Salviamo la Repubblica dell’Arte di Frigolandia dall’assurda minaccia di sgombero

0 hanno firmato. Arriviamo a 15.000.


Con un’ordinanza di sgombero emanata l’11 marzo 2020 in piena emergenza Coronavirus, sulla cui dubbia legittimità dovrebbe pronunciarsi il TAR o la Presidenza della Repubblica, la Giunta del Consiglio Comunale di Giano dell’Umbria sta cercando di cancellare la straordinaria esperienza della immaginaria Repubblica dell’Arte di Frigolandia.

Sede delle riviste Frigidaire e Il Nuovo Male, Laboratorio di Grafica e Museo dell’Arte Maivista (MAM) dedicato al fumetto e all’illustrazione, che conserva migliaia di opere dei maggiori autori italiani, come Pazienza, Tamburini, Scozzari, Sparagna, Vincino, Liberatore, Igort, Echaurren e tanti altri, Frigolandia è stata visitata negli anni da migliaia di famiglie, giovani, studiosi e ricercatori di ogni parte d’Italia e del mondo, moltiplicando così anche l’afflusso turistico sul territorio umbro.

La minaccia di sgombero è tanto più assurda in quanto Frigolandia non ha mai ricevuto contributi pubblici, paga regolarmente il canone previsto dal contratto di concessione firmato nel 2005, ed è in piena attività con la pubblicazione di riviste e libri, la realizzazione di seminari di studio, l’organizzazione di mostre di successo ed eventi culturali in molte città italiane.

La scomparsa di Frigolandia distruggerebbe una delle più originali esperienze artistiche e giornalistiche europee che ha le sue radici nella rivista Frigidaire fondata nel 1980 e prima ancora nella satira del Il Male.

Significherebbe la chiusura delle riviste Frigidaire e Il Nuovo Male e del Museo dell’Arte Maivista, la dispersione della biblioteca e del prezioso archivio storico, oggetto di molte tesi di laurea italiane e di studi specialistici anche nella prestigiosa Università di Yale nel Connecticut.

Sarebbe un danno irreparabile e un vero crimine culturale.

Ci appelliamo alle autorità nazionali perché fermino la persecuzione in atto, in modo che Frigolandia possa continuare a vivere ed operare liberamente.

Se ami l’Arte, la Cultura, il Libero Pensiero firma e fai firmare l’appello!

Per approfondimenti:

www.frigolandia.eu

Facebook Frigidaire

Twitter Frigolandia

---------------------------------------------------------------

SAVE THE ART REPUBLIC OF FRIGOLANDIA FROM AN UNFAIR EVICTION ORDER

The City Council of Giano dell’Umbria (Italy) issued an eviction notice to the Art Republic of Frigolandia, on March 11, 2020, during the Covid-19 crisis in Italy. Frigolandia is an extraordinary center of comics preservation, and a piece of history of Italian comics. The legality of this order is currently being judged by Umbria's Supreme Court, and the President of the Italian Republic.

The multifaceted Center hosts the artistic, comics, and satirical magazines Frigidaire and Il Nuovo Male; a graphic arts studio, and the Museum of Maivismo (that is, “Neverseen art”). The Center is dedicated to comics and illustration, and holds one of the largest collection of works by some of the most important Italian comics artists, illustrators, and painters, amongst them: Andrea Pazienza, Stefano Tamburini, Filippo Scòzzari, Cristoforo and Vincenzo Sparagna, Tanino Liberatore, Igort (Igor Tuveri), Pablo Echaurren. In these past decades, Frigolandia has been regularly visited by independent scholars and professors, as well as families, youths, and children from all over the world, contributing substantially to cultural tourism to the Italian Region of Umbria.

This eviction order represents an unjust threat, for several reasons: 

  • Frigolandia has never received public funds
  • has paid rent, regularly, since 2005
  • publishes magazines, journals, catalogues and studies
  • organizes successful exhibitions 
  • co-participates in cultural events sponsored by other Italian institutions. 

The eviction order would make Frigolandia disappear, destroying one of the most original, imaginative and creative artistic experience in Europe, which goes back to 1980, the year of Frigidaire foundation. The eviction would not just determine the closure of Frigidaire, but of all the other activities, including Il Nuovo Male, the Maivismo Museum, not to mention the scattering of the precious library and historical archive, which has been consulted and study by many Italian and international scholars from very prestigious universities (Yale, etc).

Its closing would cause a great damage to Italian comics, as well as to illustration studies, and it would be a true cultural crime.

We appeal to the national authorities to stop the ongoing persecution, so Frigolandia can continue to live and operate freely.

We ask you to consider signing this petition. If you support Art and Culture, please sign and circulate this petition!

For more information:

www.frigolandia.eu

Facebook Frigidaire

Twitter Frigolandia

(La traduzione è stata gentilmente elaborata da / The translation was kindly prepared by:
Carlotta Vacchelli, Ph.D. Candidate, Italian Studies Department of French and Italian, Indiana University - Bloomington)



Oggi: Eleonora conta su di te

Eleonora D'Uffizi ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella: Salviamo la Repubblica dell’Arte di Frigolandia dall’assurda minaccia di sgombero". Unisciti con Eleonora ed 14.777 sostenitori più oggi.