DEMA TOTALE PER LE CURE PRIMARIE

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Gent.mi Signori in indirizzo

Come è noto, solo attualmente i MMG, a causa dell’emergenza Covid 19, possono ricettare dema ed il paziente , con o senza FSE attivato, può andare direttamente in farmacia con il tesserino a ritirare i farmaci, senza bisogno del promemoria.Era ora!!!! Ma non basta, per non far girare i cittadini inutilmente.

Chiedo, data l'emergenza e per evitare rischi inutili ai cittadini, che si disponga a SOGEI di aprire la dema anche per i farmaci delle ricette rosse, esempio oppioidi e esami per donne in gravidanza, e quelli delle bianche di fascia C, esempio paracetamolo, tanto sono facilmente evidenziabili anche per i farmacisti: è una cosa subito pronta automaticamente, senza alcuna necessità di variazioni tecniche nei SW dei medici.

Chiedo che anche nel caso  degli esami-accertamenti-visite etc. ,  si possa non stamparli ma solo inviarli , in modo  che tutti i cittadini, con o senza FSE, possano andare direttamente al CUP con il tesserino o scaricarle , come per i farmaci. 

Ci state chiedendo molti sacrifici e la nostra categoria ha pagato un conto troppo salato di decessi per la mancanza di DPI in cui l’avete relegata. 

È tempo che i Medici di Famiglia siano presenti nelle unità di crisi, siano ascoltati oltrechè dotati dei DPI adeguati, con mascherine almeno FFP2, e che si sfruttino in pieno le possibilità che la tecnologia informatica e la telemedicina oggi offrono, compreso il collegamento al repository aziendale in cui lavorano per essere in rete con gli ospedali ed i laboratori di riferimento. 

Non ha senso, specialmente in situazione di emergenza come questa, continuare a far girare la gente quando possono circolare semplicemente i dati come in Inghilterra e Spagna. 

Non voglio ringraziamenti per il lavoro che sto facendo, ma che mettiate la nostra categoria realmente in grado di potere lavorare, forniate i DPI adeguati per la sicurezza mia e dei collaboratori di studio, in modo che si possano attivare ovunque gli ambulatori Covid territoriali dei MMG, le USCA domiciliari e “riaprire” il mio studio, previo triage ed appuntamento, per tutte le altre patologie. 

I Cittadini ne hanno estrema necessità ed i Medici di Famiglia vogliono aiutarli.

Non ci saranno mai Ospedali e letti di terapie intensive sufficienti, se non si attiva il filtro delle cure primarie territoriali ! 

Grazie per la Vostra collaborazione.