La città invisibile

1,728 supporters

    Started 2 petitions

    Petitioning Sindaco Pogliese Comune di Catania, Presidente del tribunale per i minorenni dottoressa Pricoco, Presidente del tribunale di Catania, Assessore Parisi, Servizi sociali del Comune di Catania, Serviz...

    Non togliete i figli a Valentina

    Considerate LE INDISCUTIBILI capacità genitoriali della signora Valentina Torre, da noi da tempo seguita in quanto mamma di due nostri allievi (la Signora inoltre è stata di recente insignita del Premio Scidà 2018, per la sua esemplare azione di solidarietà verso gli ultimi), e che si è dimostrata una buona madre, in grado di prendersi cura dei propri figli, chiediamo a codesto Comune, al Sindaco Pogliese e all'assessore Parisi di rivedere il giudizio espresso da parte del personale dei servizi sociali. I figli di Valentina non meritano di essere affidati ad una comunità. In particolare si tenga conto del fatto che due dei figli sono in stato di invalidità. La lontananza dalla madre provocherebbe l'aggravamento delle condizioni di salute dei due figli. Al Presidente del tribunale per i Minori si chiede di rivedere, alla luce delle prove inconfutabili su quanto da noi espresso, il provvedimento di allontanamento dei figli dalla madre. Ciò per evitare un danno ai minori e un danno economico alla società, dati i costi rilevanti della permanenza dei ragazzi nella comunità (7200 euro circa al mese che peserebbero sul deficit pubblico).  Lettera della figlia maggiore  Ognuno cresce con dei propri principi che, in qualche modo, contribuiscono a formare la propria persona. Io, ad esempio, sono cresciuta con dei sani principi. Uno dei più importanti è stato quello di dover fare sempre del bene, anche se in seguito non verrò ricambiata. Mi è stato insegnato da una donna che di bene ne ha fatto tanto nella sua vita, senza mai essere stata ricambiata. Mia madre. Nonostante tutto questo, però, lei non ha mai cambiato idea sul far del bene. Fino a qualche mese fa pensavo che mia madre sbagliasse ad essere sempre buona, anche con gente che di bene non ne meriterebbe nemmeno un po'. Poi ho capito che forse non saranno le persone a ricambiare i tuoi gesti di bontà ma la vita, quella sì. La vita è fatta di alti e bassi, forse più bassi che alti. Ma a voi piacerebbe una vita in cui tutto va bene ma è sempre così monotono? Non credo. Io sto attraversando momenti davvero difficili, da ho dovuto imparare la vita da "adulta" ancor prima di raggiungere la maggiore età. Tratto come ciò che ho di più prezioso le ore di sonno data l'ora in cui ogni mattina mi sveglio per poter andare a scuola e assicurarmi un futuro, bado a mio fratello e mia sorella come se fossi un'altra loro piccola mamma, cerco di fare sempre di meglio in ambito scolastico e in ambito sociale. Tutto questo per poter continuare a stare accanto alla mia famiglia, accanto a mia mamma. La gente sentendomi parlare della mia situazione mi dice "sei praticamente nell'inferno" a questa solita affermazione io rispondo con un'altra solita frase. ossia "per me il più grande Inferno sarebbe un posto senza mia mamma." Al di là di tutto, continuerò a far del bene e a lottare insieme a mia mamma. So per certo che, prima o poi, la vita ci ricambierà tutto il bene fatto e la giustizia trionferà su tutto ciò che c'è di sbagliato. Lo auguro a me, alla mia famiglia, a mia mamma e a chiunque stia affrontando situazioni simili vivendo con la speranza che tutto vada per il meglio. Non mollate mai.

    La città invisibile
    648 supporters
    Petitioning VICESINDACO , Prof. Vincenzo Calambrogio, Sindaco Ferrante di Adrano, Presidente della Camera Fico, Ministro della Pubblica Istruzione

    Per impedire la chiusura dell'Orchestra Falcone Borsellino in Adrano

    L’orchestra infantile “Falcone Borsellino” opera in Adrano, senza finanziamenti pubblici, da ben 8 anni. Sono oltre 300 i ragazzi dai 7 ai 18 anni formati nella musica e nella legalità gratuitamente. CHIEDIAMO AI CITTADINI DI BUONA VOLONTA’ DI ESPRIMERE SOLIDARIETA’ALL’ORCHESTRA “FALCONE BORSELLINO” PRESIDIO PERMANENTE DI LEGALITÀ Perché possa avere una sede stabile. Perché vi sia un netto confine tra chi, come l’orchestra, opera per il bene della comunità da un lato e chi invece, senza alcun fondato motivo, vorrebbe cancellare questi valori dalla vita di questi ragazzi, precludendo loro la possibilità di continuare a coltivarli, ostentando un atteggiamento pilatesco, lavandosene le mani a dispetto delle proprie responsabilità istituzionali e morali. Infatti, da giorno 23 maggio prossimo, anniversario della Strage di Capaci, l’Orchestra di Adrano, resterà senza sede perché la scuola Bascetta, che li ospita da 4 anni con una convenzione, nella persona del vicesindaco e Vicepreside prof. Vincenzo Calambrogio, ha manifestato palese ostilità nei confronti dell’attività formativa di questi ragazzi in modo improvviso, con azioni concrete, ragioni non trasparenti, a noi ignote. Tale evidente ostilità si è di fatto tradotta in un clima oppositivo che ha influenzato negativamente le decisioni degli organi scolastici, compromettendo nella sostanza la storica collaborazione tra i due enti (scuola e Orchestra). Ciò nonostante l’Orchestra abbia accolto da sempre gli alunni della stessa scuola gratuitamente e con ottimi risultati (come certificato dalla scuola stessa). Ricordiamo che sono oltre 100 i concerti tenuti da questa orchestra, tra i quali quello in piazza San Pietro a Roma alla presenza di papa Francesco. Per non parlare dei tanti e tantissimi concerti in difesa dei poveri, dei deboli, della legalità, in memoria di vittime di mafia. Tutto questo verrà ora bloccato a causa di un comportamento assurdo e insensato di cui sono artefici il vicesindaco e vicepreside Calambrogio, e corresponsabili i vertici istituzionali della città. Firmato Fond. La città invisibile – Orchestra Falcone Borsellino

    La città invisibile
    1,080 supporters