Un Passante ferroviario per Trento

Un Passante ferroviario per Trento

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
Tomaso Bertoli ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Alessandro Andreatta (Sindaco di Trento) e a

I Cittadini e le Associazioni che sottoscrivono questa petizione chiedono all'amministrazione comunale di Trento, all'Amministrazione della Provincia Autonoma di Trento, al Servizio Trasporti e a Trentino Trasporti di attivarsi su tutti i canali istituzionali e politici per avviare la cura del ferro al sistema di trasporto pubblico di Trento e Provincia. Il programma è semplicemente definito "Un Passante Ferroviario per Trento" e si compone di molteplici azioni che possono essere attivate in modo progressivo e parallelo.

In particolare chiediamo che vengano messe a programma le seguenti azioni specifiche:

NUOVI MEZZI DI TRASPORTO - TRAM - TRAM TRENO

Dotarsi di tram da utilizzare nel tratto urbano delle ferrovie Trento Malè e Valsugana in modo da massimizzare velocità e frequenza, integrando quindi il trasporto pubblico urbano già fornito dai "treni di valle". 

NUOVE ROTAIE E NUOVE FERMATE > NUOVE CONNESSIONI

Adeguamento delle infrastrutture per far proseguire i treni della Valsugana lungo la linea Trento Malè Marilleva fino a Spini di Gardolo usando il binario Whirlpool e garantendo tutte le fermate esistenti e una serie di nuove pensiline da realizzare secondo elenco riportato in questa petizione.

Elettrificare e posare una terza rotaia a scartamento ridotto sulla linea Valsugana per far proseguire i treni della Trento Malè Marilleva e del futuro treno dell'Avisio almeno fino alla fermata Ospedale (e poi progressivamente Villazzano e Mesiano).

Avviare la costruzione del Trenino dell'Avisio a partire da questo sistema urbano risalendo progressivamente la val di Cembra. 

Avviare la costruzione di una nuova linea di rotaie Tram dalla stazione di Villazzano per risalire anche in sede stradale via Tambosi, via Valnigra, via Pietrapiana e Via Sommarive. 

Attivare una nuova linea Tram Treno che da Mori Rovereto non si fermi in stazione a Trento ma prosegua sul passante fino a Spini Kufstein - Località Palazzine.

Attivare nuove pensiline di fermata per servire meglio e senza cambi i vari poli cittadini:
- MuSe (Molino Vittoria Università, cimitero, Liceo da Vinci, stadio, albere e MuSe)
- Santa Margherita - ex SIT, Lettere e Filosofia, Torre Vanga
- Maso Ginocchio - Monte Baldo, Via Veneto
- Fersina (ciclabile del fersina, San Pio X, Centro Sportivo Ghiaie, futuro NOT)
- Solteri Maccani (ciclabile brennero, centri commerciali, rotonda caduti di Nassirya)
- Via Brennero "ex Scalo Filzi"
- Roncafort Canova - Via Aichner Via Giarette 
- Spini Kustein - Località Palazzine
- ...

NUOVA TECNOLOGIA > TRENI DEL TERZO MILLENNIO

Installare i migliori e più avanzati sistemi di controllo e conduzione del traffico ferroviario per consentire una maggiore frequenza e aumentare la velocità media di percorrenza.

IL MEGLIO E' NEMICO DEL BENE

ormai da tanti anni si parla di spettacolari progetti di trasporto pubblico, è giunto il momento di smettere di parlare e iniziare a migliorare il sistema ferroviario esistente.

Noi sottoscrittori di questa petizione chiediamo che si incominci ad agire subito attivando immediatamente questo programma per tutte le parti che non necessitano di negoziazione con RFI e con altre istituzioni (le nuove pensiline sulla Trento Malè ad esempio) ma che al tempo stesso si avvii un programma serrato di investimento (i nuovi Tram), negoziazione e implementazione del programma completo assieme a RFI e tutti gli stakeholder per realizzare le infrastrutture e superare gli ostacoli normativi all'evoluzione tecnica del nostro sistema di trasporto pubblico. 

 maggiori informazioni e aggiornamenti su https://www.facebook.com/UnPassantePerTrento 

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!