Istruzione - Salute - Sicurezza, i diritti non si separano

Istruzione - Salute - Sicurezza, i diritti non si separano

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!
patrizia buffa ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Al sindaco di Verona, al presidente della provincia di Verona, all’USR del Veneto

A un mese dalla ripresa della scuola, questa petizione vuole dare una forte spinta dal basso tesa a rivendicare il diritto all’istruzione, alla salute e alla sicurezza, tutti diritti costituzionalmente garantiti che non possono e non devono mai essere separati.

Da notizie di stampa e non, abbiamo appreso che nella provincia di Verona – come probabilmente in molte altre parti del nostro Paese – nonostante gli ampi poteri conferiti agli amministratori locali dal D.L. 22/2020, è stato fatto pochissimo per reperire nuovi spazi e per potenziare le corse dei mezzi di trasporto pubblici.

Speriamo vivamente di essere smentiti dai fatti e che vengano immediatamente prese misure volte a scongiurare assembramenti sui mezzi di trasporto, fuori e dentro le scuole. Se così non fosse, in autunno si rischierebbe la ripresa esponenziale dei contagi e, con essa, la chiusura delle scuole e il ritorno della didattica a distanza che tante disparità ha creato tra gli studenti in questi mesi, privando la scuola della sua dimensione educativa, sociale e relazionale.

Siamo più di 220 lavoratori della scuola e ci rivolgiamo alle famiglie, agli studenti, agli operatori dei trasporti e, più in generale, alla società tutta affinché diano forza alla nostra petizione per garantire il diritto alla salute all’intera comunità e il diritto a un’istruzione piena e in presenza a tutti gli studenti.

                                                           PETIZIONE

  Al sindaco della città di Verona

  Al presidente della provincia di Verona

  All’USR del Veneto

  Al CTS del Veneto

  Agli studenti e ai genitori

Negli ultimi vent’anni la scuola pubblica italiana ha subito una serie di tagli che ammonta a più di 22 di miliardi di euro e che ha impoverito enormemente il comparto dell’istruzione con misure quali accorpamenti d’istituti, tagli continui agli organici del personale docente e ATA, blocco del turn over, aumento degli studenti per classe (in molti istituti ci sono classi con 32 studenti). Basti pensare che l’Italia spende per l’istruzione circa il 4% del PIL rispetto a una media europea che arriva quasi all’8%[1].

Questa enorme sottrazione di risorse ha messo e mette quotidianamente in pericolo i diritti costituzionalmente garantiti all’istruzione e alla salute degli studenti, oltreché il diritto alla sicurezza di tutto il personale che lavora nella scuola. Un’altissima percentuale di edifici scolastici è infatti fatiscente, insalubre e, in molti casi, non a norma. A questo quadro va aggiunta la cronica carenza di personale e di risorse per la didattica che è certamente una delle principali cause dell’altissimo tasso di abbandono scolastico nel nostro paese (la media nazionale è di circa il 30%).

In questo panorama devastato dai tagli e dalle politiche di austerità si è abbattuta come un ciclone la pandemia di Covid – 19 che, anche a causa della situazione sopra descritta, ha inevitabilmente indotto il governo a chiudere le scuole. Per tre mesi, docenti e studenti sono stati costretti a relazionarsi tramite formule di didattica a distanza, perdendo così buona parte dell’interazione umana e sociale che è elemento caratterizzante della relazione educativa e formativa propria dell’attività scolastica.

Tali condizioni mettono seriamente a rischio la ripresa delle attività didattiche che, a partire dal prossimo settembre, vedranno impegnati milioni di studenti e lavoratori della scuola. Proprio a causa della criticità della situazione appena richiamata, il D.L. 22/2020 – convertito con Legge 41/2020 (Decreto scuola) – fornisce ai sindaci e ai presidenti delle province veri e propri poteri commissariali, al fine di risolvere le problematiche logistiche e di sicurezza che mettono a rischio l’avvio del nuovo anno scolastico.

Orbene, nell’incontro tenutosi tra il sindaco di Verona e i dirigenti scolastici, non sono emerse disponibilità di spazi aggiuntivi per la didattica in presenza, così come  non è stata concessa alcuna forma di potenziamento del trasporto pubblico urbano ed extraurbano finalizzata ad evitare assembramenti durante il tragitto, all’ingresso e all’uscita degli studenti dagli istituti. Se così fosse, a settembre si metterebbe a rischio la salute degli studenti, dei lavoratori del trasporto pubblico, di quelli della scuola e, in definitiva, dell’intera cittadinanza. I mezzi pubblici e le scuole, in assenza di spazi adeguati, potrebbero trasformarsi in incubatori del virus. Non è ammissibile che le scuole impazziscano per distanziare gli studenti mentre gli stessi sono costretti a viaggiare su autobus stipati all'inverosimile e senza alcuna possibilità di mantenere le distanze di sicurezza.

Tutto ciò è inaccettabile. La mancanza di spazi adeguati in termini di aule e di trasporti imporrebbe necessariamente la didattica a distanza ad un’altissima percentuale di studenti, col risultato di privarli del contatto con la comunità scolastica e della relazione tra pari e, al tempo stesso, depotenzierebbe la dimensione relazionale e umana del rapporto docente – discente, parte integrante e irrinunciabile della dimensione educativa della scuola.

La crisi pandemica non può tradursi nell’istituzionalizzazione di una didattica digitale dimidiata e asettica. Non si possono e non si devono mettere in competizione diritti costituzionalmente garantiti, quali quello alla salute e all’istruzione.

Riteniamo che questa crisi debba invece servire a invertire la rotta. Si devono investire risorse aggiuntive in istruzione, salute, sicurezza e formazione. I poteri commissariali concessi ai sindaci e ai presidenti di provincia devono servire a garantire i diritti sopra richiamati, anche grazie a mezzi eccezionali, come recita l’art. 7 comma 3 del D. L. 22/2020. Pertanto,

                                                         CHIEDIAMO

che vengano messi a disposizione tutti gli spazi aggiuntivi, pubblici e privati, necessari agli istituti veronesi per consentire la didattica in presenza

che la salute degli studenti, dei lavoratori e della cittadinanza tutta venga preservata mediante il potenziamento del trasporto pubblico urbano ed extraurbano

che gli edifici scolastici vengano ristrutturati e che ne sia curata la manutenzione per renderli più sicuri, più salubri e maggiormente rispondenti all’attività didattica in presenza.      

                                                                                             

Gli insegnanti proponenti

Patrizia Buffa (Liceo “G. Fracastoro”)

Francesca Guerra (Liceo “G. Fracastoro”)

Giorgio Lonardi (Liceo “G. Fracastoro”)

Sara Stocchini (Liceo “G. Fracastoro”)

 

Aderiscono

  1. Elena Vesentini (Liceo “G. Fracastoro”)
  2. Chiara Adami (Liceo “G. Fracastoro”)
  3. Chiara Saletti (Liceo “G. Fracastoro”)
  4. Ilenia Zullo (Liceo “G. Fracastoro”)
  5. Francesca Raineri (Liceo “G. Fracastoro”)
  6. Barbara Raineri (Liceo “G. Fracastoro”)
  7. Luisa Corso  (Liceo “G. Fracastoro”)
  8. Claudia Gasperini (Liceo “G. Fracastoro”)
  9. Giovanna Ferrarini (Liceo “G. Fracastoro”)
  10. Valeria Conforti (Liceo “G. Fracastoro”)
  11. Andrea Capuzzo (Liceo “G. Fracastoro”)
  12. Mariacristina Accili (Liceo “G. Fracastoro”)
  13. Luciana Formenti (Liceo “G. Fracastoro”)
  14. Cinzia Fumaroni (Liceo “G. Fracastoro”)
  15. Emanuela Palermo (Liceo “G. Fracastoro”)
  16. Alberto Vigato (Liceo “G. Fracastoro”)
  17. Sandra Franzogna (Liceo “G. Fracastoro”)
  18. Cristina De Franceschi (Liceo “G. Fracastoro”)
  19. Francesca Lazzarin (Liceo “G. Fracastoro”)
  20. Monica Basso (Liceo “G. Fracastoro”)
  21. Elisabetta Campana (Liceo “G. Fracastoro”)
  22. Rossella Latempa (Liceo Artistico Statale)
  23. Fernanda De Rinaldi (Liceo Artistico Statale)
  24. Barbara D'Aumiller (Liceo Artistico Statale)
  25. Alberta Bartoli (Liceo Artistico Statale)
  26. Renata Semizzi (Liceo Artistico Statale)
  27. Lorella Pasetto (Liceo Artistico Statale)
  28. Massimo Girelli (Liceo Artistico Statale)
  29. Cristina Graziani (Liceo Artistico Statale)
  30. Roberta Giani (Liceo Artistico Statale)
  31. Cristina Pirrami (Liceo Artistico Statale)
  32. Giusi Paladino (Liceo Artistico Statale)
  33. Lucio Vivenzio (Liceo Artistico Statale)
  34. Lina Costantini (Liceo Artistico Statale)
  35. Enzo Paiola (Liceo Artistico Statale)
  36. Antonia Lops (Liceo Artistico Statale)
  37. Cristina Milan (Liceo Artistico Statale)
  38. Maria Giorgione (Liceo Artistico Statale)
  39. Eliana Farina (Liceo Artistico Statale)
  40. Alessandra Lovato (Liceo Artistico Statale)
  41. Vittorina Fioraso (Liceo Artistico Statale)
  42. Giovanni Azzali (Liceo Artistico Statale)
  43. Antonio Zaminga (Liceo Artistico Statale)
  44. Chiara Poltronieri (Liceo Artistico Statale)
  45. Irene Danelli (Liceo Artistico Statale)
  46. Federica Sacchetto (Liceo Artistico Statale)
  47. Camilla Tinelli (Liceo Artistico Statale)
  48. Edda Zaipi (Liceo Artistico Statale)
  49. Cinzia Ferro (Liceo Artistico Statale)
  50. Flavia Pomari (Liceo “C. Montanari”)
  51. Giovanni Ceriani (Docente non di ruolo)
  52. Andrea Sellaroli (Liceo “C. Montanari”)
  53. Michele Pedrollo (Liceo “C. Montanari”)
  54. Matilde Rancan (Liceo “C. Montanari”)
  55. Lucia Maestrello (Liceo “C. Montanari”)
  56. Maria Grazia Tolin (Liceo “C. Montanari”)
  57. Annamaria Cimbalo (Liceo “C. Montanari”)
  58. Marina Romeo (Liceo “C. Montanari”)
  59. Lorella Vernier (Liceo “C. Montanari”)
  60. Albertini Simone (Liceo “C. Montanari”)
  61. Marina Ferlaino (Liceo “C. Montanari”)
  62. Maria Antonietta Schito (Liceo “C. Montanari”)
  63. Micaela Depalo (Liceo “C. Montanari”)
  64. Cristina Censabella (Liceo “C. Montanari”)
  65. Liliana Turina (Liceo “C. Montanari”)
  66. Cecilia Iannaccone (Liceo “C. Montanari”)
  67. Maura Zambon (Docente in pensione)
  68. Lorenzo Gobbi (Liceo “C. Montanari”)
  69. Giovanna Bolzoni (Liceo “C. Montanari”)
  70. Enrica Nobis (Liceo “C. Montanari”)
  71. Renata Simonetto (IISS “Copernico Pasoli”)
  72. Pietro Ganzarolli (IISS “Copernico Pasoli”)
  73. Barbara Gelio (IISS “Copernico Pasoli”)
  74. Paola Sinigaglia (IISS “Copernico Pasoli”)
  75. Alessandra Coletti (IISS “Copernico Pasoli”)
  76. Marta Grigato (IISS “Copernico Pasoli”)
  77. Silvia Pasquetto (IISS “Copernico Pasoli”)
  78. Antonella Prato (IISS “Copernico Pasoli”)
  79. Nicoletta Orlando Newman (IISS “Copernico Pasoli”)
  80. Monica Cecchi (IISS “Copernico Pasoli”)
  81. Cristina Mari (IISS “Copernico Pasoli”)
  82. Elena Tobaldini (IISS “Copernico Pasoli”)
  83. Giovanna Franzese (IISS “Copernico Pasoli”)
  84. Anna Bubici (IISS “Copernico Pasoli”)
  85. Andrea Baffetti (IISS “Copernico Pasoli”)
  86. Giovanna Lindegg (IISS “Copernico Pasoli”)
  87. Elisabetta Galvagni (IISS “Copernico Pasoli”)
  88. Giovanna Da Villa (IISS “Copernico Pasoli”)
  89. Matteo Tropina (IISS “Copernico Pasoli”)
  90. Marina Dall'Oca (IISS “Copernico Pasoli”)
  91. Paola Molesini (IISS “Copernico Pasoli”)
  92. Daniela Cabrini (IISS “Copernico Pasoli”)
  93. Flavia Perrone (IISS “Copernico Pasoli”)
  94. Giorgia Marastoni (IISS “Copernico Pasoli”)
  95. Marisa Capparotto (IISS “Copernico Pasoli”)
  96. Jana Pos (IISS “Copernico Pasoli”)
  97. Adriana Sandrini (IISS “Copernico Pasoli”)
  98. Roberta Cataldo (IISS “Copernico Pasoli”)
  99. Barbara Cobianchi (IISS “Copernico Pasoli”)
  100. Marta Castellani (IISS “Copernico Pasoli”)
  101. Emiliano Quintarelli (IISS “Copernico Pasoli”)
  102. Turlough Gallagher (IISS “Copernico Pasoli”)
  103. Veronica Mesaroli (IISS “Copernico Pasoli”)
  104. Andrea Masotto (IISS “Copernico Pasoli”)
  105. Josie Cavazzana (IISS “Copernico Pasoli”)
  106. Ornella Fraccaroli (IISS “Copernico Pasoli”)
  107. Monica Avesani (IISS “Copernico Pasoli”)
  108. Maria Luisa Damini (IISS “Copernico Pasoli”)
  109. Barbara Simeoni (IISS “Copernico Pasoli”)
  110. Michele Spagnolo (IISS “Copernico Pasoli”)
  111. Silvia Pasquetto (IISS “Copernico Pasoli”)
  112. Andrea Marinucci (IISS “Copernico Pasoli”)
  113. Elena Saladino (IISS “Copernico Pasoli”)
  114. Renato Rainero (IISS “Copernico Pasoli”)
  115. Patrizia Alessi (IISS “Copernico Pasoli”)
  116. Francesca Castegnaro (IISS “Copernico Pasoli”)
  117. Gisella Di Pasquale (IISS “Copernico Pasoli”)
  118. Cristina Zancanaro (IISS “Copernico Pasoli”)
  119. Chiara Pinazzi (IISS “Copernico Pasoli”)
  120. Nora Chincarini (IISS “Copernico Pasoli”)
  121. Cristina Castelluzzo (IISS “Copernico Pasoli”)
  122. Agostino Milani (IISS “Copernico Pasoli”)
  123. Elena Sterzi (IISS “Copernico Pasoli”)
  124. Barbara Barana (IISS “Copernico Pasoli”)
  125. Katia Menegolo (IISS “Copernico Pasoli”)
  126. Pietro Ganzarolli (IISS “Copernico Pasoli”)
  127. Stefania Zenatello (IISS “Copernico Pasoli”)
  128. Alessandra Formenti (IISS “Copernico Pasoli”)
  129. Evelina Galimberti (IISS “Copernico Pasoli”)
  130. Ilaria Rodella (IISS “Copernico Pasoli”)
  131. Nicoletta Zanardi (IISS “Copernico Pasoli”)
  132. Ivana Genovizzi (IISS “Copernico Pasoli”)
  133. Claudio Ferrari (IISS “Copernico Pasoli”)
  134. Giovanni Biolcati (IISS “Copernico Pasoli”)
  135. Manuela Rodriguez (IISS “Copernico Pasoli”)
  136. Davide Moschini (IISS “Copernico Pasoli”)
  137. Katia Gozzi (IISS “Copernico Pasoli”)
  138. Maria D'Introno (IISS “Copernico Pasoli”)
  139. Angelo Marino (IISS “Copernico Pasoli”)
  140. Valentina Volpe (IC “Verdi”)
  141. Antonella Inama (Liceo “A. Messedaglia)
  142. Andrea Cicolin (Liceo “A. Messedaglia)
  143. Mauro Ferra (Liceo “A. Messedaglia)
  144. Carlotta Gualtieri (Docente non di ruolo)
  145. Debora Di Nardo (Docente non di ruolo)
  146. Katia Danzi (Docente non di ruolo)
  147. Rossella Marazita (Docente non di ruolo)
  148. Giuseppe Ottaviani (Docente non di ruolo)
  149. Luca Carcereri  (Docente non di ruolo)
  150. Irene Brighenti (Docente non di ruolo)
  151. Isabella Roveroni (Liceo “E. Medi” - Villafranca)
  152. Barbara de' Nucci (I.C. 13 “Primo Levi” Cà di David)
  153. Carla Maggiulli (I.C. 13 “Primo Levi” Cà di David)
  154. Gianni Bernardelli (I.C. 13 “Primo Levi” Cà di David)
  155. Patrizia Ballardini (I.C. 13 “Primo Levi” Cà di David)
  156. Serena Domenichini (I.C. 13 “Primo Levi” Cà di David)
  157. Maria Teresa Stallone (I.C. 13 “Primo Levi” Cà di David)
  158. Giovanna Pezzano (I.C. 13 “Primo Levi” Cà di David)
  159. Eveline Vella (I.C. 13 “Primo Levi” Cà di David)
  160. Caterina Micheletti (IC 13 “Primo Levi” Cà di David)
  161. Anna Maria Torriglia (ITS “Marco Polo”)
  162. Rosanna Dal Molin (ITS “Marco Polo”)
  163. Delia De Grandis (ITS “Marco Polo”)
  164. Sara Schena (ITS “M. Polo”)
  165. Cristina Cona (ITS “M. Polo”)
  166. Lucia Lonardon (ITS “M. Polo”)
  167. Andrea Zaffaroni (ITS “M. Polo”)
  168. Alice Pontalto (Docente non di ruolo)
  169. Paola Coppi (ITS “M. Polo”)
  170. Donatella Fasani (Liceo “Calabrese Levi”)
  171. Grazia Aloia (Liceo “Calabrese Levi”)
  172. Riccardo Mauroner (Educandato “Agli Angeli”)
  173. Pierangelo Cangialosi (Educandato “Agli Angeli”)
  174. Chiara Begnini (Istituto “L. Mondin”)
  175. Sara Incarnato (Istituto “Medici” di Legnago)
  176. Daniela Vartolo (IC Lugagnano)
  177. Lorenzo Rocca (ITCS “Lorgna Pindemonte”)
  178. Gaia Guarienti (ITCS “Lorgna Pindemonte”)
  179. Elisabetta Frilli (ITCS “Lorgna Pindemonte”)
  180. Marcella Cecchini (ITCS “Lorgna Pindemonte”)
  181. Stefano Picotti (ITCS “Lorgna Pindemonte”)
  182. Elena Trevisan (ITCS “Lorgna Pindemonte”)
  183. Camilla Scapini (Liceo “S. Maffei”)
  184. Daniela Francardo (Istituto Professionale “E. Fermi”)
  185. Nicoletta Barazzutti (IPSSAR “A. Berti”)
  186. Cristina Ruzzene (IIS “Stefani Bentegodi”)
  187. Nicola Piccolboni (IIS “Stefani Bentegodi”)
  188. Patrizia Pancetta (IIS “Stefani Bentegodi”)
  189. Daniela Golo (IIS “Stefani Bentegodi”)
  190. Francesco Pietro Di Gregorio (IIS “Stefani Bentegodi”)
  191. Giorgio Arzone (IIS “Stefani Bentegodi”)
  192. Monica Pignatta (IIS “Stefani Bentegodi”)
  193. Laura Rossi (IIS “Stefani Bentegodi”)
  194. Silvia Provolo (IIS “Stefani Bentegodi”)
  195. Maddalena Brentarolli (Liceo “Guarino Veronese”)
  196. Fabio Dalla Vecchia (Liceo “Virgilio” di Mantova)
  197. Andrea Cengia (Liceo “Da Vinci” Arzignano – VI)
  198. Valentina Amico (IPSAR “Carnacina”)
  199. Emanuele Michelon (ITI “G. Marconi”)
  200. Cecilia Caligara (IIS “M. Sanmicheli”)
  201. Federica Trentini (IIS “M. Sanmicheli”)
  202. Laura Crestoni (IIS “M. Sanmicheli”)
  203. Rosalba Maurogiovanni (IC “Caperle”)
  204. Antonella Cavallini (IC “Caperle”)
  205. Giovanna Mangone (Docente in pensione)
  206. Paola Lorenzetti (IC 14 San Massimo – Verona)
  207. Eleonora Malavenda (IC 14 San Massimo – Verona)
  208. Francesca Vacalebre (IC 14 San Massimo -  Verona)
  209. Alberto Amadio (IC 12 “Golosine”)
  210. Vittoria Marzasette (ISISS “L. Dal Cero”)
  211. Fabia Crestan (ISISS “L. Dal Cero”)
  212. Paola Belloni (ISISS “L. Dal Cero”)
  213. Laura Meneghetti (ISISS “L. Dal Cero”)
  214. Rossella Zaghi (ISISS “L. Dal Cero”)
  215. Laura Colla (ISISS “L. Dal Cero”)
  216. Antonio Pileggi (ISISS “L. Dal Cero”)
  217. Antonella Fiorini (ISISS “L. Dal Cero”)
  218. Claudio Balasso (ISISS “L. Dal Cero”)
  219. Francesca Chiarotto (ISISS “L. Dal Cero”)
  220. Maria Serena Cioffi (IC 15 Fincato – Rosani)

                         

[1]“Education at a glance”/ Uno sguardo sull’Istruzione: Indicatori dell’OCSE (OECD, 2019) è una fonte autorevole di informazioni sullo stato dell’istruzione nel mondo. Il rapporto presenta dati sulla struttura, sul finanziamento e sulle prestazioni dei sistemi d’istruzione dell’area dell’OCSE e dei Paesi partner dell’Organizzazione.

 

 

 

 

 

 

                                                                                                         

 

 




0 hanno firmato. Arriviamo a 500.
Più firme aiuteranno questa petizione a ottenere una risposta da parte del decisore. Aiuta a portare questa petizione a 500 firme!