Per il Jazz

Per il Jazz

Una modesta proposta… La cultura come settore strategico - Varie forze politiche hanno dichiarato di voler includere lo sviluppo del settore cultura fra i punti cardine del governo a venire. Questo documento intende ricordare loro che il jazz è una componente fondamentale della cultura mondiale e di quella italiana. Il secolo del jazz - Nel corso del XX Secolo e oltre, nessun’altra espressione ha così tanto influenzato l’universo delle arti circostanti, e se ne è fatta influenzare, dal cinema alla danza, dalla pittura alla letteratura. Inoltre, anche in virtù della sua indole cosmopolita, il jazz è stato praticato, seguito da tutte le classi sociali e da tutte le razze, dimostrando nella pratica la natura universale della musica.  Jazz in Italia – Nell’ultimo trentennio il nostro Paese ha conosciuto un’impetuosa crescita di interesse per il jazz da parte del pubblico, non solo nei grandi centri urbani ma anche nelle periferie più remote. Parallelamente sono cresciute generazioni di musicisti di alto profilo anche internazionale. Questo fenomeno è stato registrato dalle istituzioni pubbliche con atteggiamento tiepido e sostegno del tutto inadeguato. Uno sguardo all’Europa Nella grande maggioranza dei Paesi europei il jazz e le musiche affini godono di forme di finanziamento paragonabili a quelle della musica classica. Gli esempi più evidenti di queste politiche culturali vengono dalla Francia, dall’Olanda, dalla penisola scandinava. Il paragone con questi Paesi evidenzia l’assoluta arretratezza della situazione italiana. Alcune modeste proposte… I firmatari di questo documento richiedono che vengano adottati alcuni provvedimenti in grado di favorire una migliore conoscenza di questa musica sul territorio nazionale e all’estero e migliori condizioni per i musicisti e gli organizzatori del settore.

xiljazz.it

Impact

1 Petition

2,984 Supporters

Supporters

dora kassis
Marco Affronte
tiziana fresu
Claudia Tellini
maria fadda
Monica Blasi Foglietti
Armando Grati
paolo becagli
Liliana Santon
Filomena  Campus
IVANA GIGANTI
John Richard Young and James Peter Higgins
MARCO FACONDINI
maria grazia steri
patrizia zarlenga