Aboliamo la maturità: falsa formalità inutile, costosa e ipocrita

0 hanno firmato. Arriviamo a 1.000.


Gli ESAMI di MATURITÀ

Sono INSENSATI dopo le centinaia di esercitazioni, verifiche e interrogazioni con cui gli studenti sono stati valutati durante tutti gli anni scolastici.

Sono STRESSANTI perché concentrano in pochi giorni tante prove scritte ed orali, sottoponendo gli studenti a uno spropositato sforzo fisico e mentale.

Sono INATTENDIBILI poiché le prove, vertendo su pochi argomenti, non possono essere indicative della preparazione complessiva dello studente.

Sono FALSATI spesso dall’emotività dello studente che potrebbe compromettere lo svolgimento degli esami, vanificando lunghi mesi di studio e preparazione.

Sono INGIUSTI perché la Commissione Esterna non può valutare uno studente in un colloquio di pochi minuti e sulla base dell’esito spesso aleatorio di una singola prova.

 

La valutazione della MATURITÀ

La QUANTITÀ di NOZIONI che lo studente è riuscito a memorizzare in tanti anni di studio, non misura la sua cultura, il suo spirito critico, la sua apertura mentale e tanto meno la sua maturità.

Il SENSO CIVICO non si apprende a scuola dove non si insegnano adeguatamente i principi della nostra Costituzione e non si ha alcun rapporto concreto e significativo con la società civile.

Le CAPACITÀ RELAZIONALI non vengono acquisite nella scuola dove il dialogo e la collaborazione sono pressoché inesistenti se non addirittura proibiti e puniti.

Le COMPETENZE PROFESSIONALI non si formano con il solo studio di nozioni tecniche e teoriche, ma con frequenti attività di laboratorio e appropriati tirocini presso le aziende.

La PREPARAZIONE al LAVORO è del tutto assente nella scuola che non dà sufficienti informazioni sui diritti e doveri dei lavoratori e neppure sulla sicurezza e la salute negli ambienti di lavoro.

 

Approfondisci qui:

Con la recente riforma dell'istruzione, all'esame di maturità i commissari saranno totalmente interni. Questo è condivisibile o meno, ma ritengo comunque che renda del tutto inutile l'esame, per due motivi:

  • Non ritengo giusto che i professori che conoscono gli studenti da 5 anni debbano dimenticare tutto e riverificare gli stessi sulle stesse cose nelle quali li hanno già verificati nel corso dell'anno scolastico. Mentre un commissario esterno può vedere lo studente da un diverso punto di vista, i suoi professori sapranno già, bene o male, la sua preparazione, e continueranno a giudicarlo come hanno sempre fatto. Il voto sarebbe differente solo nel momento in cui lo studente non si sentisse bene il giorno dell'esame o avesse problemi che potrebbero compromettergli la prova, e questo renderebbe il voto del tutto non oggettivo. Meglio, a questo punto, assegnare come voto di maturità la media ottenuta dallo studente nel quinto anno.
  • Ormai le università non calcolano minimamente, per quanto concerne l'ammissione di uno studente al loro corso di studi, il voto di maturità conseguito, sono molto più interessate alla media ottenuta negli anni precedenti o al risultato del test di ammissione. Questo significa che nemmeno le università danno importanza al voto di maturità, anch'esse si sono accorte che non è un indice oggettivo delle potenzialità dello studente.

A che proposito, quindi, servirebbe sostenere un esame a cui nessuno dà importanza?

Chiediamo insieme che questo esame sia soppresso e che il voto di maturità sia sostituito dalla semplice media ottenuta dallo studente nel corso del quinto anno di studi all'interno della scuola secondaria di secondo grado.



Oggi: ~ L. conta su di te

~ L. C. ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "Aboliamo la maturità: falsa formalità inutile, costosa e ipocrita". Unisciti con ~ L. ed 799 sostenitori più oggi.