Abolire il passaggio obbligato al digitale terrestre di seconda generazione DVB T2

Abolire il passaggio obbligato al digitale terrestre di seconda generazione DVB T2

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
Gianluca Pastore ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a Ministro dell'ambiente

In base alle normative sono ad oggi approvate, dal 2022 ci sarà lo switch-off delle trasmissioni in DVB T1 e tutte le famiglie italiane, che possiedono tv acquistate fino al 2017 saranno costrette ad acquistare tv con sintonizzatore DVB-T2 oppure dovranno acquistare dei sintonizzatore DVB-T2 da collegare alle "vecchie" (si fa per dire) tv, che si trasformerebbe sostanzialmente a dei meri monitor. Atteso che la nuova tecnologia promette miglioramenti in ordine alla definizione delle immagini che non sarebbe comunque apprezzabile all'occhio umano, esaminiamo tutte le conseguenze negative che comporterebbe:

Sotto il profilo economico costringerebbe milioni di famiglie italiane a spendere soldi per dotarsi di nuove tv o sintonizzatori, così come già una quindicina di anni fa quando c'è stato lo switch-off dell'analogico. Le tv in DVB T1, specie quelle in FullHD o 4K, hanno già eccellenti definizioni che il T2 non potrà in alcun modo migliorare o, anche se ci fosse un piccolo incremento della definizione delle immagini, non si capisce perché i consumatori devono essere "costretti" ad adeguarsi a questa nuova tecnologia. Gli irrisori incentivi previsti per alcune fasce di reddito di certo non andrebbero a colmare, neanche parzialmente l'esborso economico delle famiglie italiane.

In termini pratici, andando a collegare un nuovo sintonizzatore DVB T2 le nostre tv, che avevano già funzioni avanzate attivabili tramite telecomando, non saranno più utilizzabili perché andrebbero utilizzati come dei semplici monitor e il cambio canale e le altre funzioni andrebbero attivate dal telecomando del sintonizzatore, perdendo, evidentemente, anche la qualità dell'immagine. 

Da ultimo, ma solo come ordine e non come importanza, in pochi stanno pensando all'impatto ambientale che comporterebbe questo cambiamento, infatti oltre alla quantità di apparecchi vecchi che verranno buttati via bisogna considerare il maggior consumo di energia elettrica dovuto dall'alimentazione di milioni di sintonizzatori T2 da collegare alle tv.

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!