ABOLIAMO ASPETTATIVA DI VITA PER DIRITTO ALLA PENSIONE

0 hanno firmato. Arriviamo a 150.000.


Il meccanismo di ADEGUAMENTO DELLA SPERANZA DI VITA è stato introdotto con il pretesto di mettere a punto delle misure stabili di contenimento della spesa previdenziale.

È un meccanismo permanente di adeguamento dei requisiti pensionistici che determina  UN AUMENTO INFINITO DELL'ETA' UTILE PER ACCEDERE ALLA PENSIONE.

La conseguenza è che si sa con certezza quando si incomincia a lavorare ma non si può determinare oggi a che età si andrà in pensione.

L’età anagrafica che ci vorrà, sarà legata alla speranza di vita, che è stata aggiornata nel 2013 (di 3 mesi), nel 2016 (di ulteriori 4 mesi per un totale di 7 mesi), e sarà aggiornata, a meno che non si fermi l’aumento dell’aspettativa di vita, nel 2019 e poi da allora in poi ogni due anni (e non più ogni tre anni).

PER LA PRIMA VOLTA DALLA FINE DELLA GUERRA QUESTA È DIMINUITA CON UN AUMENTO DRAMMATICO DELLA MORTALITÀ!

FIRMA LA PETIZIONE PERCHE':

LE PERSONE DEVONO SAPERE CON CERTEZZA QUANDO INIZIANO A LAVORARE QUALE SARÀ L'ETÀ DELLA PENSIONE

I CONTRIBUTI VERSATI NELLE CASSE PREVIDENZIALI NON DEVONO PIÙ ESSERE USATI COME BANCOMAT DAL GOVERNO



Oggi: Luciano conta su di te

Luciano Cecchin ha bisogno del tuo aiuto con la petizione "ABOLIAMO ASPETTATIVA DI VITA PER DIRITTO ALLA PENSIONE @MinLavoro @trambajolo @INPS_it @PolettiGiuliano". Unisciti con Luciano ed 83.876 sostenitori più oggi.