Fermiamo il chiosco di Pramarquat.

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


Vogliamo un utilizzo delle risorse più vantaggioso per la comunità.

Nel corso della votazione del bilancio del Comune 2016 è stato approvato un ordine del giorno, con voto favorevole del Consiglio e della Giunta, riguardante la costruzione di un chiosco permanente in legno in località Pramarquart. Tale proposta è stata presentata e approvata senza nessun coinvolgimento della Circoscrizione e, o della Commissione Usi Civici del sobborgo. Logicamente, nemmeno le realtà che operano o utilizzano la nostra montagna (Vigili del Fuoco, Azienda Forestale,SAT, Associazioni Ambientaliste,Cacciatori…) sono state non diciamo coinvolte ma nemmeno informate della proposta.

La proposta così paracadutata ha creato un forte dibattito in paese, sia sotto il profilo del metodo ma, soprattutto nel merito. Per i costi, (si parla di 40.000 euro), per la possibilità di accumulare rifiuti, per i pericolo di incendio (la prima acqua disponibile è al passo Cimirlo), per il rischio che si moltiplichino i cosiddetti “rave party” (già due quest’anno), che portano, per la musica scaricata ad altissimo volume, forti disagi per la fauna e un’intollerabile “occupazione” abusiva di spazi.

Nonostante i tentativi della Circoscrizione di far desistere il Comune dalla realizzazione di un’opera che vede gran parte della popolazione contraria, nemmeno un incontro con l’Assessore responsabile Andrea Robol con il Consiglio Circoscrizionale è riuscito a far recedere il Comune dal realizzare quest’opera inutile. Eppure con le somme previste si potrebbero realizzare altre opere più urgenti: ad esempio il ripristino del serbatoio antincendio in Marzola, vandalizzato, recentemente rappezzato ed ora desolatamente vuoto.

Concludendo, i firmatari di questa petizione chiedono al sig. Sindaco di Trento di attivarsi per trovare gli strumenti legislativi e amministrativi per rimuovere la scelta, inopinata, del Consiglio Comunale e concordare preventivamente con la Circoscrizione e la Comunità di Povo gli interventi previsti sul suo territorio.



Oggi: Cittadini partecipi conta su di te

Cittadini partecipi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Alessandro Andreatta: Fermiamo il chiosco di Pramarquat.". Unisciti con Cittadini partecipi ed 205 sostenitori più oggi.