No al maltrattamento dei levrieri spagnoli

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Quando nasci galgo in Spagna sei condannato a morte certa. Questo è il destino dei levrieri spagnoli utilizzati nelle zone dell’Andalusia dai cacciatori, anche chiamati galgueros, se non idonei a cacciare vengono uccisi nei modi più disumani possibili: impiccati, gettati nei pozzi. Gli vengono tagliate le zampe, in modo tale da impedire loro di tornare a “casa”. Molte sono le associazioni che si adoperano per salvare più galgos possibili e restituire loro una vita insieme ad una famiglia che sappia amarli veramente. Si stima che ne vengano uccisi più di 70 mila l’anno. Una vera e propria mattanza. È ora di dire BASTA. 


Vuoi condividere questa petizione?