Il Nobel per la pace a Carola Rackete

Il Nobel per la pace a Carola Rackete

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
Carlo De Bastiani ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Al governo svedese - Commissione del Premio Nobel

Il Premio Nobel per la Pace 2019 alla coraggiosa capitana della Sea Watch, Carola Rackete, dà il giusto, meritato, riconoscimento anche a tutte quelle Ong che sfidando leggi inumane, rischiando la prigione e la stessa incolumità, continuano a salvare in mare tutti quei poveri migranti, uomini, donne e bambini, che fuggendo da guerre, persecuzioni, miseria e dalle orribili prigioni-lager libiche, cercano solo una vita un po’ più dignitosa.

La coraggiosa Capitana Carola Rackete ha trasmesso un messaggio forte, simbolico per il mondo intero. Una risposta esemplare di civiltà, accoglienza, solidarietà e umanità contro ogni forma di odio contro i migranti, di razzismo e xenofobia.

Il Nobel le spetta per il suo gesto eroico: portare in salvo 42 poveri migranti, sfidando leggi assurde e disumane e pagando ingiustamente con il carcere la sua nobile azione umanitaria.

Perché - come ha scritto il padre comboniano Alex Zanotelli - ha anteposto alla legge fallace degli uomini la legge della vita e la legge dell'amore, che devono essere la nostra bussola, fino al punto di pagare di persona la sua scelta di sostegno e salvezza".

Perché è un atteggiamento profondamente cristiano la disobbedienza alle ingiustizie: i primi martiri sono morti proprio per questo motivo. Inoltre  Antigone, l’eroina classica per antonomasia, afferma che l'unica maniera per interrompere la serie di leggi assurde e uscire fuori dalla follia collettiva è usare la parola 'amore'.

Perché Carola non capitanava solo una nave: la SeaWatch era come un’ambulanza con un malato grave a bordo che corre verso l'ospedale più vicino e non si ferma neanche davanti all'alt della polizia; l'imbarcazione aveva uno stato di emergenza a bordo ed era giusto che non si fermasse nella corsa ad approdare nel porto più sicuro e vicino.

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!