PETIZIONE CHIUSA

APRIAMO IL PORTO DI CATANIA ALLA CITTÀ! …………………………… Via il muro di divisione tra porto di Catania e centro storico; nuove piste ciclo-pedonali, più turismo e meno cemento.

Questa petizione aveva 206 sostenitori


Il sindaco di Catania Enzo Bianco più volte si è dichiarato contro la cementificazione del porto e per la sua riapertura alla città.

Con questa petizione sosteniamo questa posizione ma chiediamo che si passi dalle parole ai fatti.

Sebbene Catania sia una città di mare, da anni non riesce a valorizzare correttamente questa sua grande potenzialità culturale ed economica.

In particolare vicino al centro storico (dove maggiore potrebbe essere l'importanza di un libero accesso al mare), il porto è chiuso e recintato come un fortino ed un muro impedisce il libero accesso al mare ai cittadini ed ai turisti un tranquillo spostamento dal porto al centro della città. 

Il porto se ben gestito potrebbe diventare una fantastica opportunità di sviluppo economico e culturale. 

Catania ha un porto perfettamente inserito nel centro storico; l'opportunità di riaprire la città al mare favorirà lo sviluppo economico della città e attraverso lo sviluppo del traffico turistico e diportistico, sarà un'opportunità anche per aiutare il commercio, i negozi, gli alberghi del centro storico.

Invece oggi si insiste, tramite l'Autorità portuale, nell'incentivare un'attività commerciale che potrebbe essere svolta più adeguatamente dal porto di Augusta; attività incompatibile con quella turistica o peggio, che diventa giustificazione di ulteriore colate di cemento sulla nostra costa. 

Come prima conseguenza di questa scelta, un muro impedisce ai catanesi la libera fruizione all'interno del porto.I catanesi che vogliono usufruire del porto lo devono fare quasi come fossero ospiti indesiderati. 

Il turista che arriva al porto di Catania in nave,  dopo avere ammirato a distanza gli archi della marina, i tetti delle chiese barocche, il palazzo Biscari, l’Etna sullo sfondo, invece di arrivare in centro con una bella pista ciclo-pedonale, deve fare lo slalom tra i silos, i container, i Tir parcheggiati o in movimento.  

Premesso ciò chiediamo al Sindaco di Catania, in forza della sua autorità di primo cittadino, di assumere tutti i necessari adempimenti presso l’Autorità Portuale (e se l’Autorità rimane sorda presso il Ministero competente) affinché: 

·        venga eliminato l’attuale muro di recinzione aprendo finalmente il porto alla città;

·         venga rivisto immediatamente il PRG del porto escludendo definitivamente dallo stesso qualsiasi previsione di nuova cementificazione;

·         vengano previsti nel PRG del porto percorsi ciclo pedonali che permettano ai catanesi ed ai turisti di muoversi velocemente ed in sicurezza tra porto e centro storico e viceversa. Per rendere fruibile il porto ai catanesi ma anche come strumento per rivitalizzare le attività commerciali del centro storico di Catania grazie al turismo.

Chiediamo infine di avviare un dibattito pubblico sul Porto e su chi dovrà gestirlo nei prossimi anni.

 

N.B. Questa raccolta firme è assolutamente aperta a tutti indipendentemente dalle proprie convinzioni politiche. Ogni persona, ogni associazione, ogni partito può aderire alla raccolta ed alla presentazione delle firme al Sindaco.



Oggi: Verdi conta su di te

Verdi Catania ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "AL SINDACO DI CATANIA ENZO BIANCO: APRIAMO IL PORTO DI CATANIA ALLA CITTÀ! …………………………… Via il muro di divisione tra porto di Catania e centro storico; nuove piste ciclo-pedonali, più turismo e meno cemento.". Unisciti con Verdi ed 205 sostenitori più oggi.