Pischelli In Cammino

4,022 supporters

Started 2 petitions

Petitioning Luigi Di Maio, Matteo Salvini, Giuseppe Conte, Alberto Bonisoli

La cultura non è una fregatura: MUSEI GRATUITI la DOMENICA!

Alberto Bonisoli, Ministro della Cultura, parlando di musei ha dichiarato: «Dopo l’estate elimineremo le domenica gratuite nei musei" e poi, motivando la sua decisione, ha aggiunto "se uno pensa di pagare una cosa e improvvisamente diventa gratis sembra un po’ una fregatura", "andiamo in una direzione che non piace a nessuno". Caro Ministro, ci ripensi! La cultura non è una fregatura, né per i turisti, né tantomeno per gli italiani.Questo provvedimento, entrato in vigore nel 2014, ha contribuito ad aumentare di 10 milioni il numero di visitatori nei musei italiani (dati MIBACT 2017), facendo crescere gli incassi di oltre il 40%, per un valore assoluto di quasi 60 milioni di euro in più nel periodo di riferimento. E’ quindi senza dubbio una grande vittoria da un punto di vista dei dati. Questa iniziativa, inoltre, ha permesso a molte famiglie di passare una domenica in modo diverso, ha attirato numerosi turisti, ma soprattutto ha dato la possibilità a moltissimi cittadini meno abbienti di poter fruire gratuitamente del nostro patrimonio culturale. Qualsiasi ulteriore passo dovrebbe andare nella direzione di aumentare la fruibilità dei musei italiani, anche e sempre più attraverso agevolazioni per chi non se lo può permettere, e non limitarla. Per questi motivi chiediamo al Ministro Bonisoli di ripensarci, evitando di porre un freno al desiderio di arricchimento culturale degli italiani, presupposto indispensabile per lo sviluppo e la crescita del nostro paese.

Pischelli In Cammino
3,207 supporters
Victory
Petitioning Pietro Grasso (Presidente del Senato della Repubblica)

INTRODUZIONE DELL' "INTERRAIL" ALL'INTERNO DEL BONUS 18

NOI GIOVANI VOGLIAMO L'INTRODUZIONE DELL' "INTERRAIL" ALL'INTERNO DEL BONUS 18 'InterRail” è un biglietto ferroviario che consente la libera circolazione all'interno dei Paesi europei e su tutte le compagnie ferroviarie aderenti all’offerta. Il programma prende il via nel 1972 in occasione del cinquantesimo anniversario dell’International Railway Union. Inizialmente destinato ai viaggiatori al di sotto dei 21anni, oggi può essere acquistato e utilizzato senza limiti di età, anche se per gli under27 risulti molto più conveniente. Ogni anno circa 300 mila persone acquistano InterRail. Il costo medio varia da 200 a 480 euro, forse troppi per un giovane che studia e non lavora. Al tempo dei voli low cost e delle vacanze last minute, non è facile coinvolgere i ragazzi in un’esperienza di questo genere. Purtroppo non conosciamo l’importanza della possibilità di viaggiare senza dover varcare alcuna frontiera, non conosciamo la reale convenienza del libero commercio, della moneta unica e dell’Unione Europea, non conosciamo fino in fondo questo continente di odori, sapori ed emozioni, che per ora si basa soltanto su ideali astratti. Per questi motivi riteniamo che “InterRail” sia una valida opportunità per invertire questa tendenza, poiché non è un semplice viaggio bensì un’occasione unica per visitare il continente europeo con un unico mezzo: il treno.   Perciò la nostra proposta è “InterRail Free” per gli under25, con il quale possiamo: Usufruire gratuitamente, una tantum, del biglietto “InterRail Global Pass 7 giorni”, spendibile in 1 mese. Utilizzare il treno come unico mezzo per muoverci da un Paese all’altro, senza alcun limite di corse giornaliere. Accedere a numerose agevolazioni per l’acquisto di biglietti di ingresso a Musei/Gallerie d’arte e per il pernottamento in Ostelli/Alberghi.   Molto simile è stata la proposta di Manfred Weber, leader dei Popolari Ue a Strasburgo, secondo il quale “InterRail Free” sarebbe il modo migliore per incentivare lo spirito europeo tra i giovani e «rendere un Paese non solo vicino ma anche amico». Dunque, “Interrail Free” non significa semplicemente viaggiare gratis, ma trasmettere alle nuove generazioni un segnale ben preciso: il treno è l’unico mezzo con cui si possono varcare i muri, spesso da qualcuno rimpianti, il treno è la casa in cui tutti dovrebbero entrare e vivere, per un viaggio breve ma intenso attraverso il continente europeo, il treno è sinonimo di una società libera e senza confini.   Introduzione dell'“Interrail Free” non comporterebbe costi aggiuntivi per lo Stato in quanto rientrerebbe nei 500€ del bonus 18app

Pischelli In Cammino
815 supporters