X la 1a volta al mondo verrà imposto ad un parlamentare di mantenere la promessa fatta

X la 1a volta al mondo verrà imposto ad un parlamentare di mantenere la promessa fatta

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!
Francesco Gennaro ha lanciato questa petizione e l'ha diretta a a gran parte dei cittadini italiani

TRA QUESTI SOGGETTI, CHE SONO I GILET GIALLI, CE NE È ALMENO UNO CHE HA PROMESSO DI NON SUPERARE I DUE MANDATI. CHI È? MANTERRÀ IL SUO IMPEGNO?

Penso che nessun elettore, per quanto possa averlo desiderato, abbia mai ritenuto possibile chiedere ad un magistrato che l’eletto fosse chiamato a mantenere la propria promessa elettorale. Non essendo prescritto il vincolo di mandato, una  volta eletto, il parlamentare potrà anche cambiare partito, Figuriamoci se si sentirà tenuto a rispettare le sue promesse! 

Ultimamente si è determinata una nuova imprevista situazione che, a mio parere, potrebbe permettere, almeno in un caso, questa possibilità.

E mi spiego:

qualsiasi programma elettorale è soltanto una promessa il cui adempimento non dipende dal singolo eletto. Questo avviene da sempre e, ovviamente, nessuno, per quanto ingenuo, può aver mai pensato il contrario.  

Veniamo invece al caso di un candidato alle elezioni che prometta, non tanto di migliorare la nostra vita (nella storia è stato promesso di tutto, anche una scarpa o un chilo di pasta come faceva Achille Lauro, che sicuramente nessuno di voi ricorda) ma abbia invece dichiarato, inserendo la promessa nel programma elettorale, di lasciare immancabilmente l’incarico dopo due mandati. 

Onorare una  promessa del genere non dipende dalla volontà maggioritaria del Parlamento, ma è un impegno che riguarda personalmente il singolo candidato  verso tutti i suoi elettori. Chi lo ha votato, questo si aspettava al momento in cui ha espresso la propria preferenza. 

Leggiamo cosa dice in proposito l’art. 1989 c.c.: "COLUI CHE, RIVOLGENDOSI AL PUBBLICO, PROMETTE UNA PRESTAZIONE A FAVORE DI CHI SI TROVI IN UNA DETERMINATA SITUAZIONE O COMPIA UNA DETERMINATA AZIONE (L’ AVERLO VOTATO) , È VINCOLATO DALLA PROMESSA NON APPENA QUESTA È RESA PUBBLICA."

Cosa si verificherebbe nel caso in cui qualcuno (anche una sola persona) chiedesse al giudice il rispetto di questo articolo di legge?

TENETE PRESENTE CHE NEL CASO DELL'EX SINDACO DI LODI, L'AZIONE PENALE CHE PORTÒ ALLA SUA CONDANNA FU POSSIBILE PERCHÈ PER LA PRIMA VOLTA UN MAGISTRATO CONSENTÌ AD UN PRIVATO CITTADINO DI SURROGARSI ALLA GIUNTA COMUNALE CHE AVEVA RINUNCIATO A COSTITUIRSI PARTE CIVILE. SE TANTO MI DÀ TANTO LO STESSO MAGISTRATO NON POTRà NON ACCOGLIERE LA MIA AZIONE LEGALE.

Per evitarne le conseguenze l’unica inevitabile conclusione (potete scommetterci) sarebbe la promulgazione di una legge ad hoc per eliminare una volta per tutte questo fastidioso precetto. Da  quel momento in poi, nessuno sarebbe più tenuto a mantenere la propria promessa fino a che un giudice finalmente imparziale, (ci sarà pure un giudice a Berlino) non ristabilisse il valore delle parole nel loro senso originario.

 

 

 

0 hanno firmato. Arriviamo a 100.
Più firme aiuteranno questa petizione ad essere inclusa tra le petizioni raccomandate. Aiuta a portare questa petizione a 100 firme!