Sulle firme

Change.org è la piattaforma di petizioni più grande al mondo, con centinaia di migliaia di firme al giorno. Come ogni piattaforma Internet di primo piano, siamo presi periodicamente di mira da spammer, e come tutte le piattaforme Internet di primo piano, prendiamo molto sul serio lo spam.

Garantire l'integrità delle nostre petizioni è di vitale importanza per noi, e il nostro team di progettazione mette a disposizione risorse in modo significativo alla individuazione dello spam e per la prevenzione. Utilizzando una serie di tattiche automatiche e manuali per prevenire lo spam, che impedisce agli utenti di gonfiare sistematicamente numeri Change.org petizione o utilizzando indirizzi e-mail falsi a firmare petizioni.

Ci sono due forme comuni di spam:

  1. Sofisticata di hacking: Change.org controlla tutte le petizioni, per tutto il tempo - 24 ore al giorno, e abbiamo un ampio insieme di sistemi automatizzati e robusti per catturare l'attività irregolare. Questo include, ma non è limitato a, le firme provenienti dallo stesso indirizzo IP, le firme che utilizzano modelli rilevabili, e le firme che arrivano più velocemente di quanto umanamente possibile. In casi estremamente rari petizioni sono stati oggetto di sofisticati attacchi di spam che hanno aggiunto numerose firme non autentiche di una petizione. Quando viene rilevata attività di spamming identifichiamo la fonte dello spam, rimuoviamo tutte le firme fraudolente, e portiamo la firma il conto alla rovescia al suo numero autentico.
  2. Tentativi individuali: Chiunque utilizza un falso indirizzo e-mail a firmare una petizione Change.org troverà la propria firma rimossa. Proprio come su una petizione di carta, in una singola istanza di un individuo può ragionevolmente firmare una petizione utilizzando un nome diverso dal proprio. Tuttavia, questo tipo di spam è quasi sempre preso. Ecco come funziona: ogni volta che qualcuno firma una petizione, una e-mail autoresponder chiede loro di condividerlo. Se qualcuno firma una petizione con un indirizzo email che non esiste, l'e-mail di risposta automatica rimbalza - e quindi il sistema elimina automaticamente la firma fuori la petizione entro 24 ore.

Il nostro personale è in continua evoluzione i nostri strumenti e migliorare i nostri sistemi per tenere il passo con potenziali hacker e spammer, e la comunità Change.org è una risorsa vitale per noi nel rilevamento dello spam. Se credi che una petizione è firmata o iniziato di spam, si prega di contattare immediatamente il nostro Centro assistenza.

Domande frequenti

Ho firmato una petizione per due volte e non è successo niente. È possibile?

Change.org non consente agli utenti di firmare una petizione per due volte, e cerca di fare in modo da non aumentare il numero di firma. Il sistema non consente ad un utente a firmare una petizione per due volte dallo stesso account, e il messaggio "Firmato" apparirà sulla petizione.

Ho firmato una petizione con una e-mail falso e la mia firma è stato aggiunto alla petizione. Perché è così?

Chiunque utilizzi un falso indirizzo e-mail a firmare una petizione Change.org avranno la loro firma rimossa. Ecco come funziona: ogni volta che qualcuno firma una petizione, una e-mail autoresponder chiede loro di condividerlo. Se qualcuno firma una petizione con un indirizzo email che non esiste, l'e-mail di risposta automatica rimbalza - e quindi il sistema elimina automaticamente la firma fuori la petizione entro 24 ore.

Ho appena ricevuto una e-mail dicendo che ho firmato una petizione, ma non l'ha fatto. Cosa posso fare?

Garantire l'integrità delle nostre domande è di vitale importanza per noi, e prendiamo sul serio le frodi. Se si sospetta che qualcuno sta firmando una petizione a suo nome si prega di contattare immediatamente il nostro Centro assistenza.