Ocean4future

3,676 supporters

Ocean4future non e' un associazione ma una comunita' nata sulla rete nel 2015. La nostra missione e' di diffondere la cultura del mare per far comprendere l'importanza di questo elemento fondamentale per la nostra sopravvivenza. Utilizziamo come veicolo di comunicazione il nostro sito www.ocean4future.org che pubblica ogni giorno un nuovo articolo ed offre un ricco archivio per i vostri approfondimenti.

Started 1 petition

Petitioning generale Sergio dottor Costa

NO PLASTIC AT SEA - RIDUCIAMO LE PLASTICHE IN MARE CON L'EDUCAZIONE AMBIENTALE

Recenti studi hanno rivelato che anche il Mare Nostrum non è esente dall'emergenza delle plastiche in mare che viene continuamente identificata in tanti mari del mondo con proporzioni inimmaginabili. Purtroppo anche il Mar Mediterraneo si sta trasformando in una grande discarica a cielo aperto. A finire in mare sono soprattutto i rifiuti della nostra vita quotidiana che si trasformano rapidamente in micro-plastiche come avanzo della degradazione di bottiglie, buste, imballaggi ed altri rifiuti unendosi al materiali di scarto delle lavorazioni. Nei mari del mondo si sono formate delle vere e proprie “isole di plastica”, vortici enormi che stanno soffocando la vita negli Oceani a causa del loro fortissimo impatto ambientale che uccide molte creature marine ed entra in maniera subdola nel nostro ciclo alimentare. In tutto il mondo si stanno moltiplicando iniziative che coinvolgono scuole, comunità e mass media. La comunità di OCEAN4FUTURE ritiene che si debba agire urgentemente su tre piani: maggiore educazione nelle scuole e nelle comunità introducendo corsi sin dalle scuole primarie di educazione ambientale, favorire il monitoraggio e pulizia degli ambienti con il supporto delle Autorità locali (azione diretta), e dare un'informazione continua e maggiore tramite i media e social media sull'ambiente. In pratica, per il problema delle plastiche bisogna agire a livello profondo per eradicare cattive abitudini come l'abbandono delle buste di plastiche che comportano danni continuativi e poco gestibili all'ambiente marino e costiero. Tanto si sta facendo ma si ritiene che solo agendo sui più giovani, nelle scuole dell'obbligo,  sia possibile fare un cambiamento significativo. Di fatto i piani di studio sono stati già esistenti, frutto di un approfondito lavoro interministeriale che ha visto codesto ministero coinvolto in primis. Esistono anche preziose risorse, migliaia di giovani in grado di portare un contributo significativo che potrebbero essere inseriti nel mondo del lavoro come educatori ambientali. Considerando l'importanza della salvaguardia dell'ambiente marino per il nostro futuro, si richiede il cortese interessamento della sua persona per portare l'attenzione del problema ai massimi livelli interministeriali. Grato dell'attenzione che vorrà rivolgerci, sono disponibile ad un incontro per meglio esplicitare quanto richiesto.distinti salutiAndrea Mucedolaammiraglio (ris) marina militare italianaOCEAN4FUTURE www.ocean4future.orginfocean4future@gmail.com  

Ocean4future
3,676 supporters