PETIZIONE CHIUSA
Diretta a Presidente della Repubblica Italiana e del Consiglio Superiore di Difesa Giorgio Napolitano

Abolizione o sospensione della parata militare del 2 giugno 2013

La parata militare che si tiene in occasione della Festa della Repubblica del 2 giugno è vecchia, inutile e costosa.

Costosa: negli anni passati abbiamo calcolato un costo medio della Parata militare di circa 10 milioni di euro, solo parzialmente ridotti nel 2012.

Inutile: la Repubblica Italiana, come sancito dalla Costituzione, "ripudia la guerra". Fare sfoggio delle sue capacità belliche è quindi poco costituzionale (se ripudia la guerra che senso ha mostrare i muscoli?) oltre che poco degno di un paese che ha la pace come valore fondante.

Vecchia: la parata militare del 2 giugno è solo sfoggio di forza militare, sfoggio offensivo che se mai ha avuto un senso nel passato, oggi suona del tutto anacronistico e semmai anche un po' ridicolo.

Lasciamo le parate militari ai regimi che fanno della forza militare la loro ragione di essere.
L'Italia è una Repubblica fondata sul Lavoro.
Oggi, spendere milioni di euro per celebrare la propria forza militare ("L'Italia ripudia la guerra...") invece che investirli per cercare di rilanciare l'occupazione è ancor più privo di senso.

Per questo chiediamo di abolire questo inutile sfoggio di muscoli. O quanto meno di sospenderlo, per rispetto ai milioni di cittadini italiani che non riescono ad arrivare alla fine del mese.

Questa petizione è stata notificata a:
  • Presidente della Repubblica Italiana e del Consiglio Superiore di Difesa
    Giorgio Napolitano


    maso notarianni ha lanciato questa petizione con solo una firma e ora ci sono 219 sostenitori. Lancia la tua petizione per creare il cambiamento che ti sta a cuore.




    Oggi: maso conta su di te

    maso notarianni ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Abolizione o sospensione della parata militare del 2 giugno 2013". Unisciti con maso ed 218 sostenitori più oggi.