Comitato Tutela Acque del Bacino Montano del Tagliamento

324 supporters

    Started 1 petition

    Petitioning Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare, Presidente del Consiglio regionale Piero Mauro Zanin, Presidente della Giunta regionale Massimiliano Fedriga, Ministro della transi...

    RIDIAMO ACQUA al TAGLIAMENTO e istituzione de "Le giornate del Tagliamento"

    Wikipedia così definisce il Tagliamento: “…é il fiume più importante del Friuli Venezia Giulia con una lunghezza di 170 km ed un bacino ampio quasi 3000 kmq. Il fiume viene considerato l’unico dell’intero arco alpino ed uno dei pochi in Europa a preservare una morfologia a canali intrecciati. Per questa caratteristica, nonché per l’unicità dell’ecosistema fluviale nel suo complesso, viene anche chiamato il “Re dei fiumi alpini”.Tali qualificate caratteristiche sono venute meno nel suo lunghissimo tratto montano a causa delle indiscriminate derivazioni idroelettriche completate negli anni ’50 sul suo corso e su quello del suoi affluenti che, provocando la desertificazione del suo alveo, hanno ridotto il Tagliamento da “Re dei fiumi alpini” a “schiavo dell’idroelettrico”, una schiavitù non attutita dalla prescrizione del rilascio dalle opere di presa del Deflusso Ecologico (DE) poiché per lo più non è rispettato né fatto rispettare. Si deve e si può, nei periodi dell’anno in cui le centrali di Ampezzo e di Somplago funzionano in modo ridotto o sono ferme per manutenzione o bassa richiesta di energia, restituire al Tagliamento quella dignità regale donatagli da madre natura ma violentata dagli uomini, ripristinando nel corso montano la sua integrità, lasciando defluire liberamente a valle le portate aprendo gli scarichi dei relativi manufatti di captazione e di sbarramento, dighe escluse.Tale ripristino, seppure temporaneo, delle portate naturali anche nel loro tratto montano rappresenterebbe un significativo evento ecologico, culturale, sportivo, turistico e di efficace promozione del fiume al quale va dato risalto istituendo: "Le giornate del Tagliamento" - "Las zornadas dal Tajament" - The days of the Tagliamento river - Die Tage des Tagliamento Flusses - Dnevi reke Tagliamento - Les jours du fleuve Tagliamento -Los días del ríoTagliamento - Дни реки Тальяменто; Tale ripristino temporaneo delle portate naturali del Tagliamento non esime le istituzioni dal provvedere a restituire al tratto montano depauperato del Tagliamento una portata dignitosa nel corso dell’intero anno. Ciò è necessario, possibile e doveroso grazie alle recenti leggi nazionale e regionale che prevedono il passaggio del sistema idroelettrico del Tagliamento in proprietà della Regione, nonché interventi di ripristino ambientale. L’impianto idroelettrico del Tagliamento è un dinosauro realizzato ben 70 anni fa con una logica ( tutte le acque nelle turbine!) ora superata, incompatibile con il buon uso delle acque, con l’ambiente e il territorio e pertanto va rivisto prevedendo per esso, anche nel bando e nei capitolati regionali di riassegnazione della concessione, un regime di funzionamento tale da garantire durante l’intero anno una dignitosa portata al fiume, anche nel suo tratto montano. Questo permetterà al Tagliamento, attualmente “schiavo dell’idroelettrico”, ad essere effettivamente il “ Re dei fiumi alpini”. La petizione è lanciata dal Comitato Tutela Acque del Bacino Montano del Tagliamento (presidente: Franceschino Barazzutti) e dai giovani di Fridays For Future Carnia. 

    Comitato Tutela Acque del Bacino Montano del Tagliamento
    324 supporters