BASTA COMMISSIONI SUI CONTRIBUTI SCOLASTICI, BASTA VANTAGGI INIQUI ALLE BANCHE

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.


Per pagare i contributi "volontari" alle scuole dei nostri figli per dematerializzare è stato istituito il sito www.pagoinrete.istruzione.it , una bellissima iniziativa se non fosse sempre e comunque necessario per pagare online (cioè senza uscire di casa, consumare carburante, fare file inutili) essere "gabellati" con una commissione da 1 € a salire, poca spesa per ogni singola operazione ma comunque obbligatoria per ognuna, e si parla di quasi una decina all'anno.

A questo punto è d'obbligo la classica frase: CUI PRODEST ? ovverosia "chi ci guadagna ?": tutte le banche aderenti, le quali usufruiranno delle commissioni per ogni alunno italiano moltiplicato per la "quasi decina" di operazioni annue.

Posto che ritengo necessario rispettare il lavoro e la fatica di tutti, bancari inclusi, ci sono altre modalità, peraltro automatiche come quelle attualmente in essere, in cui il cittadino non sia vessato da gabelle a vantaggio dei soliti speculatori a cui è sempre dovuto un INIQUO vantaggio, leggasi costosissimi salvataggi di stato contrapposti alla capitalizzazione dei loro guadagni quando presenti.

Ritengo questo trattamento assolutamente ingiusto !!!!

Soluzione: molto più semplice di quello che sembra: chi vince l'appalto nazionale fornisce almeno tre modalità di pagamento, di cui una fisica (non tutti masticano il web), a costo zero perchè con il flusso di denaro che riceverà gli basteranno due giorni di valuta per  ripagarsi non solo dei costi ma lucrarci sopra abbondantemente.

FACCIAMOCI SENTIRE ALTRIMENTI FARANNO SEMPRE QUELLO CHE VOGLIONO LORO MA CON IL NOSTRO PORTAFOGLIO

 



Oggi: Pietro conta su di te

Pietro Santini ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Al Presidente della Repubblica e al Ministro della Pubblica Istruzione: BASTA COMMISSIONI SUI CONTRIBUTI SCOLASTICI, BASTA VANTAGGI INIQUI ALLE BANCHE". Unisciti con Pietro ed 11 sostenitori più oggi.