Giò&Giulia e pulli -Falchi Pellegrini al Pirellone Che l'uomo non tocchi il nido!

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Come ormai noto sulla terrazza del Pirellone, a Milano, hanno nidificato, già da alcuni anni, due falchi pellegrini, che sono stati chiamati Giò e Giulia, per ricordare l'ing. Giò Ponti, l'ingegnere che ha progettato il grattacielo Pirelli e Giulia Vimercati, sua moglie.

Dopo la deposizione delle uova, il 18 aprile sono nati 3 pulli, che oggi, con la cura costante dei genitori,  sono cresciuti e diventati  3 bei falchetti che già abbandonano il nido per qualche ora girando per la terrazza.

Sabato 19 maggio p.v. si procederà ad inanellare i falchetti e su uno di loro verrà sistemato un GPS a zainetto, di norma questo va messo quando i falchi hanno completato il loro sviluppo, metterlo adesso vuol dire che fra qualche settimana non sarà più idoneo.

Noi crediamo che l'operazione di inanellamento, fatta a questa data, sia tardiva. Il rischio che si corre è quello che i pulli, spaventati, possano farsi male, addirittura buttandosi dal palazzo.

Giulia, la mamma, ha avuto da recente un trauma alla spalla e quasi sicuramente non ha recuperato al 100%. Si rischia che la femmina, per cacciare gli intrusi che toccano i piccoli, non avendo la completa coordinazione delle ali vada ad impattare contro qualcosa.

Inoltre abbiamo saputo che i trasmettitori sono forti conduttori di corrente, se il falchetto con il GPS sulle spalle si avvicina a una linea a media tensione può morire in pochi secondi.

In data 8 maggio si erano riuniti gli esperti per valutare se, dopo l'incidente avuto da Giulia, fosse necessario intervenire, ma nel comunicato diramato si recitava "....si è deciso di non intervenire con alcun intervento, ritenendo che possa essere dannoso all'equilibrio in essere nelle cure parentali dei pulli e non strettamente necessario...."

Pertanto visto che i pulli sono molto grandi e capiscono l'eventuale pericolo dato dalla presenza dell'uomo, così come Giò e Giulia chiediamo di annullare sia l'inanellamento che la messa del GPS e di rimandare tali operazioni alla prossima nidiata, magari quando i pulli hanno dimensioni diverse, questo per evitare che si possa alterare l'equilibrio creato fra genitori e figli.

L'intervento tardivo dell'uomo rischia di far finire questa bella favola nata sui tetti di Milano.

La natura è meravigliosa che l'uomo non si intrometta!



Oggi: Anna conta su di te

Anna Giustra ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Al Sindaco di Milano dott. Sala: Giò&Giulia e pulli -Falchi Pellegrini al Pirellone Che l'uomo non tocchi il nido!". Unisciti con Anna ed 97 sostenitori più oggi.