Rivisitare le modalità di erogazione delle lezioni.

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!
Simone Merla ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Il magnifico rettore dell'Università di Ferrara Giorgio Zauli

Noi tutti, studenti dell'Università di Ferrara, chiediamo gentilmente al Magnifico rettore Giorgio Zauli di rivisitare le modalità didattiche previste per l'anno accademico 2021/2022. Chiediamo di fare un nuovo sondaggio volto a conoscere il numero effettivo di studenti che sarà a Ferrara per il prossimo anno accademico, quindi in grado di poter seguire le lezioni in presenza.
Con questi dati in mano, chiediamo quindi di confrontare questo numero con le capienze delle varie aule disponibili, in modo da, se possibile, riuscire a venire incontro a quegli studenti che vogliono avere una esperienza universitaria completa.

Proponiamo, sempre se la situazione contagi non peggiori, di attuare le lezioni in presenza per un numero limitato di studenti garantendo comunque le norme vigenti sulla sicurezza atte a limitare i contagi. I posti in questione potrebbero essere soggetti a prenotazione preventiva da parte degli studenti interessati oppure li si potrebbe assegnare a rotazione garantendo a tutti gli stessi servizi, il tutto mantenendo la didattica a distanza per gli studenti che abbiano difficoltà a tornare nella città universitaria. Queste soluzioni garantirebbero una maggior fruibilità degli studenti alla vita universitaria, beneficiando anche del contatto diretto con i docenti, e gioverebbe in secondo luogo anche all'economia e alla vitalità della città.

Se proprio tutto ciò non sia possibile chiediamo quantomeno di attuare una riduzione delle tasse in quanto non potremo usufruire a pieno dei servizi che l'università dovrebbe garantire.

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 1.000 firme!