#senzaNoi al governo, #conNoi nel PD

0 hanno firmato. Arriviamo a 500.


#senzadinoi per il governo Cinque Stelle #connoi per la ricostruzione del PD.

 

#senzadinoi per il governo Cinque Stelle

L’80% del paese che si è recato alle urne ha scelto Cinque Stelle e Lega e ha detto un chiaro #noPD. Una democrazia sana vive di rispetto della volontà di voto e di alternanza riconoscibile tra governo votato e opposizione non votata. Questa è la vera responsabilità sul voto: il rispetto dei processi democratici e delle volontà degli elettori.

Noi riteniamo che l’interesse del Paese da parte del PD possa essere portato avanti attraverso un’opposizione seria, costruttiva e responsabile, non ostruzionistica e irresponsabile come quella tenuta dai #5stelle durante i governi PD. Ma opposizione ferma e chiara. Sarà il nostro contributo al Paese.

#connoi per la ricostruzione del PD

Non basta. Riteniamo necessario ripartire da noi, per ritrovare ragione e sostanza nuova nel merito e nel metodo da offrire al Paese.

Nel merito:

serve una riflessione permanente e comune sulle ragioni e sulle risposte ideali oltre che puntuali, tecniche o programmatiche ai disagi e ai problemi, come anche alle sfide del tempo presente. Le ideologie sono morte, gli ideali no: la riflessione esige discussione, cultura politica, confronto partecipato e mobilitazione, esige tempo e profondità, non l’istante o la superficialità.

Nel metodo:

Un partito non è fatto di like o di card o di gruppi social, ma è una comunità di militanti veri presenti nel territorio che va supportata, valorizzata, organizzata, informata e mobilitata.

Un partito non è un cartello elettorale in stato di allerta perenne ma è una realtà che rimane con le orecchie e gli occhi puntati sulla gente e che costruisce con essa, di cui non cavalca le paure e i disagi, ma li ascolta, li accoglie, li conosce, per offrire soluzioni o, quanto meno, provarci, in assetto dialogante. Il riformismo responsabile senza le teste, le parole e le gambe di chi lo deve portare avanti è una scatola vuota. Il riformismo progressista senza i corpi intermedi e la loro funzione di cinghia di trasmissione e di elaborazione diventa dirigismo.

La proposta politica senza la costruzione, la discussione, la condivisione reale, non solo elettorale, con chi ci mette la faccia nei territori e ne conosce istanze e problemi non funziona. Saranno processi più lenti ma proficui e riallacciano legami con i pezzi di popolo che rappresentano. La politica e le politiche, non le correnti, tornino a essere strumento di militanza nei circoli, le aree siano strumento di allargamento e non di divisione e allontanamento.

La rete non esaurisce la vita politica, non può essere un mero organo di trasmissione unidirezionale, ma deve essere strumento di informazione, di mobilitazione, di partecipazione effettiva e multidirezionale, di facilitazione all’elaborazione comune. Strumento non fine.

 

Questi sono alcuni dei temi e tanti ce ne sono ancora, occorre ricostruire al centro come in periferia, al vertice come alle basi, che son radici.

Noi, iscritti, militanti, elettori del Partito Democratico abbiamo forte la responsabilità della nostra funzione nel Paese che è:

#senzadinoi per il governo Cinque Stelle #connoi per la ricostruzione del PD.

Iscritti, militanti, elettori del Partito Democratico

 



Oggi: Mila conta su di te

Mila Spicola ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Al popolo del PD: #senzaNoi al governo, #conNoi nel PD". Unisciti con Mila ed 211 sostenitori più oggi.