PETIZIONE CHIUSA

Non facciamo distruggere un bene che appartiene a tuttà la città. Facciamo ritirare il taglio dei finanziamenti alle Biblioteche di Roma.

Questa petizione aveva 1.330 sostenitori


L'Amministrazione Comunale ha deciso un taglio inaudito per il finanziamento 2015: per le 38 biblioteche (+ 1 bibliobus) diffuse sull'intero territorio comunale e per gli uffici centrali, per gli stipendi di circa 280 dipendenti pubblici e circa 90 dipendenti Zètema, per utenze, pulizie, manutenzione e ristrutturazioni, ecc.,oltre 3 mln di euro in meno rispetto al 2014, con la previsione di ulteriori tagli di 2 mln l'anno.

Le biblioteche sono un servizio pubblico universale, gratuito e di qualità, che può vantare un costante, vastissimo e notevole apprezzamento da parte della cittadinanza (numero di presenze complessive nelle biblioteche nel 2014: 2.450.000).

Ora noi cittadine/i dovremo assistere alla chiusura di un gran numero di biblioteche, alla drastica riduzione degli orari di apertura al pubblico, alla cancellazione degli acquisti di libri, dvd, cd, giornali e periodici, di ristrutturazioni e aperture nuove sedi...

Volete essere ricordati come gli Amministratori che hanno distrutto un organismo pubblico che ha ben funzionato, con efficienza e trasparenza economica, per 19 anni? Un bene che appartiene a tutta la città?

Avete sbagliato: dimostrate di averlo capito e rimediate a questo crimine contro la cultura. Ripristinate subito, almeno, il finanziamento 2014.



Oggi: Giorgio conta su di te

Giorgio Salerno ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "AI CITTADINI DI ROMA: Ritiro dei tagli enormi al bilancio delle Biblioteche di Roma". Unisciti con Giorgio ed 1.329 sostenitori più oggi.