I-Com

576 supporters

L'Istituto per la Competitività (I-Com) è un think tank fondato nel 2005 da un gruppo di studiosi, professionisti e manager con sede a Roma e a Bruxelles. I-Com promuove temi e analisi sulla competitività in chiave innovativa all'interno del quadro politico-economico italiano, europeo e internazionale. I principali settori di interesse di I-Com sono: digitale, energia, innovazione, salute e istituzioni. La nostra mission è di influenzare il dibattito pubblico sul futuro del sistema Italia, sulla base di una competenza multidisciplinare e grazie a una varietà di strumenti di approfondimento e divulgazione. A questo riguardo, I-Com persegue l’obiettivo di combinare rigore analitico e autonomia assoluta dagli schieramenti politici con la possibilità di assumere una posizione specifica su singoli temi e di utilizzare strumenti di divulgazione accessibili non solo agli addetti ai lavori ma, più generalmente, a un pubblico informato. Nel luglio 2017 l'Istituto per la Competitività ha aderito al Global Trade and Innovation Policy Alliance, una rete internazionale di think tank attivi sui temi dell’innovazione. Il presidente è l'economista Stefano da Empoli.

Started 1 petition

Petitioning Roberto Speranza

Firma anche tu. Aiutaci a far valere i diritti delle persone con maculopatia

La tua firma per tutelare la salute della vista! Che cos’è la maculopatia? Con il termine maculopatia ci si riferisce a tutte le patologie che colpiscono la macula, la zona centrale della retina, la parte posteriore dell’occhio, deputata alla visione centrale. La forma più comune di maculopatia è legata all’avanzamento dell’età e nei Paesi industrializzati rappresenta la principale causa di cecità nelle persone di età superiore ai 65 anni: si tratta della degenerazione maculare legata all’età (AMD) di cui in Italia ogni anno si registrano circa 50.000 nuovi casi. La macula può essere coinvolta anche in malattie sistemiche quali il diabete, come accade nella retinopatia diabetica. La principale causa della riduzione visiva in questi pazienti è l’edema maculare diabetico (DME), ovvero l’accumulo di liquido al centro della macula. Come si cura la maculopatia? Per il trattamento della maculopatia il medico può scegliere tra diversi farmaci disponibili, soltanto alcuni dei quali sono stati registrati specificamente per questa indicazione. Alcuni recenti provvedimenti legati alla sostenibilità economica del sistema sanitario del nostro Paese, però, stanno di fatto limitando l’autonomia prescrittiva del medico, condizionandone le scelte. Si è quindi aperto un tema sulla modalità di trattamento, sull’importanza di una cura adeguata, sulla libertà prescrittiva dei medici e sulle decisioni informate che il paziente deve poter prendere riguardo al proprio percorso di cura. Perché ti chiediamo di firmare questa petizione? Noi della Società Italiana della Retina (SIR), Comitato Macula e Cittadinanza Attiva, con il contributo e l’adesione dell’On. Paolo Russo, membro della Camera dei Deputati e medico oculista, abbiamo lavorato alla realizzazione del Manifesto dei diritti del paziente maculopatico, un documento congiunto attraverso il quale intendiamo tutelare la centralità del paziente nel percorso di cura che lo riguarda. Firmando questa petizione, la tua voce si unirà a quella dei pazienti, di chi si prende cura di loro e alla nostra, per divulgare i diritti espressi dal Manifesto. La tua firma ci aiuterà a sollecitare l’intervento del Ministro della Salute e delle Istituzioni parlamentari affinché i punti contenuti nel Manifesto vengano recepiti e garantiti a tutela delle persone affette da maculopatia. Insieme contiamo di più. Firma subito, anche tu. Grazie. Per approfondire: [Link al Manifesto]

I-Com
576 supporters