Subito una Commissione Parlamentare d'inchiesta sui VERI costi del MOSE di Venezia

0 hanno firmato. Arriviamo a 5.000.


I conti non tornano, le opere sono costate molto meno dei quasi 7 miliardi spesi finora. 

Ecco le ragioni della petizione: il sito ufficiale del M.O.S.E. ,  aperto dopo l’intervento di ANAC ( www.mosevenezia.eu ) mostra, ad oggi, solo 49 bandi pubblicati a partire dalla primavera del 2010 per un importo complessivo di 311 milioni di Euro, mentre a Bilancio 2017 sono riportati lavori per 6.992.026.413 di €, briciole!
L’analisi dei capitolati di questi pochi bandi consente tuttavia di ricavare un quadro attendibile dei costi dei principali elementi del M.O.S.E.: opere di sistemazione delle bocche di porto, cassoni di alloggiamento, paratie mobili, centrale di controllo, jack-up, conche di navigazione, opere di mitigazione ambientale.

Da questa analisi risulta che la somma di tutti questi elementi è di molto inferiore alla spesa pagata dallo Stato, che dovrà stanziare altri fondi per completare l'opera!
Dove sono finiti i soldi? Dopo le notizie relative alle distrazioni di ingenti fondi ( 50 milioni per la ristrutturazione di opere della Curia Patriarcale) le recenti dichiarazioni dei Commissari di Governo relative alla “sparizione” di somme stanziate per lavori mai eseguiti impongono una decisa azione di pulizia da parte del Parlamento che dispone di tutti gli strumenti, anche giuridici, per accertare quanto siano costate veramente le opere del M.O.S.E., se sono state costruite conformi ai Capitolati Tecnici, chi è stato pagato e quanto.

La realizzazione del M.O.S.E., grande opera pubblica che dovrebbe salvaguardare la città di Venezia permane, perciò in una situazione di inaccettabile opacità nonostante siano emersi gravissimi fatti corruttivi non completamente accertati.

Questa azione di pulizia deve interessare tutte le forze politiche a dimostrazione della concreta volontà di porre fine a questo enorme spreco e, soprattutto, richiedere a chi si è indebitamente arricchito la restituzione del maltolto.

Chiediamo perciò ai Presidenti di Camera e Senato di farsi promotori dell’istituzione di una Commissione Bicamerale d’inchiesta, ai sensi dell’art 82 della Costituzione, che operi con la massima trasparenza e pubblicità dei suoi lavori per rendere noto al Parlamento ed a tutti i cittadini lo svolgimento di questa ennesima, oscura, pagina di malamministrazione.

 



Oggi: Giuliano conta su di te

Giuliano Bastianello ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Ai Presidenti della Camera e del Senato: subito una Commissione Parlamentare d'inchiesta sui VERI costi del M.O.S.E.". Unisciti con Giuliano ed 2.616 sostenitori più oggi.