Cittadinanza onoraria a Julius e Fransisca
  • Petitioned Daniela Ruffino

This petition was delivered to:

Sindaco di Giaveno (Torino)
Daniela Ruffino

Cittadinanza onoraria a Julius e Fransisca

    1. Fernando A. Martella
    2. Petition by

      Fernando A. Martella

      Giaveno, Italy

Julius ha 30 anni e sua moglie Fransisca 27. Sono nati in Nigeria e 7 anni fa sono arrivati in Libia dopo aver attraversato con mezzi di fortuna e a piedi il deserto del Sahara. Erano due delle decine di migliaia di emigranti nigeriani, eritrei, congolesi e di altri paesi africani giunti in Libia per lavorare. Una marea umana pronta ad essere usata da Gheddafi per attuare la sua minaccia di inondare la costa italiana di disperati. Hanno vissuto per anni il ruolo inconsapevole di pedine sul tavolo delle trattative tra governo italiano e libico.

Poi la guerra in Libia e la deportazione forzata a Lampedusa da parte dei militari di Gheddafi. Ma per loro, al contrario di chi aveva il passaporto libico, non viene concesso lo stato di rifugiati. L’unica vera via che gli rimane è la clandestinità.

Da oltre un anno e mezzo Julius e Fransisca vivono a Giaveno, in provincia di Torino. Julius è perfettamente inserito in una compagnia teatrale, la "Fabula Rasa", che porta sul palco a recitare tanti "diversamente dotati", che grazie al teatro escono dal loro isolamento e vivono lampi di vita vera.

I giovani sposi africani rischiano ora l’espulsione senza che venga presa in considerazione la loro particolare situazione, nata da una politica internazionale più grande di loro. Non hanno scelto, loro non hanno mai scelto niente della loro vita, e anche ora rischiano di subire un rimpatrio forzato.

Per questo chiediamo al sindaco Daniela Ruffino di concedere a Julius e Fransisca la cittadinanza onoraria di Giaveno. Questo atto, sebbene non garantisca di per sè il permesso di soggiorno alla coppia, sarà un atto simbolico di grande valore, un riconoscimento della loro storia e delle loro sofferenza.

Giaveno è un paese che da sempre ha accolto immigrati, italiani e non. Un paese che oggi è composto per oltre il 50% da persone giunte da tutte le parti del mondo. Anche per questa sua grande capacità di accogliere tutti, Giaveno può diventare il primo dei comuni italiani a potersi fregiare del titolo di “Paese Ospitale”.

Recent signatures

    News

    1. soldi dall'Africa a Giaveno

      Fernando A. Martella
      Petition Organizer

      La pubblicazione di questi documenti può essere utile a coloro che dormono sui banchi dell'opposizione, così assenti dalla vita cittadina da essere in dovere di dimettersi. Per chi di loro ci racconta di tante difficoltà per procurarsi un documento che è pubblico, per mostrare la faccia vera di una Amministrazione che vanta aperture e pratiche antirazziste ma lucra sulla pelle (nera) dei profughi e li caccia facendoli diventare clandestini, per colui che si dissocia dalla mia accusa di razzismo a chi amministra e per tutti coloro che se li leggeranno e li comprenderanno. Potranno così scoprire che le regole della casa di ospitalità, prevede un costo che nel caso dei profughi è raddoppiato. La città dalle porte aperte non dà segnali condivisibili, sbatte in faccia ai profughi una speculazione della loro permanenza del paese. segue https://www.facebook.com/photo.php?fbid=4148430154138&set=a.1081946213956.14660.1385354762&type=1&theater&notif_t=like#!/groups/106212556192478/?fref=ts

    2. Conneting Pizza?

      Fernando A. Martella
      Petition Organizer

      allora, una integrazione dovuta per la chiarezza: i 12000 euro che il Comune di Giaveno incassa per l'impegno sugli emigranti profughi e altre necessità di integrazione guidata, sono "normali finanziamenti" per un intervento che se fosse reale, sarebbe semplicemente una cosa buona per il paese, i suoi cittadini e i nuovi arrivi. Stonano, e non di poco, quando questo Comune si è disinteressato da sempre dei profughi arrivati a Forno, quando l'impegno e la solidarietà di cui questi poveretti hanno potuto godere, è stata semplicemente una iniziativa privata o di associazione che nulla hanno a spartire con l'amministrazione, quando e perfino, l'affitto delle camere per tre coppie è stata una proposta di persone fuori dal Municipio. Nulla ha mai fatto neppure Conneting People che doveva, per contratto, fornire opere di inserimento, di insegnamento di lingua e di mestieri, attività sportive. Tutte queste attività, sono state solo il frutto di impegno solidale di persone e organizzazioni fuor

    3. se fossimo esistiti

      Fernando A. Martella
      Petition Organizer

      Se fossimo esistiti
      Vorremmo per una volta, per un giorno intero
      parlarvi come se noi tra voi,
      ci fossimo per davvero.
      Potremmo raccontarvi che noi siamo rinati,
      il giorno che tra voi siamo arrivati e,
      che come siamo adesso, non lo siamo stati mai.
      Dirvi del nostro tempo mai stato bambino,
      diventati adulti senza svezzamento
      e contro volontà.
      Di un giorno del passato
      che ancora non comprendiamo,
      in cui lasciammo la Madre,
      per perderci nel vento.
      Poiché noi proveniamo
      da un posto che non è nostro,
      dove non c'è niente, forse neppure un Dio.
      Per questo c'incamminammo
      vagando nel deserto,
      in cerca di una vita smarrita oltre le dune.
      A noi che il fato concesse, l'arrivo al vostro mare
      la sera dopo il tramonto,
      cominciavamo a guardare,
      fisso l'orizzonte, verso questo Paese,
      sapendo che oltre la curva, qui si può sognare.
      Da dove noi veniamo, ma non è il posto nostro,
      la gente nasce e muore, tutto in un minuto,
      quello che resta in vita è uno senza voce.

    4. 31 giorni, un mese - 28 agosto 2011

      Fernando A. Martella
      Petition Organizer

      Trentuno giorni, un mese

      Trentuno giorni vissuti in quella morte

      che ti cancella lasciandoti la vita.

      Di case divorate dalle bombe

      e dei rintocchi cupi alle porte;

      di Giuda che ti vende ai suoi soldati.

      Trentuno giorni nella terra di nessuno

      in un dedalo che ha una sola uscita

      sulle onde di un mare sconosciuto.

      Trentuno giorni in cui rivivi la tua storia

      un’altra volta, prima di scordarla.

      Trentuno giorni , un mese di paura

      che non hai provato neppure nel deserto,

      dove colei (kifo) che predava le anime

      e seminava i corpi senza vita nella sabbia

      ha lasciato il suo silenzio nel tuo cuore.

      Trentuno giorni, trentuno storie vere

      trenta rintocchi ed un piccolo eco,

      trentuno giorni, trentuno facce nere

      trentuno giorni di pianto e qualche sorriso.

      Dopo, un futuro in salita che sembrerà discesa

    5. continuano gli incontri con i sindaci della Valsangone e Valsusa

      Fernando A. Martella
      Petition Organizer

      il 19 di settembre 2012, ore 10,30 incontro con il sindaco di Avigliana per illustrare il motivo della nostra petizione per la cittadinanza a Julius e Fransisca

      Giovedì 27,ore 15,30 - Incontro col Comune di Bruino. Come sempre, gli interessati possono essere nella delegazione...vi prego solo di avvisarmi.

    6. La risposta del sindaco alla nostra petizione

      Fernando A. Martella
      Petition Organizer

      La risposta del sindaco Ruffino e della sua amministrazione non è la concessione della cittadinanza onoraria richiesta, non è neppure un no secco, è un ni politico. La considerazione della nostra azione è, comunque, palese. L'Amministrazione si fa carico nei fatti di rafforzare la nostra azione presso il tribunale, attraverso il nostro avvocato. Io penso e penso di poterlo dire anche a nome di Fiore e di quanti ci sono stati vicini sin dall'inizio ( Alberto, Elisa e Daniela, Paola Simona e il suo Pierluigi, i professori del corso delle 150 ore di Julius e Fransisca tutti, ma su tutti Lino di Gianni, Agnes, Cinzia...) che è un risultato a metà, ma pur sempre un punto di ripartenza. Sembra ormai certo che Giulio e Francesca sono ben inseriti in una realtà che li vuole tenere con se, che si adopererà affinchè restino, liberi e partecipi, nella nostra comunità. Questo è un buon risultato. Lo è anche perchè il sindaco si impegna in altro...
      https://www.facebook.com/groups/106212556192478/

    7. Gli amici di Giulio e Francesca

      Fernando A. Martella
      Petition Organizer

      Venerdì sera, alle 20,30 riunione per tutti gli amici di Julius e Fransisca al Bar l'incontro di Giaveno. Comunicazioni importanti circa gli incontri con il sindaci di Giaveno ed Avigliana.

    8. Festa internazionale multicolore e multicultura a Giaveno

      Fernando A. Martella
      Petition Organizer

      sottoscrizione per la festa antirazzista a Giaveno, per festeggiare il successo della petizione per la Cittadinanza Onoraria a Julius e Fransisca . IbanIT84B0335967684510300015106

    9. Festa internazionale multicolore e multicultura a Giaveno

      Fernando A. Martella
      Petition Organizer

      In qualità di presidente dell'Associazione Culturale Emigranti SanPaolesi nel Mondo, richiedo al Comune di Giaveno di poter usufruire di piazza Mautino (area coperta) per una iniziativa culturale/musicale di un giorno, in data 20 ottobre 2012, con il seguente orario: 16,00- 23,00. La manifestazione sarà intitolata
      "Solidairetà per Julius e Fransisca, Giaveno città Ospitale" ed avrà come tema l'ospitalità e l'antirazzismo della nostra cittadina. Lo spettacolo prevede l'esibizione di alcuni gruppi giovanili locali, che suoneranno musiche proprie non in commercio ed è perciò esente da obblighi con la Siae. La scrivente Associazione, a nome e per conto anche di Fulvio Fiore, presidente dell'Associazione pro Alua-Mozambico, chiede i poter usufruire, per la suddetta manifestazione, del patrocinio comunale e auspicano una collaborazione fattiva, invitando fin d'ora il Sindaco e tutti i componenti della Giunta e del Consiglio comunale ad essere attori di un dibattito sullo stesso tema e...

    10. Secondo incontro con il Comune di Giaveno

      Fernando A. Martella
      Petition Organizer

      Il Sindaco di Giaveno ci ha convocati . Lunedì alle 17,00 saremo nell'ufficio del sindaco per conoscere la strada che avrebbero individuato per aiutare Julius e Fransisca, Siamo coscienti che il mandato che ci concedono le firme raccolte fin qui , é unicamente rivolto all'ottenimento della Cittadinanza Onoraria per i nostri amici, niente ci autorizza a cercare altre strade che non preveda l'accoglimento della nostra petizione. Tuttavia non possiamo non rispondere alla convocazione con lo stesso garbo usato nei nostri confronti nel rivolgerci l'invito. Terremo informati tempestivamente gli oltre 3600 firmatari della petizione ( online +cartacea). Valuteremo con responsabilità ogni proposta tesa a risolvere il problema di Giulio e FRancesca. Ringraziamo find'ora, anche da questo palco, Iil Sindaco di Giaveno per la celerità con la quale ci ha convocato, segno che in Comune, non hanno dormito sulla questione che gli abbiamo sottoposto il 24 agosto scorso, come pure quello di Avigliana,

    11. Reached 3,000 signatures
    12. Rock band in piazza e un convegno sul razzismo per Giulio e Francesca

      Fernando A. Martella
      Petition Organizer

      La Petizione per la cittadinanza vola a quota 3500, il Comune di Giaveno ha un regolamento d'avanguardia in merito alla concessione della Cittadinanza Onoraria, deve solo tradurlo in pratica, intanto gli Amici di Julius e Fransisca pensano ad una "Giornata antirazzista con un convegno sul tema e un concerto di band giovanili in piazza per la terza domenica di ottobre. Una grande occasione di realizzare una festa per il successo della petizione e confrontarsi sul tema del "razzismo strisciante."

    13. Una giornata speciale...

      Fernando A. Martella
      Petition Organizer

      Una giornata che si è rivelata faticosa ed inenarrabile. Il numero delle firme continua ancora a salire a quest'ora; oltre 1000 firme in un giorno sono un dato eccezionale per la nostra petizione. Grazie a chiunque si è prodigato per far conoscere la petizione ad altri. ci aspettiamo di continuare così, questa partecipazione, su un tema come questo, è eccitante. Ci auguriamo che facciano nascere altre petizioni, per altri Comuni e sindaci, al fine di adottare una coppia (almeno) di profughi in ogni Comune d'Italia. Questo è il paese reale, dimostriamoglielo!

    14. Reached 2,500 signatures
    15. Gli Amici di Giulio e Francesca incontrano i Consiglieri di minoranza

      Fernando A. Martella
      Petition Organizer

      Gli amici di Julius e Fransisca, incontrano al bar L'Incontro, giovedì sera alle 20,30, i Consiglieri di minoranza eletti nel Comune di Giaveno. Lo faranno nello spirito e nel rispetto per le cariche elettive che essi ricoprono ed anche perchè la nostra petizione che chiede la Cittadinanza Onoraria per i nostri due giovani amici, è un atto che vorremmo fosse partecipato da tutto il Consiglio del paese e non da una parte contro l'altra. Questa testimonianza di solidarietà e di amicizia insomma, si deve alzare dai cuori, in accordo con i cervelli, di tutta la gente del nostro bellissimo Comune. Abbiamo raccolto un numero importante di firme, oltre 2000 tra quelle in piazza e quelle sulla piattaforma di Change.org, che testimoniano come il problema, visto dagli occhi delle persone, assume colori meno lugubri e banditeschi dell'applicazione alla quali costringe la legge attuale sull'immigrazione.
      http://fernandomartella.blogspot.it/2012/09/lincontro-coi-consiglieri-di-giaveno.html

    16. Reached 1,500 signatures
    17. Giaveno 24 agosto 2012,

      Fernando A. Martella
      Petition Organizer

      Sono state consegnate le 1600 firme raccolte dall' Associazione Culturale Emigranti SanPaolesi nel Mondo e da Alua, accompagnati dagli Amici di Julius e Fransisca. Alcuni di loro, avendo avuto rapporti personali e professionali con i giovani profughi a rischio di espulsione, hanno consegnato al Sindaco Daniela Ruffino, delle lettere personali di referenze per la coppia di profughi africana. Il sindaco ha mostrato apprezzamento per l'idea pronunciandosi a favore di produrre lei stessa una lettera referenziale per i due giovani. Le lettere e le firme saranno consegnate all'Avvocato che ha presentato, su richiesta di Fernando Martella, il ricorso a favore dei due coniugi nigeriani. Mercoledì prossimo gli amici di Julius e Fransisca (presenti i due presidenti in rappresentanza delle accociazioni, torneranno ad incontrarsi al bar L'incontro di via Roma a Giaveno ed invitano tutti coloro che hanno firmato e sono in condizioni di farlo di essere presenti.
      Fernando Martella

    18. Reached 1,000 signatures
    19. La cittadinanza onoraria per Julius e Fransisca

      Fernando A. Martella
      Petition Organizer

      Julius ha 30 anni e sua moglie Fransisca 27, sono nigeriani emigrati in Libia.
      Travolti dalla guerra civile, sono stati deportati a Lampedusa, non hanno scelto, loro non hanno mai scelto niente della loro vita, anche ora subirebbero un rimpatrio forzato.
      Vogliamo che gli sia riconosciuto il diritto di scegliere, di vivere!
      Julio è un attore perfettamente inserito in una compagnia teatrale (Fabula Rasa) che porta sul palco a recitare, tanti "diversamente dotati".
      Lui è uno degli attori che oltre alla disabilità del suo patner, porta quella che gli sta appiccicata alla sua pelle: il suo colore!
      Questa mano tesa, questa firma, vale due volte:. per coloro "diversamente dotati", per coloro che sono diversamente colorati!
      Per tutti coloro che non possono difendersi!

    20. Reached 10 signatures

    Supporters

    Reasons for signing

    • Emma Vignola TORINO, ITALY
      • almost 2 years ago

      Perchè la terra è di tutti e ci deve un posto per ognuno

      REPORT THIS COMMENT:
    • Gaetano Lo Bianco TORINO, ITALY
      • almost 2 years ago

      espelliamo certi italiani dal territorio, non figli del mondo meritevoli del rispetto e della solidarietà........

      REPORT THIS COMMENT:
    • Barbara Chiappetta PINEROLO, ITALY
      • almost 2 years ago

      Libertà

      REPORT THIS COMMENT:
    • ramirez maria del carmen POGGIBONSI, ITALY
      • almost 2 years ago

      aderisco e firmo, sono Presidente del ANOLF associazione di stranieri della CISL-SIENA, il diritto al lavoro, e a una vita dignitosa, la doviamo avere tutti sopra questa terra

      REPORT THIS COMMENT:
    • Clelia Peccarisi ROMA, ITALY
      • almost 2 years ago

      STAY HUMAN

      REPORT THIS COMMENT:

    Develop your own tools to win.

    Use the Change.org API to develop your own organizing tools. Find out how to get started.