Decision Maker

Luigi De Magistris

  • Sindaco di Napoli

Luigi de Magistris (Napoli, 20 giugno 1967) è un politico ed ex magistrato italiano, sindaco di Napoli dal 1º giugno 2011.


Does Luigi De Magistris have the power to decide or influence something you want to change? Start a petition to this decision maker.Start a petition
Petitioning Antonio , Vincenzo De Luca, Ministero Salute, Beatrice Lorenzin, Regione Campania, Comune Napoli ‏, Luigi De Magistris

Chiediamo l’apertura del Centro Trapianti Pediatrici del Monaldi di Napoli

Il centro trapiantologico pediatrico  dei bambini trapiantati del  Monaldi ha sospeso le attività .Il Comitato Genitori e Mamme dei bambini trapiantati ne chiede la riapertura. Si chiede a tutte le Istituzioni, dal Comune alla Regione, dai Partiti politici alle Organizzazioni Sindacali Mediche e di Comparto di contribuire alla raccolta di firme da presentare al Presidente della Repubblica  "La protesta - spiegano i rappresentanti del comitato - nasce dalla sospensione delle attività trapiantoligche  pediatriche - dice Dafne Palmieri, presidente del comitato oggi al settimo giorno di sciopero della fame - la cui attività è sospesa da mesi e ai   nostri figli non è garantita nemmeno l'adeguata assistenza pediatrica post intervento che deve essere fornita seguendo precisi protocolli di cura di cui non si ha alcuna notizia Da mesi il Comitato chiede di incontrare il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. "Vogliamo che il Centro venga ripristinato e che siano garantiti i necessari standard di cura - conclude Palmieri - o in alternativa lo chiudano senza continuare a finanziarlo visto che non fornisce le cure e i servizi adeguati".

Mamne dei bambini trapiantati
55,451 supporters
Petitioning Luigi De Magistris

AGENTE DI POLIZIA SUI TRENI DELLA METRO 1 DI NAPOLI

A seguito delle ripetute, violente aggressioni verbali e fisiche sulla linea 1 della Metropolitana di Napoli lungo la tratta Garibaldi-Piscinola (l'ultima, registrata ieri intorno alle ore 21, durante una corsa-incubo in direzione Piscinola) perpetrate da baby gang soprattutto in orari serali ai danni di passeggeri di ogni età e in special modo minorenni, si chiede a tutela dei cittadini e turisti passeggeri l'impiego di un agente di polizia interno al treno in viaggio oltre che sulla banchina durante l'intero orario di esercizio dei mezzi pubblici. 

Paola De Simone
27,537 supporters
Petitioning Luigi De Magistris, Carlo Marino, Vincenzo De Luca, Gian Luca Galletti, Beatrice Lorenzin, Luigi Di Maio

Salviamo la nostra terra: risanare il terreno della Terra dei fuochi attraverso il Pioppo.

Testo in ITALIANO - ENGLISH BELOW Cos'è la Terra dei fuochi? La Terra dei fuochi comprende un territorio di 1076 km², nel quale sono situati 57 comuni, nei quali risiedono circa 2 milioni e mezzo di abitanti: 33 comuni sono situati nella provincia di Napoli e 24 comuni sono ubicati nella provincia di Caserta. Dati preoccupanti Nella Terra dei fuochi ci si ammala di più di tumore rispetto al resto del Sud e si muore di più rispetto a tutta Italia. Al confronto con il Mezzogiorno, il tasso complessivo di incidenza di tutti i carcinomi maligni nell’Asl 3 Napoli Sud arriva a essere più alto del 46% per gli uomini e del 21% in più per le donne. Abbiamo la presenza di metalli tossici nei suoli, di arsenico, cadmio, vanadio e zinco che è spesso ben oltre i limiti d’intervento fissati dal Dlgs 152/2016.  Il mio progetto Risanare il terreno inquinato. Come? Attraverso una bonifica ecosostenibile che ripristina la fertilità del terreno. Come ripristinare la fertilità del terreno inquinato da rifiuti tossici? La mia idea è quella di creare delle vere e proprie zone verdi formate da Pioppo o altre piante in grado di fitoestrarre metalli pesanti dal terreno, in particolare il Pioppo. Ecco le altre piante in grado di fitoestrarre metalli pesanti: Vetiver (Chrysopogon zizanioides) – assorbe metalli pesanti; Arabetta (Cardaminopsis talleri) - assorbe cadmio; Alisso (Alyssum wulfenianum) - assorbe nichel; Sebertis acuminata – assorbe il nichel; Amaranto (Amaranthus retroflexus) – assorbe il cesio radioattivo Girasole selvatico (Helianthus rigidus) – assorbe nichel e cromo; Girasole comune (Helianthus annuus) - assorbe cesio e stronzio; Senape indiana (Brassica juncea) – assorbe piombo, cromo, cadmio, nichel, zinco, selenio e altri metalli pesanti; Senape selvatica (Thlaspi goesingense) - assorbe nichel, cadmio e zinco; Colza (Brassica napus) - assorbe il selenio; Festuca (Festuca arundinacea) - assorbe selenio; Pioppo ibrido (Populus) - assorbe arsenico, cadmio e zinco. Piantare alberi di questo genere in specifiche zone nella provincia di Caserta e Napoli.  Bonifica ecosostenibile e a basso costo.  Cos'è il Pioppo? Il Pioppo è un albero molto noto e diffuso nell'emisfero settentrionale. Appartiene alla famiglia delle Salicaceae. Cresce molto rapidamente, fino a 30 Mt. In Italia viene coltivato vicino alle rive del Po'. Una soluzione del genere, formando quindi delle vere e proprie zone verdi nelle aree inquinate, ridurrà i rischi per la nostra salute, e soprattutto permetterà di riportare alla luce terreni distrutti dall'inquinamento ambientale. Perché proprio il Pioppo? Perché il Pioppo può essere utilizzato per creare aree verdi in modo tale da risanare un terreno inquinato? Questo si chiama FITORISANAMENTO.Il PIOPPO è una pianta dall’alto potere evapotraspirativo (che ne denota il flusso del passaggio dell’acqua dallo stato liquido a quello di vapore e la diffusione del vapore acqueo dalla superficie vegetale all’atmosfera circostante) e ad alta formazione di biomassa, è capace di assorbire e accumulare nei suoi tessuti notevoli quantità di metalli durante il suo ciclo di vita. Cos'è il FITORISANAMENTO Il fitorisanamento è una tecnologia naturale di bonifica dei suoli che utilizza alcune piante che sono in grado di fitoestrarre metalli pesanti e/o indurre la degradazione di composti organici in terreni contaminati.     ENGLISH   What is the Land of Fires? The Land of Fires includes a territory of 1076 km², in which there are 57 municipalities, in which there are about 2 and a half million inhabitants: 33 municipalities are located in the province of Naples and 24 municipalities are located in the province of Caserta.   Worrying data In the Land of fires we get more cancer than the rest of the South and we die more than in Italy. In comparison with the South, the overall incidence rate of all malignant carcinomas in the ASL 3 Napoli Sud comes to be 46% higher for men and 21% higher for women.We have the presence of toxic metals in soils, of arsenic, cadmium, vanadium and zinc which is often well beyond the intervention limits set by Legislative Decree 152/2016.   My project Repair the polluted soil. As? Through an eco-sustainable reclamation that restores the fertility of the land. How to restore the fertility of the soil polluted by toxic waste?My idea is to create real green areas formed by Poplar or other plants able to extract heavy metals from the ground, in particular the Poplar. Here are the other plants able to extract heavy metals: Vetiver (Chrysopogon zizanioides) - absorbs heavy metals;Arabetta (Cardaminopsis talleri) - absorbs cadmium;Alisso (Alyssum wulfenianum) - absorbs nickel;Sebertis acuminata - absorbs nickel;Amaranth (Amaranthus retroflexus) - absorbs radioactive cesiumWild sunflower (Helianthus rigidus) - absorbs nickel and chromium;Common Sunflower (Helianthus annuus) - absorbs cesium and strontium;Indian mustard (Brassica juncea) - absorbs lead, chromium, cadmium, nickel, zinc, selenium and other heavy metals;Wild mustard (Thlaspi goesingense) - absorbs nickel, cadmium and zinc;Colza (Brassica napus) - absorbs selenium;Festuca (Festuca arundinacea) - absorbs selenium;Hybrid poplar (Populus) - absorbs arsenic, cadmium and zinc. To plant trees of this kind in specific areas in the province of Caserta and Naples.Eco-friendly and low-cost reclamation.   What is Poplar? The Poplar is a very well known and widespread tree in the northern hemisphere. It belongs to the Salicaceae family. It grows very quickly, up to 30 Mt. In Italy it is cultivated near the banks of the Po '.A solution of this kind, thus forming real green areas in the polluted areas, will reduce the risks to our health, and above all it will allow us to bring back light destroyed by environmental pollution.   Why the Poplar? Why can the Poplar be used to create green areas in order to restore polluted soil?This is called FITORISANAMENTO.The POPLAR is a plant with a high evapotranspirative power (which denotes the flow of water from the liquid to the vapor state and the diffusion of water vapor from the plant surface to the surrounding atmosphere) and with a high biomass formation. capable of absorbing and accumulating considerable amounts of metals in its tissues during its life cycle.   What is FITORISANAMENTO? Phytoremediation is a natural soil remediation technology that uses some plants that are able to extract heavy metals and / or induce the degradation of organic compounds in contaminated soil.  

Domenico Gagliardi
26,776 supporters
Petitioning Luigi De Magistris, Carlo Marino, Vincenzo De Luca, Gian Luca Galletti, Beatrice Lorenzin, Luigi Di Maio

Salviamo la nostra terra: risanare il terreno della Terra dei fuochi attraverso il Pioppo.

Testo in ITALIANO - ENGLISH BELOW Cos'è la Terra dei fuochi? La Terra dei fuochi comprende un territorio di 1076 km², nel quale sono situati 57 comuni, nei quali risiedono circa 2 milioni e mezzo di abitanti: 33 comuni sono situati nella provincia di Napoli e 24 comuni sono ubicati nella provincia di Caserta. Dati preoccupanti Nella Terra dei fuochi ci si ammala di più di tumore rispetto al resto del Sud e si muore di più rispetto a tutta Italia. Al confronto con il Mezzogiorno, il tasso complessivo di incidenza di tutti i carcinomi maligni nell’Asl 3 Napoli Sud arriva a essere più alto del 46% per gli uomini e del 21% in più per le donne. Abbiamo la presenza di metalli tossici nei suoli, di arsenico, cadmio, vanadio e zinco che è spesso ben oltre i limiti d’intervento fissati dal Dlgs 152/2016.  Il mio progetto Risanare il terreno inquinato. Come? Attraverso una bonifica ecosostenibile che ripristina la fertilità del terreno. Come ripristinare la fertilità del terreno inquinato da rifiuti tossici? La mia idea è quella di creare delle vere e proprie zone verdi formate da Pioppo o altre piante in grado di fitoestrarre metalli pesanti dal terreno, in particolare il Pioppo. Ecco le altre piante in grado di fitoestrarre metalli pesanti: Vetiver (Chrysopogon zizanioides) – assorbe metalli pesanti; Arabetta (Cardaminopsis talleri) - assorbe cadmio; Alisso (Alyssum wulfenianum) - assorbe nichel; Sebertis acuminata – assorbe il nichel; Amaranto (Amaranthus retroflexus) – assorbe il cesio radioattivo Girasole selvatico (Helianthus rigidus) – assorbe nichel e cromo; Girasole comune (Helianthus annuus) - assorbe cesio e stronzio; Senape indiana (Brassica juncea) – assorbe piombo, cromo, cadmio, nichel, zinco, selenio e altri metalli pesanti; Senape selvatica (Thlaspi goesingense) - assorbe nichel, cadmio e zinco; Colza (Brassica napus) - assorbe il selenio; Festuca (Festuca arundinacea) - assorbe selenio; Pioppo ibrido (Populus) - assorbe arsenico, cadmio e zinco. Piantare alberi di questo genere in specifiche zone nella provincia di Caserta e Napoli.  Bonifica ecosostenibile e a basso costo.  Cos'è il Pioppo? Il Pioppo è un albero molto noto e diffuso nell'emisfero settentrionale. Appartiene alla famiglia delle Salicaceae. Cresce molto rapidamente, fino a 30 Mt. In Italia viene coltivato vicino alle rive del Po'. Una soluzione del genere, formando quindi delle vere e proprie zone verdi nelle aree inquinate, ridurrà i rischi per la nostra salute, e soprattutto permetterà di riportare alla luce terreni distrutti dall'inquinamento ambientale. Perché proprio il Pioppo? Perché il Pioppo può essere utilizzato per creare aree verdi in modo tale da risanare un terreno inquinato? Questo si chiama FITORISANAMENTO.Il PIOPPO è una pianta dall’alto potere evapotraspirativo (che ne denota il flusso del passaggio dell’acqua dallo stato liquido a quello di vapore e la diffusione del vapore acqueo dalla superficie vegetale all’atmosfera circostante) e ad alta formazione di biomassa, è capace di assorbire e accumulare nei suoi tessuti notevoli quantità di metalli durante il suo ciclo di vita. Cos'è il FITORISANAMENTO Il fitorisanamento è una tecnologia naturale di bonifica dei suoli che utilizza alcune piante che sono in grado di fitoestrarre metalli pesanti e/o indurre la degradazione di composti organici in terreni contaminati.     ENGLISH   What is the Land of Fires? The Land of Fires includes a territory of 1076 km², in which there are 57 municipalities, in which there are about 2 and a half million inhabitants: 33 municipalities are located in the province of Naples and 24 municipalities are located in the province of Caserta.   Worrying data In the Land of fires we get more cancer than the rest of the South and we die more than in Italy. In comparison with the South, the overall incidence rate of all malignant carcinomas in the ASL 3 Napoli Sud comes to be 46% higher for men and 21% higher for women.We have the presence of toxic metals in soils, of arsenic, cadmium, vanadium and zinc which is often well beyond the intervention limits set by Legislative Decree 152/2016.   My project Repair the polluted soil. As? Through an eco-sustainable reclamation that restores the fertility of the land. How to restore the fertility of the soil polluted by toxic waste?My idea is to create real green areas formed by Poplar or other plants able to extract heavy metals from the ground, in particular the Poplar. Here are the other plants able to extract heavy metals: Vetiver (Chrysopogon zizanioides) - absorbs heavy metals;Arabetta (Cardaminopsis talleri) - absorbs cadmium;Alisso (Alyssum wulfenianum) - absorbs nickel;Sebertis acuminata - absorbs nickel;Amaranth (Amaranthus retroflexus) - absorbs radioactive cesiumWild sunflower (Helianthus rigidus) - absorbs nickel and chromium;Common Sunflower (Helianthus annuus) - absorbs cesium and strontium;Indian mustard (Brassica juncea) - absorbs lead, chromium, cadmium, nickel, zinc, selenium and other heavy metals;Wild mustard (Thlaspi goesingense) - absorbs nickel, cadmium and zinc;Colza (Brassica napus) - absorbs selenium;Festuca (Festuca arundinacea) - absorbs selenium;Hybrid poplar (Populus) - absorbs arsenic, cadmium and zinc. To plant trees of this kind in specific areas in the province of Caserta and Naples.Eco-friendly and low-cost reclamation.   What is Poplar? The Poplar is a very well known and widespread tree in the northern hemisphere. It belongs to the Salicaceae family. It grows very quickly, up to 30 Mt. In Italy it is cultivated near the banks of the Po '.A solution of this kind, thus forming real green areas in the polluted areas, will reduce the risks to our health, and above all it will allow us to bring back light destroyed by environmental pollution.   Why the Poplar? Why can the Poplar be used to create green areas in order to restore polluted soil?This is called FITORISANAMENTO.The POPLAR is a plant with a high evapotranspirative power (which denotes the flow of water from the liquid to the vapor state and the diffusion of water vapor from the plant surface to the surrounding atmosphere) and with a high biomass formation. capable of absorbing and accumulating considerable amounts of metals in its tissues during its life cycle.   What is FITORISANAMENTO? Phytoremediation is a natural soil remediation technology that uses some plants that are able to extract heavy metals and / or induce the degradation of organic compounds in contaminated soil.  

Domenico Gagliardi
26,776 supporters
Petitioning Luigi De Magistris

Napoli disobbedisca! Accogliamo la nave Aquarius respinta da Salvini

«La nave Aquarius con a bordo oltre 600 migranti non potrà attraccare in Italia: il Viminale, infatti, non intende autorizzarne lo sbarco, ritenendo che, trovandosi l'imbarcazione a 43 miglia da Malta, sia la capitale La Valletta "il porto più sicuro". La posizione è stata espressa dal ministro dell'Interno Matteo Salvini in una lettera urgente, inviata alle autorità maltesi, in cui si sostiene appunto che spetta all'isola accogliere Aquarius. Alla missiva al momento non c'è stata risposta». Chiediamo al Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, di attivarsi per accogliere subito l’Aquarius con i suoi 629 disperati, 123 minori non accompagnati, 7 donne incinta. Napol disobbedisca e respinga la barbarie! Napoli sia oggi città rifugio.

Napoli città rifugio
12,519 supporters
Petitioning Luigi Di Maio, Gianna Pentenero, Virginia Raggi, Alberto Sacco, Giuseppe "Beppe" Sala, Luigi De Magistris, Michele Migliano, Dario Nardella, Matteo Salvini, Giuseppe Conte, Samuele Astuti, Enrico R...

Fermate Italiaonline: licenzia 400 persone intascando maxi dividendi e soldi pubblici

Italiaonline è la società posseduta dal magnate egiziano Naguib Sawiris, nata nel giugno 2016 dalla fusione di Italiaonline e la storica Seat Pagine Gialle, che nel 2015 usciva dal concordato preventivo (ridimensionata ma con i conti a posto). Obiettivo dell’operazione: creare la più grande internet company italiana, leader nel settore della pubblicità digitale e dei servizi internet per le piccole e medie imprese. In realtà le ragioni occulte erano altre e si sono rivelate presto. Con la fusione Italiaonline è riuscita a: ·       entrare automaticamente in borsa (da sola non aveva i requisiti) perché SeatPG era già quotata ·       svuotare le casse di SeatPG con una serie di maxi dividendi agli azionisti (l’ultimo da 80 MILIONI DI EURO) e premi ai manager (7 MILIONI di bonus in azioni) ·       distruggere l’intera struttura SeatPG: a cominciare dalla rete di Agenti Commerciali che sono passati da 1300 a 700, per proseguire con le sedi dislocate sul territorio (da 104 a 63 DLS) per finire con le sedi storiche in particolare quella di Torino che minaccia di chiudere ·       buttare via tutto il patrimonio, il business e le persone ex SeatPG – dopo averne depauperato risorse e profitti – per puntare a un altro tipo di business che non pare essere la pubblicità ma la COMPRAVENDITA DI DATI ·       PRENDERE 27 MILIONI DI EURO DALLA CASSA INTEGRAZIONE (SOLDI DELLO STATO) e intascarli come utile invece di investirli nella riqualificazione (l’utile netto del 2017 ammonta infatti a 27 Mln) IL TUTTO SULLA PELLE DEI LAVORATORI. Oggi Italiaonline compie l’ultimo atto e con l’apertura ad aprile 2018 della procedura di licenziamento collettivo si prepara a: ·       LICENZIARE 400 PERSONE (248 su Torino e 152 nel resto di Italia) ·       TRASFERIRE 241 PERSONE da Torino ad Assago: trasferimenti che in realtà sono licenziamenti mascherati perché molte delle persone coinvolte (donne e madri) non potranno in ogni caso sostenere il trasferimento Tenuto conto che a livello nazionale i dipendenti di Italiaonline sono 826, di cui 242 attualmente in cigs a zero ore e 297 in cigs a rotazione, si può ben capire l’entità della strage occupazionale che l’azienda ha messo in atto con crudeltà e cinismo. FERMIAMO LA STRAGE DI LAVORATORI, IL DEPAUPERAMENTO DEL TERRITORIO PIEMONTESE E IL FURTO LEGALIZZATO DI SOLDI DELLO STATO. I lavoratori Italiaonline chiedono al Governo e alle istituzioni sostegno e responsabilità sociale, perché l’azienda RITIRI LA PROCEDURA DI LICENZIAMENTO e trovi con i sindacati un accordo utile a salvare i lavoratori: CASSA INTEGRAZIONE, SOLIDARIETÀ, ACCOMPAGNAMENTO ALLA PENSIONE, RIQUALIFICAZIONE E UN FUTURO CERTO PER LA SEDE DI TORINO. Gli strumenti esistono e la macelleria sociale si può fermare.

RSU Italiaonline
12,439 supporters
Victory
Petitioning Luigi De Magistris

Rinominare "Piazza Giuseppe Garibaldi" in "Piazza Pino Daniele"

Pino rappresenta la storia della musica napoletana, ha rappresentato Napoli in Italia e nel mondo, raccontandola come solo un vero artista sa fare. Merita un riconoscimento reale. Di contro l'attuale nome della piazza è riconducibile a colui che unendo Napoli e tutto il Sud al resto dell'italia diede il via a un enorme tracollo economico e culturale, un uomo che non c'entra niente con la nostra terra. NAPULE E' PINO DANIELE, NON GIUSEPPE GARIBALDI

Alessandro Bello
10,450 supporters
Petitioning Dario Franceschini, Università degli Studi di Napoli "Federico II", Paolo Gentiloni, Vincenzo De Luca, Luigi De Magistris, Comune di Napoli, Regione Campania

Il Museo Filangieri non deve morire!

Il Museo civico Gaetano Filangieri, collocato lungo Via Duomo a Napoli, nasce dal sogno di Gaetano Filangieri, Principe di Satriano, che nel 1888 decise di raccogliere i preziosi beni della sua famiglia e metterli a disposizione della comunità in un museo per questo detto "civico". Tra questi tesori, si possono vantare opere di Tiepolo, ceramiche giapponesi, armi arabe, vasi attici di quinto secolo e circa ottomila manoscritti rari. Il Museo ha riaperto nel 2015 dopo anni e anni di chiusura, che rischia di nuovo. Perdere un bene pubblico di questo valore è una sconfitta non solo per il Principe Filangieri e il suo sogno, ma per tutti i napoletani. Si chiede dunque l'intervento delle autorità statali, che dovrebbero sostenere un Museo civico dalla storia così lunga, dal momento che la comunità da sola non riesce più.

Alessia Amante
5,455 supporters
Petitioning Il Mattino, Luigi De Magistris, Comune di Napoli

Salviamo la Spiaggia delle Monache a Posillipo - Aiutaci contro la privatizzazione

Scrivo solo poche righe per essere chiaro e conciso. Ho lanciato questa petizione per salvaguardare uno dei pochi luoghi "liberi" per prendere il sole in riva al mare.                 Lungo via Posillipo, Napoli, le spiagge libere sono davvero poche, probabilmente la Spiaggia delle Monache è l'unica accessibile via terra, situatata fra palazzo Donn'Anna e villa Pavoncelli, è minacciata dalla PRIVATIZZAZIONE da parte di attività adiacenti. Con pochi click potete aiutarci a farci crescere e magari essere presi in considerazione.   Agostino Valoti per Comitato Posillipo.  

Comitato Posillipo
4,786 supporters
Petitioning Parlamento Italiano, Regione Campania, Luigi De Magistris, Comune di Napoli, Matteo Salvini, Polizia Municipale di Napoli, Vincenzo De Luca

BASTA AI PARCHEGGIATORI ABUSIVI: Serve l'arresto e una pena da 6 mesi a 1 anno.

NON NE POSSIAMO PIU'. Il fenomeno dei parcheggiatori abusivi è ormai diventato una piaga intollerabile. Ognuno di noi è stato almeno una volta vittima delle vessazioni e pressioni da parte di questi pregiudicati che, con i loro fare criminale, compiono vere e proprie estorsioni.L'attuale legislazione italiana non prevede strumenti efficaci e deterrenti in grado di combattere questo fenomeno.Invero, la sola sanzione amministrativa di cui all'art.  7, comma 15-bis del codice della strada (pagamento di una somma da euro 1.000 a euro 3.500), non spaventa minimamente il parcheggiatore di turno il che equivale, essendo nel maggior parte dei casi nullatenente, a lanciare un sasso nel mare. Pertanto, solo recentemente, è possibile applicare a Napoli il cd. "Daspo Urbano" ovvero l'ordine di allontanamento dal luogo dove si effettua un'illecita attività. Questa misura che non è la panacea di tutti i mali è certamente un primo passo per combattere questa piaga della nostra città. Per debellare definitivamente il fenomeno criminale c'è bisogno, però, di fare di più con una legge ad hoc che renda tale comportamento un reato penalmente perseguibile con la galera. Ed è questo lo scopo della nostra petizione.Sollecitiamo la modifica della legge in vigore e chiediamo l’arresto da sei mesi a un anno per i parcheggiatori abusivi in caso di reiterazione del reato e l’inasprimento dei controlli e delle sanzioni amministrative. Con un emendamento all’articolo 7, comma 15-bis, del decreto legislativo n.285 del 30 aprile 1992 chiediamo che la norma sia modificata come segue: "coloro che esercitano abusivamente, anche avvalendosi di altre persone, ovvero determinano altri ad esercitare abusivamente l’attività di parcheggiatore o guardiamacchine sono puniti con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 771 ad euro 3.101. Se nell’attività sono impiegati minori, o nei casi di reiterazione, la sanzione amministrativa pecuniaria è aumentata del doppio. In casi di reiterate violazioni di cui al primo ed al secondo periodo del presente comma è disposto l’arresto in flagranza di reato e la reclusione da uno a tre anni. Si applica, in ogni caso, la sanzione accessoria della confisca delle somme percepite, secondo le modalità indicate dal Capo I, Sezione II, del Titolo VI"Napoli e tante altre città non ne possono più di piegarsi a queste persone, bisogna dire BASTA.Con l'approvazione di questa legge le forze dell'ordine avrebbero un'arma concreta per affrontarli e non una semplice sanzione amministrativa.L'iniziativa è lanciata dalla pagina Facebbok "Io odio i parcheggiatori abusivi" coordinata dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, il consigliere comunale del Sole che ride Marco Gaudini e infine dal conduttore radiofonico Gianni Simioli.

Armando ottone
4,455 supporters