Essere Animali

632,503 supporters

Essere Animali è un’associazione no profit che promuove attraverso la sensibilizzazione e il coinvolgimento delle persone un cambiamento culturale, sociale e politico volto a superare tutte le forme di sfruttamento nei confronti degli animali. Investigazioni, azioni di salvataggio, campagne di educazione ed informazione sono le basi del nostro attivismo per cui ogni giorno ci impegniamo concretamente. Vogliamo un mondo diverso per esseri umani e animali, un mondo senza specismo né discriminazioni, in cui la natura sia salvaguardata e rispettata. Un mondo libero. Dal momento che possiamo vivere tranquillamente senza uccidere gli altri animali, abolirne lo sfruttamento non si riduce solo ad una scelta personale, ma diventa una questione di giustizia nei confronti di individui che pur appartenenti a specie differenti dalla nostra sono capaci di percepire sofferenza e di provare emozioni profonde.

Started 10 petitions

Petitioning Antonino Cannavacciuolo

Basta foie gras da MasterChef Italia! - #MasterChefIt

Il Foie Gras è un cibo considerato di lusso, che si ottiene dal fegato di anatre e oche sottoposte ad alimentazione forzata (gavage). Per produrlo milioni di animali sono soggetti a estreme sofferenze, condannate anche dall’Unione Europea. In Italia l’alimentazione forzata degli animali è vietata, considerata crudele anche dalla legge, ma è ancora consentita la vendita di Foie Gras, importato prevalentemente dalla Francia. Con questa petizione chiediamo a MasterChef Italia di non accettare né proporre più ricette a base di Foie Gras nelle proprie trasmissioni. Il noto cooking show in onda su Sky Uno ha più volte utilizzato questo prodotto crudele durante le sue sfide e vista la popolarità e l’influenza di tale programma riteniamo un messaggio importante che prenda posizione contro una pratica che è una vera e propria tortura nei confronti degli animali. LA CAMPAGNA: Nel 2015 abbiamo pubblicato un'indagine all’interno degli allevamenti francesi dove si produce foie gras e mostrando quelle terribili immagini abbiamo chiesto alle maggiori aziende della grande distribuzione di non proporre più questo prodotto. Oggi sono più di 10.000 i supermercati che hanno aderito con le seguenti insegne: Pam/Panorama, Eataly, Esselunga, il Consorzio Nazionale Conad, il Gruppo Selex, Md, Lidl, Sigma, Crai, Bennet, Realco Sigma e Tigros si sono unite a Coop che aveva già scelto autonomamente di non vendere più foie gras.

Essere Animali
14,296 supporters
Petitioning Supermercati della GDO italiana

No all'agonia dei pesci: chiediamo ai supermercati di intervenire

Essere Animali ha documentato per la prima volta in Europa gli allevamenti intensivi di pesci. Il team investigativo dell’organizzazione si è infiltrato in alcune grandi aziende di orate, branzini e trote che riforniscono i principali supermercati italiani. Le immagini mostrano migliaia di pesci costretti a vivere in gabbia, in condizioni di sovraffollamento e privazione di stimoli. Sono trasportati e manipolati senza nessuna cura, trattati come se fossero oggetti. La morte arriva dopo una lunga agonia, a loro infatti non è nemmeno concesso lo stordimento. Ma anche i pesci soffrono e la scienza ha da tempo confermato la loro capacità di provare dolore ed emozioni. Con questa petizione chiediamo alla Grande Distribuzione Organizzata di impegnarsi concretamente per risolvere queste problematiche, confermate come tali anche da Efsa, Oie e Unione Europea. Anche se silenziosa, la sofferenza di milioni di pesci non può rimanere inascoltata ed è urgente attivarsi subito, vincolando gli allevamenti fornitori all’adozione di policy che pongano fine all’agonia dei pesci. ▶︎ Informazioni su www.ancheipesci.it

Essere Animali
70,356 supporters
Petitioning Gian Marco Centinaio

Maiali uccisi a martellate: chiudere l'allevamento degli orrori

Un’indagine dell’associazione Essere Animali ha documentato gravissime violenze inflitte a maiali allevati per la produzione del Prosciutto di Parma. Le immagini, filmate da un infiltrato con una telecamera nascosta in un’azienda situata nelle Marche, in provincia di Ancona, hanno svelato continui maltrattamenti e violazioni delle minime norme di protezione degli animali. Il video mostra una scrofa uccisa a martellate, colpita per oltre 30 minuti durante i quali era ancora viva e sofferente; l’utilizzo del pungolo elettrico anche su scrofe gravide in evidente stato di malessere; maiali ripetutamente picchiati con tubi di ferro, presi a calci, lanciati e lavati con un’idropulitrice diretta sul muso; cumuli di cadaveri disseminati ovunque. Grazie alla nostra segnalazione alla Procura di Ancona i carabinieri del Corpo Forestale hanno effettuato una perquisizione che ha portato al sequestro di materiali e che ha in pratica confermato le nostre accuse. Vista la gravità delle condizioni documentate, nell’attesa che la giustizia faccia il suo corso chiediamo alle autorità competenti di revocare da subito le autorizzazioni all’allevamento. Inoltre, per sopperire a quella che è una grave mancanza della normativa italiana, chiediamo l’istituzione del procedimento di interdizione dall’attività di allevamento per coloro che si rendono responsabili del reato di maltrattamento e/o uccisione degli animali. È necessario che le autorità competenti mandino un forte segnale contro queste vergognose crudeltà.

Essere Animali
263,749 supporters
Victory
Petitioning Marco Bordoli

Stop foie gras nei supermercati CRAI

Il Foie Gras è un cibo considerato di lusso che si ottiene dal fegato di anatre e oche sottoposte all’alimentazione forzata (gavage). Per produrlo milioni di animali sono soggetti a estreme sofferenze, condannate anche dall’Unione Europea. In Italia è vietata la produzione di foie gras, considerata crudele anche dalla legge. Ma ne è ancora consentita la vendita. Per questo motivo con la campagna #ViaDagliScaffali chiediamo a tutte le aziende della grande distribuzione di non proporre più questo prodotto di crudeltà. Pam/Panorama, Eataly, Esselunga, il Consorzio Nazionale Conad e il Gruppo Selex hanno già aderito. Chiediamo una simile attenzione agli animali e alle richieste dei clienti anche dal Gruppo CRAI, proprietario di 2270 supermercati in mille comuni italiani.

Essere Animali
27,855 supporters
Petitioning Roberto Fico, Gelimini Mariastella, Lollobrigida Francesco, Molinari Riccardo, Fornaro Federico, D'Uva Francesco, Delrio Graziano, Schullian Manfred, Gallinella Filippo, Lorefice MariaLucia, Albert...

A Parlamento e Governo: vietare gli allevamenti di animali da pelliccia

Nel nostro paese sono ancora attivi allevamenti di visoni per farne pellicce. Mentre 12 paesi europei hanno già vietato questa pratica l’Italia continua a uccidere 160.000 visoni ogni anno. Continua a farlo perché durante la precedente legislatura non sono state discusse le proposte di legge per chiuderli, nonostante fossero appoggiate dalla maggioranza degli italiani. Con questa petizione chiediamo a Governo e Parlamento di vietare l’allevamento di animali da pelliccia e porre fine a questa sofferenza. In occasione delle elezioni di marzo 2018 Movimento5Stelle, Forza Italia, Liberi e Uguali, Partito Democratico e Fratelli d'Italia hanno sottoscritto la nostra richiesta e preso un impegno pubblico. Adesso è il momento di mostrare ai cittadini che le promesse vengono mantenute. La campagna continuerà fino a che non le vedremo trasformate in legge. Per maggiori info visita ▶︎ www.visoniliberi.it

Essere Animali
28,934 supporters
Petitioning Gian Marco Centinaio

Stop finanziamenti ad allevamenti intensivi

Essere Animali ha diffuso per la prima volta in Italia un video realizzato all’interno di un incubatoio, dove nascono i pulcini che saranno poi allevati come polli da carne. Un’infiltrata dell’associazione, assunta diversi mesi del 2017 in una grande azienda italiana, ha filmato con una telecamera nascosta il primo giorno di vita di questi piccoli animali. Nonostante siano appena nati non sono con la loro mamma, ma sopra rulli industriali in cui possono rimanere incastrati con le loro fragili zampe. I ritmi di lavoro sono così incessanti che gli operatori sono costretti a trattarli come se fossero oggetti e quelli malati o feriti sono tritati vivi.Sembra un incubo ma è la realtà per oltre 500 milioni di pulcini ogni anno! Noi crediamo che un cambiamento sia possibile, perché questo sistema è necessario solo per sostenere gli attuali consumi di carne, tali anche grazie alla politiche intraprese negli anni dalle Istituzioni per incentivare la produzione di carne a basso costo. Se da un lato queste immagini devono farci riflettere sulle nostre scelte alimentari, dall’altro possiamo passare all’azione firmando la petizione, per chiedere al Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali che i soldi pubblici non siano più utilizzati per sostenere l’industria della carne.

Essere Animali
85,762 supporters
Victory
Petitioning Stefano Gambolò

Stop Foie Gras nei supermercati del gruppo Selex

Il Foie Gras è un cibo considerato di lusso che si ottiene dal fegato di anatre e oche sottoposte all’alimentazione forzata (gavage). Per produrlo milioni di animali sono soggetti a estreme sofferenze, condannate anche dall’Unione Europea; in Italia la produzione è vietata, ma la vendita consentita. Le immagini di una nostra indagine negli allevamenti francesi dove si produce sono state importanti per ottenere un no a questo crudele prodotto da importanti catene italiane di supermercati.  Pam/Panorama, Eataly, Esselunga e poi il Consorzio Nazionale Conad hanno aderito alla campagna #ViadagliScaffali, il cui scopo è togliere il Foie Gras da tutte le catene della Grande Distribuzione italiana. Abbiamo contattato il Gruppo Selex, che riunisce molti marchi per un totale di 2.516 punti vendita, con la richiesta di fare la stessa scelta di attenzione per gli animali, senza ottenere ancora risposte concrete. Aiutaci a far aderire anche il Gruppo Selex e tutti i suoi marchi alla campagna #ViadagliScaffali!

Essere Animali
33,383 supporters
Petitioning Consorzio Prosciutto di Parma

Le sofferenze vanno eliminate non censurate

Tra febbraio e giugno 2017 Essere Animali ha documentato otto allevamenti fornitori del Prosciutto di Parma: le immagini mostrano animali in stato di grave sofferenza e situazioni di maltrattamento che abbiamo prontamente denunciato. Non è la prima volta che filmiamo simili condizioni. Nel dicembre 2016 il video Prosciutto Crudele, girato all'interno di un allevamento fornitore del Consorzio aveva creato grande scalpore. Le immagini, che documentavano maiali in terribili condizioni e comportamenti crudeli degli operatori, sono state trasmesse anche in televisione e hanno consentito l'intervento del Corpo Forestale dello Stato, che ha confermato la presenza di "animali palesemente malati e sofferenti". Il Consorzio del Prosciutto di Parma ha denunciato la nostra associazione per 'diffamazione a mezzo stampa' e, nell'attesa delle indagini, è riuscito ad ottenere il sequestro preventivo del video, eliminato dal nostro canale Youtube. Questo è un grave attacco alla libera informazione. Crediamo che tutti abbiano il diritto di sapere e soprattutto di vedere con i propri occhi la sofferenza nascosta dentro gli allevamenti intensivi da cui si riforniscono anche le eccellenze del Made in Italy. La sofferenza deve essere eliminata, non censurata! PER INFO VAI AL SITO

Essere Animali
20,307 supporters
Victory
Petitioning Esselunga

Via il Foie Gras dagli scaffali di Esselunga

Le immagini di una nostra indagine negli allevamenti francesi dove si produce il Foie Gras, ingozzando a forza le anatre per ottenere un fegato malato, sono state il punto di partenza per ottenere una presa di posizione contro questo crudele prodotto da alcune importanti catene italiane. Pam/Panorama, Eataly e poi il Consorzio Nazionale Conad hanno aderito alla campagna #ViadagliScaffali, il cui scopo è togliere il Foie Gras da tutte le catene della Grande Distribuzione italiana. Tra le aziende che abbiamo contattato fin dall'inizio e da cui aspettiamo ancora una risposta definitiva c'è Esselunga, uno dei nomi più importanti del settore. Recentemente abbiamo avuto da parte di Esselunga quella che si può ritenere una promessa, che però non ha voluto trasformare in impegno pubblico. Sembra che già da questo inverno non si dovrebbe trovare Foie Gras sui loro scaffali. Ma tra dirlo in privato e metterlo nero su bianco di fronte ai clienti e ai media c'è una differenza, per questo chiediamo il tuo aiuto: aiutaci a far aderire anche Esselunga alla campagna #ViadagliScaffali! CHIEDI ANCHE TU AD ESSELUNGA UN IMPEGNO PUBBLICO CONTRO IL FOIE GRAS!

Essere Animali
6,015 supporters
Petitioning Carrefour (servizio clienti), Auchan - ufficio stampa, Annalisa Cesario

Stop alla vendita di Foie Gras - #ViaDagliScaffali

ADERISCI ANCHE TU ALLA CAMPAGNA STOPFOIEGRAS.ORG Per la produzione di foie gras milioni di oche e anatre sono sottoposte al ‘gavage’, l’alimentazione forzata, una pratica condannata dall’UE per le sofferenze causate agli animali e vietata in molti paesi, Italia compresa. La vendita di questo cibo, considerato di lusso, è però consentita. Essere Animali ha documentato ciò che avviene in Francia, negli allevamenti da cui proviene oltre il 70% del foie gras distribuito poi in tutto il mondo. Di fronte a queste immagini drammatiche abbiamo bisogno del tuo aiuto. Chiedi alle principali catene di supermercati italiani che ancora vendono foie gras di scegliere di non distribuire più questo prodotto, ottenuto con una pratica che ricorda una forma di tortura. Già numerose catene nazionali come Pam/Panorama, Eataly, Conad, Esselunga, Gruppo Selex, MD SpA, Lidl, Crai, Bennet, Realco Sigma e Tigros hanno aderito. Oltre 10.000 supermercati e punti vendita non venderanno più foie gras!Aiutaci a convincere anche Carrefour e Auchan! Aiutaci a convincere anche Carrefour e Auchan! 1) CONDIVIDI il video che trovi su www.stopfoiegras.org 2) Partecipa alle MOBILITAZIONI e proteste. Rimani aggiornato tramite la nostra NEWSLETTER

Essere Animali
81,846 supporters