La raccolta differenzia nella mia città Foggia e al Sud in generale

La raccolta differenzia nella mia città Foggia e al Sud in generale

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
ASSOCIAZIONE "MEMORIA CONDIVISA" www.memoriacondivisa.it ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a AL Sindaco di Foggia e a


  • ALEX LANGER
     
     Era il presidente del Gruppo Verde al Parlamento Europeo. Uno dei pochi ad avere una visione dell’ecologia di livello europeo, il mondo ecologista italiano era una sorta di mondo feudale dove le alleanze si componevano e ricomponevano «alla libanese». Alexander Langer non era toccato da queste miserie.
     
    Carissimo segratario Nicola Zingaretti, Michele Emiliano, presidente della Regione Puglie e Raffaele Piemontese Assessore foggiano al Bilancio
     
    vi abbiamo ascoltato attentamente a Foggia, per sostere il candidato del Pd, Pippo Cavaliere, la speranza era che i 5 stelle lo appoggiassero nel ballottaggio, l'ing. Quarato, non ha voluto  capire ragione, la maggiorparte sono confluiti su Landella...andrebbe ringraziato.
    Siamo impegnatissimi per far decollare a Foggia la raccolta differenziata, che deve partire dall'abolizione dei cassonetti preda dei topi e degli incendi, uno scempio,  sai cosa sono, vivendo a Roma... E' necessario iniziare in un solo quartiere e fare esperienza.
    Abbiamo bisogno del vostro appoggio, di quello del sottosegretario Morassut, sottosegretario all'ambiente, del capogruppo del Pd, Pippo Cavaliere e della segretaria provinciale Pd.

    Bari, con il sindaco De Caro è diventata un'altra città, godibile e vivibilissima, caro Michele, ci conosciamo dalla tua prima sindacatura, la tua fortuna politica fu l'abbattimento della serranda sul mare di Punta Perotti, una grande iniziativa ambientalista,
     
    Abbiamo scritto più volte, con posta PEC e normale, nessuna risposta. Caro segretario, caro Governatore, carissimo assessore,  come dobbiamo comportarci per  "uccidere l'autoreferenzialità", l'indifferenza, l'abulia cronica che ha reso una città di 150 mila abitanti, sorda a qualsiasi richiamo, come dobbiamo fare per stanare la politica, i politici che, abbiamo sostenuto con forza e sfacciatamente nemmeno ci rispondono, come se fosse una questione personale. Dateci la soddisfazione, diteci che quanto chiediamo, coincide con il cartello del bambino di Stornarella, carissimo Michele, i cittadini foggiani non sono come quelli  baresi, Landella non è De Caro che,  assomiglia ad un politico del passato, al mitico sindaco di Roma Petroselli, per impegno e passione.
     
    Una bambina, sta piegando Trump e Bordonaro, la Comunità europea, è un nuovo sessantotto, non si fermerà, andrà avanti, per abbattere il muro di gomma eretto dalla politica imbelle e senza futuro.
     
    Con il nuovo governo dobbiamo raccogliere i frutti, siamo stati tutti vessati e violentati dalle parole di un ministro irresposabile e provocatore. Adesso che abbiamo un po di pace, dobbiamo agire, Ho lavorato per tantissimi anni con la REX elettrodomestici, il suo inventore, Lino Zanussi, ci riceveva con il motto "FATTI NON PAROLE" . Adesso con la tua autorevolezza devi dire al sottosegretario Morassut, che come me proviene dal PCI, di rispondere alle carte che gli abbiamo inviato, si tratta di civiltà, di rispetto delle persone che si battono da anni per un paese migliore, hanno perso i propri cari per difendere le libertà democratiche.
     
    Non ci fermeremo fino a quando non riceveremo risposte. Passiamo metà dell' anno dai nostri figli a Conegliano, dove sono all'80% della differenziata, sono disponibili per una consulenza.
     
    La speranza è l'ultima a mortire.
     
    Grazie a tutti voi per la pazienza.
     
    Mario Arpaia
     

     
     
    Egr. viceministro, On.  Roberto Morassut,
    abbiamo letto il suo curriculum e si è aperto il cuore, è stato con Rutelli e Veltroni, altre persone, abbiamo scritto e chiamato la segreteria del dott. Grillo, senza esito, abbiamo telefonato alla segreteria, hanno risposto che ci avrebbero richiamato, nessuno si è fatto sentire. In allegato trova le nostre richieste, potrà risponderci e indirizzarci a chi di dovere. E' inutile ripeterlo siamo minoranza nel Paese da sempre, siamo al governo per un colpo di fortuna, facciamo in modo che il Paese esca da un lungo letargo, per Salvini l'ambiente era l'ultima cosa.
    IL materiale allegato da la possibilità di capire la nostra determinazione e lavoro sul territorio.
     
    In attesa di conoscere il suo pensiero, inviamo cordiali saluti.
     
    Mario Arpaia
     

     AZIENDA LEEDER PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA
  •  
    Scritto da Mario Arpaia   
0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!