MANIFESTO PER UNA LA THUILE ACCOGLIENTE MA SICURA

MANIFESTO PER UNA LA THUILE ACCOGLIENTE MA SICURA

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
Gian Luca Cane ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Al Sindaco Mathieu Ferraris e a

L’emergenza sanitaria in corso impone a tutti i cittadini comportamenti responsabili e lo scrupoloso rispetto delle indicazioni delle autorità.

Noi pensiamo che non si stia facendo ancora abbastanza per la tutela della salute dei Tchouilliens e dei nostri ospiti.

Riteniamo che se non si prendono seri provvedimenti anche a livello locale vi è il rischio di un collasso del sistema che può portare anche sul nostro territorio al crollo del sistema sanitario e a situazioni incresciose per l'accaparramento di beni di prima necessità come già sta avvenendo per mascherine e disinfettanti.

Riteniamo pertanto prioritario l’istituzione a livello comunale di un rigido cordone sanitario e la richiesta a tutti coloro che potenzialmente possono essere veicoli di contagio di mettersi in autoquarantena.

Nel rispetto delle indicazioni del Governo chiediamo a tutti i Tchouilliens di non uscire di casa se non per casi di lavoro, salute e comprovate necessità.

Chiediamo che l’amministrazione comunale, le forze dell’ordine e le forze armate si impegnino al massimo nel fare rispettare puntualmente le limitazioni alla circolazione delle persone istituendo dei posti di blocco h24 sulla SS26 e sulla SR39

Riteniamo che tali azioni non siano comunque sufficienti per rendere La Thuile un posto sicuro per i Tchouilliens e per i suoi ospiti pertanto chiediamo che l’amministrazione comunale metta in pratica i 3 interventi che seguono:

1) venga effettuato un monitoraggio/censimento di tutti gli ospiti che sono presenti sul territorio, indipendentemente dalla loro data di arrivo, chiedendo loro di mettersi in autoquarantena o invitandoli, se non disponibili, a ritornare nel loro luogo di provenienza per non intasare il sistema sanitario valdostano;

2) venga effettuato un monitoraggio/censimento di tutti coloro che si spostano sul territorio per motivi di lavoro, chiedendo loro un comportamento responsabile e invitandoli a non uscire dalla loro abitazione  né ad avere contatti sociali quando rientrano a La Thuile;

3) vengano messe in campo iniziative per supportare i nostri anziani e assicurare a tutta la popolazione la disponibilità di beni di prima necessità senza doversi allontanare dal territorio comunale, istituendo un servizio di spesa a domicilio per i primi e mettendo in piedi un servizio di e-commerce/o un GAS che coinvolga gli operatori commerciali locali.

Se tutti ci impegniamo al massimo per i prossimi 14 giorni potremmo essere orgogliosi di annunciare La Thuile paese Coronavirus-Free e tornare a fare una vita quasi normale.

La Thuile, 10/03/2020

I cittadini

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!