Incentivare le vendite di prodotti sfusi, “alla spina”;

3)     Eliminare o ridurre l’utilizzo della plastica, a tutti i livelli.

Ci rivolgiamo direttamente alle aziende perché pensiamo che non sia necessario aspettare disposizioni di legge per scegliere di fare qualcosa di buono per il nostro pianeta. Siamo certi che tutti, anche gli azionisti delle aziende cui ci rivolgiamo, siano interessati a vivere e a far vivere i propri figli in un ambiente più sano e curato. Il profitto è un legittimo obiettivo da perseguire, ma altre priorità non devono essere trascurate. Di fronte ad un conflitto fra ambiente e profitto dobbiamo tutti essere in grado di accettare una riduzione del profitto per favorire una migliore ricaduta ecologica. Lo dobbiamo ai nostri figli, lo dobbiamo a noi, lo dobbiamo al mondo.

Non è più il tempo di aspettare, bisogna muoversi ora.

Questa petizione nasce dal Manifesto per il Futuro delle Nuove Generazioni (facebook.com/MANIFUTURO/; cimpegnamonoi.it).