Comitato China our hearts beat for you

3,063 supporters

    Started 2 petitions

    Petitioning Presidenza del consiglio dei ministri, Governo Italiano

    Campagna europea di solidarietà con il popolo cinese: China, our hearts beat for you.

    In questi giorni la Cina sta fronteggiando una terribile epidemia che ha colpito e scioccato il mondo tutto. Un evento che, dopo le prime incertezze organizzative, viene affrontato con grande dignità e forza di reazione dal popolo cinese e che ha visto la solidarietà del mondo con il quale la Cina è oggi interconnessa come mai nella storia. I medici, gli scienziati, ma anche il mondo della cultura, dell’arte sono in prima in linea nell’esprimere solidarietà al popolo cinese.  Accanto alla solidarietà si è vista anche tanta paura diffondersi nel mondo, in parte per le suggestioni che sempre le epidemie propagano. Come ha affermato il Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella “Partecipiamo al dolore delle famiglie e auguriamo ai malati – assistiti dal coraggioso personale medico-sanitario cinese – un pronto e completo ristabilimento”. Ed è per questo che vogliamo lanciare una campagna di solidarietà “China, our hearts beat for you”, per far sentire a questo popolo amico che l’Italia e l’Europa sono al suo fianco in questo momento difficile. Al Governo italiano chiediamo di farsi promotore verso il popolo Cinese di azioni in linea con il sentire del nostro popolo: cooperazione, amicizia e solidarietà. L’Italia è un paese antico dal cuore grande che proprio nel 2020 celebra il 50 ° anniversario delle relazioni con la Cina e che proprio nei momenti di difficoltà ha sempre saputo dare il suo contributo all’umanità. Con la nostra iniziativa vogliamo sottolineare l’importanza in questo mondo globale di lavorare insieme per fermare l’epidemia, ma soprattutto per trasformare quest’allarme in un’onda di solidarietà mondiale, che unisca sempre più i nostri popoli e costruisca un futuro di interdipendenza e armonia, amicizia e prosperità. La nostra campagna è un'iniziativa promossa da associazioni, fondazioni, università, imprese, ecc. nonché da personalità ed individui della società civile, progettata per sensibilizzare e incoraggiare un atteggiamento solidale nei confronti della crisi. Oltre a sottolineare le misure necessarie per sconfiggere il virus, la campagna intende contribuire a far superare le paure e i pregiudizi che l’emergenza sanitaria del “2019-nCoV” ha generato. Malattie ignote possono suscitare diffidenza nei confronti di culture con cui si ha poca familiarità. Attraverso cultura, arte e scienza intendiamo combattere l’infezione più grande - quella dell’ignoranza. La prima iniziativa della campagna "China, our hearts beat for you" è il sito web www.chinahearts.eu, per raccogliere messaggi e testimonianze di questo sforzo di solidarietà che deve impegnare tutti noi. Con il sito intendiamo anche rilanciare le  numerose iniziative che in tanti luoghi del nostro Paese stanno nascendo. La nostra è una campagna che intende espandersi in tutta Europa, facendo dell'arte, della scienza e della cultura un primo antidoto contro le malattie, l'ignoranza e il pregiudizio.   PRIMI FIRMATARI PROMOTORI DELL’APPELLO “CHINA, OUR HEARTS BEAT FOR YOU” Vincenzo Acito, Consigliere con delega all’Innovazione, Regione Basilicata Federico Roberto Antonelli, Delegato del Rettore per i rapporti con università della Repubblica Popolare di Cina per le scienze sociali e linguistiche Università degli studi Roma Tre e già addetto legale presso l'Ambasciata d'Italia in Cina Luigi Ambrosio, Direttore dell’Istituto per i Polimeri, Compositi e Biomateriali (IPCB) del Consiglio Nazionale delle Ricerche Gian Carlo Avanzi, Rettore, Università degli Studi del Piemonte Orientale Luca Bianchi, Direttore Generale, SVIMEZ Rosanna Binacchi, Direttore, Segretariato Generale Servizio III – Relazioni Internazionali, Ministero per i beni e le attività culturali Michele Bonino, Delegato del Rettore per le Relazioni con la Cina, Politecnico di Torino Bruno Botta, Prorettore alle Relazioni internazionali, Sapienza Università di Roma Alberto Bradanini, già Ambasciatore d’Italia in Cina Enrico Cardillo, Amministratore Delegato, STOA’ - Istituto di Studi per la Direzione e Gestione d’Impresa - S.C.p.A. Sergio Cavalieri, Prorettore al Trasferimento Tecnologico, Innovazione e Valorizzazione della Ricerca, Università degli studi di Bergamo Roberto Cimino, Presidente del Cluster Tecnologico Nazionale Blue Italian Growth Angelo Coletta, Presidente, Italia Startup Stefano Consiglio, Direttore del Dipartimento di Scienze Sociali, Università degli studi di Napoli Federico II Alberto Di Minin, Professore Ordinario dell’Istituto di Management, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e Direttore dell’Istituto Confucio della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa Valeria Fascione, Assessore all’Innovazione, Startup e Internazionalizzazione, Regione Campania Francesco Ferrante, Prorettore al Trasferimento Tecnologico e al Placement, Università degli studi di Cassino e del Lazio Meridionale Giuseppe Gaeta, Direttore, Accademia di Belle Arti di Napoli Adriano Giannola, Economista – Presidente, SVIMEZ e già Professore ordinario di Economia bancaria all’Università degli Studi di Napoli Federico II Paolo Giulierini, Direttore, MANN - Museo Archeologico Nazionale di Napoli Maria Giuseppina Gottardo, Professore Aggregato, Lingue, Letterature e Culture Straniere, Università degli studi di Bergamo Plinio Innocenzi, Professore Ordinario Scienza e Tecnologia dei Materiali presso il Dipartimento di Chimica e Farmacia, Università di Sassari ed Ex Addetto scientifico presso l'Ambasciata d'Italia a Pechino Matteo Kalchschmidt, Prorettore all’Internazionalizzazione e relazioni internazionali, Università degli studi di Bergamo Luigi Lacchè, già Rettore dell’Università di Macerata e Presidente dell’Istituto Confucio dell’Università di Macerata Alessandra Lavagnino, già Professore ordinario di Lingua e Cultura Cinese, Università degli Studi di Milano e Direttore dell'Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano Fiorenzo Liguori, Professore Ordinario di Diritto Amministrativo, Dipartimento di Giurisprudenza, Università degli studi di Napoli Federico II Vincenzo Lipardi, Presidente, SPICI srl - Società per l’Innovazione, la Cooperazione e l’Internazionalizzazione Sebastiano Maffettone, Professore ordinario di Filosofia Politica, LUISS Guido Carli Marco Maggiora, Direttore del Laboratorio Congiunto Institute of High Energy Physics (IHEP) - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) Amedeo Manzo, Presidente, Banca di Credito Cooperativo di Napoli Maurizio Marchese, Prorettore allo sviluppo internazionale, Università di Trento Federico Masini, Delegato del Rettore per la Cina, e Professore ordinario di lingua e letteratura cinese, Sapienza Università di Roma Laura Morgagni, Segretario Generale del Cluster Tecnologico Nazionale Smart Communities Tech Elda Morlicchio, Rettore, Università degli Studi di Napoli L’Orientale Giuliano Noci, Prorettore del Polo territoriale cinese, Politecnico di Milano Paola Paderni, Professore Associato di Politica e istituzioni della Cina contemporanea, Dipartimento Asia Africa e Mediterraneo, Università degli studi di Napoli L’Orientale e Direttore dell’Istituto Confucio dell’Università degli studi di Napoli L’Orientale Vincenzo Petrone, Direttore Generale, Fondazione Italia-Cina Giorgio Picci, Direttore dell’Istituto Confucio dell’Università degli studi di Padova Arturo Scotto, Coordinatore Nazionale Articolo Uno Francesco Serao, già Presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e membro del CSM Tributario Francesca Spigarelli, Professore Associato di Economia applicata, Università di Macerata Stefania Stafutti, Professore Ordinario, Lingue e Letterature della Cina e dell'Asia Sud-Orientale, Università degli studi di Torino e Direttore dell’Istituto Confucio dell’Università degli studi di Torino Marina Timoteo, Professore ordinario di Diritto privato comparato, Università di Bologna e Direttore dell'Istituto Confucio dell'Università di Bologna Guido Tonelli, Professore Ordinario di Fisica, Università di Pisa & INFN, Senior Scientist CERN Ginevra Giorgio Trentin, Direttore dell’Istituto Confucio dell’Università di Macerata Giorgio Ventre, Direttore del Dipartimento di Ingegneria Elettrica e delle Tecnologie dell'Informazione, Università Degli Studi di Napoli Federico II ***NB per convalidare la tua firma è necessario cliccare sul link di conferma ricevuto via email.

    Comitato China our hearts beat for you
    3,062 supporters
    Petitioning Presidenza del consiglio dei ministri, Governo Italiano

    Campagna di solidarietà "China our hearts beat for you"

    “In questi giorni la Cina sta fronteggiando una terribile epidemia che ha colpito e scioccato il mondo tutto.  Un evento che, dopo le prime incertezze organizzative, viene affrontato con grande dignità e forza di reazione dal popolo cinese e che ha visto la solidarietà del mondo con il quale la Cina è oggi interconnessa come mai nella storia.  I medici, gli scienziati, ma anche il mondo della cultura e dell’arte, sono in prima in linea nell’esprimere solidarietà al popolo cinese.   Accanto alla solidarietà si è vista anche tanta paura diffondersi nel mondo, in parte per le suggestioni che sempre le epidemie propagano. Come ha affermato il Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella “Partecipiamo al dolore delle famiglie e auguriamo ai malati – assistiti dal coraggioso personale medico- sanitario cinese – un pronto e completo ristabilimento”. Ed è per questo che vogliamo lanciare una campagna di solidarietà con il popolo cinese “China our hearts beat for you”, per far sentire a questo popolo che l’Italia e l’Europa sono a loro fianco in questo momento difficile. Con la nostra iniziativa vogliamo sottolineare l’importanza, nel mondo globale, di lavorare insieme per fermare l’epidemia, ma soprattutto per trasformare quest’allarme in un’onda di solidarietà mondiale, che unisca sempre più i nostri popoli e costruisca un futuro di interdipendenza e  armonia, amicizia e prosperità.  La campagna “China our hearts beat for you” è un’iniziativa di Social Innovation promossa da associazioni e fondazioni, da personalità dell’arte, della cultura, della scienza e da altri soggetti, che mira “ad affrontare le paure che genera il coronavirus” e a combattere le pulsioni razziste e identitarie generate da queste malattie sconosciute anche attraverso la collaborazione tra i talenti su cultura e innovazione. Una delle prime iniziative della campagna “China our hearts beat for you” è il lancio di una raccolta di fondi attraverso il crowdfunding, realizzata sulla piattaforma Starteed,  rivolta a giovani talenti creativi cinesi, per finanziare progetti artistici congiunti con ragazze e ragazzi italiani, nel campo dell’arte e della scienza. I vincitori avranno un contributo per lavorare al loro progetto a Napoli, per tre mesi, sotto la direzione artistica del MANN  - Museo Archeologico Nazionale di Napoli e dell'Accademia di Belle Arti di Napoli. Dall’11 febbraio sul sito: www.chinahearts.eu e sulla piattaforma Change.org, verrà lanciato quest’appello e aperta la campagna di solidarietà, che non a caso parte dall’Italia, un Paese antico e dal cuore nobile che proprio nel 2020 vede il 50 anniversario delle relazioni con la Cina; una campagna che intende ramificarsi in tutt’Europa, facendo di arte, scienza e cultura un primo antidoto contro malattie, ignoranza e pregiudizio.”

    Comitato China our hearts beat for you
    1 supporter