Petizione per l'individuazione dei vandali del bike sharing.
  • Petitioned Alberto Di Pace

This petition was delivered to:

Prefetto di Torino
Alberto Di Pace
Comandante della Polizia Municipale di Torino
Mauro Famigli

Petizione per l'individuazione dei vandali del bike sharing.

    1. Adriano Esposito
    2. Petition by

      Adriano Esposito

      Torino, Italy

Il bike sharing di Torino ha subito un attacco su larga scala. Ignoti hanno danneggiato seriamente centinaia di biciclette pubbliche.

Con questa petizione vogliamo che le Autorità non lascino NULLA DI INTENTATO per individuare i responsabili.

Telecamere, testimoni, indagini: tutte gli strumenti devono essere usati.

L'attacco alle bici pubbliche non è solo un attacco contro del materiale di pubblica utilità ma anche un attacco alla società stessa.

Bisogna individuare e punire i responsabili per dare un segnale forte a tutti: a Torino chi viola le leggi paga duramente.

Recent signatures

    News

    1. Reached 25 signatures
    2. Aggiornamento

      Adriano Esposito
      Petition Organiser

      Gentili firmatari,

      La Repubblica ha oggi pubblicato il seguente articolo:

      "Raid contro il bike sharing, denunciati tre anarchici"

      http://www3.lastampa.it/torino/sezioni/cronaca/articolo/lstp/460932/

      Speriamo che si possa chiedere a questi signori, se riconosciuti responsabili, il diretto rimborso dei danni che hanno cagionato alla comunità.

    3. Comunicazione della Polizia Municipale di Torino

      Adriano Esposito
      Petition Organiser

      Cari amici, la polizia municipale di Torino ci ha oggi risposto:

      in relazione a quanto in oggetto si informa che dettagliate e puntuali indagini sono in corso da parte di Personale Specialistico dipendente della Polizia Municipale
      al fine di individuare i responsabili del danneggiamento delle biciclette utilizzate per il Servizio di bike sharing.

      ------

    4. Reached 10 signatures

    Supporters


    Develop your own tools to win.

    Use the Change.org API to develop your own organising tools. Find out how to get started.