Liberate Giorgi Gigauri!
  • Petitioned K'akhaber K'aladze

This petition was delivered to:

Deputy Prime Minister, Minister of Energy and Natural Resources, GEORGIA
K'akhaber K'aladze
Minister for Penitentiary, Probation and Legal Assistance, GEORGIA
Sozar Subari
ialgujis mimdebare teritoria, sof.mtis ziri.sapkrobile, n.6 axali 57, GEORGIA
Director of Ialguji Prison
President of Georgia, Presidential Palace, Avlabari, Tbilisi, GEORGIA
Mikheil Saakašvili

Liberate Giorgi Gigauri!

    1. Pierfrancesco Marsiaj
    2. Petition by

      Pierfrancesco Marsiaj

      vicenza, Italy

  1.  
  2.   
April 2013

Victory

Giorgi è libero. La commissione governativa che doveva considerare il caso di Giorgi, dopo aver analizzato le carte, ieri ha finalmente deciso per la sua scarcerazione. Riepilogando, dopo l'amnistia dei primi di gennaio con cui il parlamento, ha ridotto le pene per decine di migliaia di carcerati georgiani, vittime spesso di pene incredibilmente severe, a Giorgi sarebbero restati 1 anno e 3 mesi di pena. La Commissione ha poi condonato la pena residua in considerazione del difficile stato di salute cui è stato ridotto per le torture inflitte durante i 5 anni di prigionia, ma anche in considerazione del rumore fatto dalla petizione. Il viceministro delle carceri stesso, a cui avevamo recapitato le firme, nell'ultimo periodo è stato in contatto costante con la madre di Giorgi, e sarebbe andato di persona a prendere Giorgi, insieme alla sorella, Anna Gigauri. La buona notizia è che con questa liberazione Giorgi ha scontato il suo debito con la giustizia, debito per qualcosa che probabilmente non ha mai fatto, ma ora non importa. L'importante è che ora possa tornare alla sua vita, che gli era stata crudelmente strappata, e che il suo fisico ormai debilitato e provatissimo possa recuperare in fretta e completamente.

(English text below)

Giorgi Gigauri è detenuto ingiustamente in un carcere Georgiano e condannato a 14 anni e 6 mesi per un fatto che non ha commesso, dopo un processo irregolare. Da 4 anni è vittima di continue violenze che hanno degradato il suo stato fisico e mentale fino a farlo finire in sedia a rotelle e con una mano e un piede paralizzati. Dopo 3 tentativi di suicidio è arrivato il momento di dire basta, liberare Giorgi, fare una revisione del processo e ripristinare le condizioni di rispetto dei diritti umani in quelle carceri.

Noi, concittadini di Monteviale (Vicenza), conoscendo personalmente Donara, madre di Giorgi, e avendo seguito ogni istante di questa vicenda, pensiamo che tutto questo non è più tollerabile e abbiamo costituito un Comitato per la liberazione di Giorgi Gigauri, con il quale:

Chiediamo al Presidente della Repubblica della Geogia Mikheil Saakašvili, al Vicepremier della Georgia K'akhaber K'aladze, al Ministro delle Carceri e degli Affari Legali Sozar Subari e al Direttore del Carcere di Ialguji, di occuparsi della vicenda di Giorgi Giguari, detenuto ingiustamente nel suddetto carcere, e di: A) rilasciare Giorgi, permettergli un recupero delle sue drammatiche condizioni che lo tolga dal pericolo immediato di vita in cui si trova, B) promuovere la revisione del processo durante il quale - in assenza di prove e senza aver sentito tutti i testimoni - Giorgi è stato condannato in violazione ai principi di diritto internazionale, C) portare a termine un'indagine nelle carceri dove sono avvenute le violenze documentate nei filmati che tutto il mondo ha visto, punire i colpevoli e ripristinare le condizioni previste dalla Convenzione ONU contro la tortura 10.12.1984 (CAT).

Perché questa petizione è urgente: il governo Georgiano presieduto dal neo-premier Bidzina Ivanishvili ha promesso per il 23 novembre un'amnistia. Crediamo che questa sia un'occasione propizia per far rientrare Giorgi fra coloro che beneficieranno della liberazione, quanto meno per farlo uscire ora e salvargli la vita.

English Version:

Giorgi Gigauri is held unjustly in a Georgian prison having been sentenced, after an unfair trial, to 14 years and 6 months for an act he did not commit. For 4 years he is victim of ongoing violence on him, that have degraded his physical and mental state ending up in a wheelchair with one hand and one foot paralyzed. After three suicide attempts it is time to say "Enough!", free Giorgi now, review his case and restore the conditions of respect of human rights in Georgian prisons.

We, the citizens of Monteviale (Vicenza), who know Giorgi's mother, Donara, personally, and have followed every moment of this story from the very start, think that this situation is no longer tolerable. We have therefore set up a Committee for the Liberation of Giorgi Gigauri and as such we appeal to:

the President of Georgia Mikheil Saakašvili, the Deputy Prime Minister of Georgia K'akhaber K'aladze, the Minister for Penitentiary, Probation and Legal Assistance Sozar Subari and the Director of Prison Ialguji, to investigate the story of Giorgi Giguari, unjustly detained in that prison, asking them also: A) to release Giorgi in order to allow him to recover from his tragic conditions taking him away from the immediate danger for his life in which he finds himself, B) to promote the review process during which - in the absence of evidence and without having heard all the witnesses - Giorgi, in violation of the principles of international law, was found guilty, C) to carry out an investigation in the prisons where violence was perpetrated as documented in the videos seen throughout the world, to punish the culprits and restore the conditions laid down by the UN Convention against Torture 10.12.1984 (CAT).

Why this petition is urgent: the Georgian government chaired by the new prime minister Bidzina Ivanishvili has promised an amnesty on the 23rd of November. This is an excellent opportunity we cannot miss  to include Giorgi among those that will benefit from the release and to get him out of prison and so save his life.

Recent signatures

    News

    1. La liberazione di Giorgi è vicina? - Giorgi's release may be close?

      Pierfrancesco Marsiaj
      Petition Organiser

      *(English ahead)
      Novità importanti:
      - Per effetto della recente amnistia per Giorgi sarebbe già confermata una riduzione di metà pena e rimarrebbe un residuo di 1 anno e 3 mesi! Una Commissione potrebbe decidere di scarcerarlo anche prima, per la difficile situazione di salute.
      - Il Ministero degli Esteri italiano ha risposto al nostro appello inoltrando tutta la documentazione con le nostre firme al Governo georgiano attraverso l'ambasciata italiana.
      -----
      Important news:
      - Following the recent amnesty, for Giorgi a reduction of half penalty seems already confirmed, which would take down the remaining sentence for him to 1 year and 3 months! A Committee will consider the opportunity to release him even before, for his difficult health situation.
      - The Italian Foreign Ministry has responded to our appeal by forwarding all documentation with our signatures to the Government through the Italian Embassy in Tbilisi.

      Approfondimenti/Updates: http://www.free-giorgi-gigauri.org

      Free Giorgi Gigauri

      Giorgi Gigauri, è recluso nel carcere N6, a Ialguji, nel villaggio di Mtisdziri, Georgia. Con una sentenza del tribubale di Mtskheta il 02/06/2008 Giorgi Gigauri è stato condannato a 14 anni e 6 mesi di reclusione.

    2. Aggiornamenti su Giorgi

      Elisa Finocchiaro
      Senior Campaigner, Italy

      Amnistia in Georgia

      E' stata finalmente approvata la tanto attesa amnistia che dovrebbe riguardare ben 17.000 prigionieri delle carceri Georgiane. La notizia circolava ormai da mesi, sia per le promesse del presidente Mikheil Saakashvili, sia per il progetto di legge del Parlamento Georgiano che nelle scorse settimane era andato in discussione.

    3. Reached 3,000 signatures
    4. Buone notizie per Giorgi

      Elisa Finocchiaro
      Senior Campaigner, Italy

      Good News!

      Good news came yesterday from Georgia: Giorgi Gigauri after speaking long time with officials of the Georgian Ministry of Prisons has stopped the hunger strike that had lasted for 7 days!

    5. Reached 2,500 signatures
    6. Prime firme consegnate alle ambasciate

      Pierfrancesco Marsiaj
      Petition Organiser

      Ieri 21 Novembre 2012 sono partiti, indirizzati all'ambasciata Italiana a Tbilisi e Georgiana a Roma, i primi due plichi con gli appelli in italiano e in inglese e tutte le firme raccolte fino a ieri, per l'esattezza 2183. Le firme non arrivate in tempo saranno utilissime per il secondo. E per il terzo, ed il quarto. Ci fermeremo soltanto quando Giorgi sarà libero e l'attenzione sulle condizioni disumane dei carcerati in Georgia sarà risvegliata sui media. Perché la tortura, nella società moderna ci è completamente estranea e dev'essere fermata ad ogni costo.

      Grazie a tutti,
      Il Comitato per la Liberazione di Giorgi Gigauri - Monteviale (VI)

    7. Sciopero della fame! - Hunger strike!

      Pierfrancesco Marsiaj
      Petition Organiser

      Abbiamo ricevuto una telefonata dalla Georgia.
      Giorgi Gigauri da 4 giorni è in sciopero della fame.
      Per il suo corpo debilitato questa azione rende ancora più pesanti le sue già difficilissime condizioni fisiche. La notizia ci desta una grandissima preoccupazione. Cercheremo di tenervi informati appena sapremo qualcosa di più.
      -----------------
      We received a call from Georgia.
      Giorgi Gigauri is on hunger strike since 4 days ago.
      For his weakened body this action makes even heavier his already difficult physical conditions. The news raises considerable concern. We will try to keep you informed as soon as we know something more.

    8. Articolo sul Giornale di Vicenza 20 novembre 2012

      Pierfrancesco Marsiaj
      Petition Organiser

      Oggi 20 novembre è uscito un articolo sul GIornale di Vicenza che tratta il caso di Giorgi in maggiore profondità di quanto fatto fin'ora, con un'intervista e un appello di Donara, la madre di Giorgi. Trovate l'articolo qui: http://www.free-giorgi-gigauri.org/2012/11/dal-giornale-di-vicenza-20-novembre-2012/

    9. Reached 2,000 signatures
    10. Articolo sull'Avvenire di domenica 18 novembre

      Pierfrancesco Marsiaj
      Petition Organiser

      "L'Avvenire" di ieri domenica 18/11 pubblicava alcune righe sulla storia di Giorgi. Le abbiamo riportate qui: http://www.free-giorgi-gigauri.org/2012/11/da-avvenire-18-novembre-2012/
      E' il primo passo di una stampa altrimenti distratta, speriamo ne seguano altri.

    11. Reached 750 signatures
    12. Articolo in uscita domani

      Pierfrancesco Marsiaj
      Petition Organiser

      Domani mattina dovrebbe uscire un articolo sul Giornale di Vicenza, con un'intervista a Donara Gigauri, la madre di Giorgi, dove potrete leggere altri dettagli di questa incredibile vicenda.
      Nel frattempo avrete notato che Change.org ha messo in home-page qusta petizione. Li ringraziamo per il supporto preziosissimo.

    13. Reached 250 signatures

    Supporters

    Reasons for signing

    • Pietro Sferrino MOSCA, RUSSIAN FEDERATION
      • about 1 year ago

      Libertá!

      REPORT THIS COMMENT:
    • Davide Fisanotti VISCHE, ITALY
      • about 1 year ago

      Una delle cose peggiori che possono capitare nella vita di un uomo è di perdere la libertà e la dignità di essere umano per azioni non commesse.....

      REPORT THIS COMMENT:
    • Luigi Grandi ITALY
      • about 1 year ago

      Is the law the same for everybody?

      REPORT THIS COMMENT:
    • roberto gionta TRENTO, ITALY
      • about 1 year ago

      barattiamolo con berlusca

      REPORT THIS COMMENT:
    • Daniela Marcolini CREAZZO, ITALY
      • over 1 year ago

      Conosco la madre di questo ragazzo,bravissima e generosa persona, mi ha raccontato questa storia e mi ha sconvolto!!! Io sono sicuro dell'innocenza di Giorgi,bisogna liberarlo al più presto!!!

      REPORT THIS COMMENT:

    Develop your own tools to win.

    Use the Change.org API to develop your own organising tools. Find out how to get started.