Obiettivo #30eLode: Riduciamo la velocità sulle strade delle nostre città
  • Petitioning Felice Belisario

This petition will be delivered to:

Capogruppo IDV al Senato della Repubblica
Felice Belisario
Capogruppo Lega Nord al Senato della Repubblica
Federico Bricolo
Per conoscenza
Beppe Grillo
Presidente della Commissione Trasporti alla Camera
Mario Valducci
Capogruppo IDV alla Camera
Massimo Donadi
Presidente della Camera dei Deputati
Gianfranco Fini
Vice Presidente Commissione Trasporti della Camera
Silvia Velo
Segretario della Commissione Trasporti della Camera
Gianluca Buonanno
Vice Presidente della Camera dei Deputati
Maurizio Lupi
Capogruppo PD alla Camera dei Deputati
Dario Franceschini
Presidente del Senato della Repubblica
Renato Schifani
Capogruppo PDL al Senato della Repubblica
Maurizio Gasparri
Capogruppo PD al Senato della Repubblica
Anna Finocchiaro
Presidente della Commissione Lavori Pubblici al Senato
Luigi Grillo
VicePresidente Commissione Lavori Pubblici Senato della Repubblica
Ranucci Raffaele
VicePresidente Commissione Lavori Pubblici Senato della Repubblica
Giuseppe Menardi
Segretario Commissione Lavori Pubblici Senato della Repubblica
Massimo Baldini
Segretario Commissione Lavori Pubblici Senato della Repubblica
Luigi Vimercati
Vicepresidente del Senato della Repubblica
Vannino Chiti
Capogruppo PDL alla Camera dei Deputati
Fabrizio Chicchitto
Capogruppo Lega Nord alla Camera
Gianpaolo Dozzo
Vice Presidente del Senato della Repubblica
Emma Bonino
VicePresidente della Camera dei Deputati
Rosy Bindi (VicePresidente della Camera dei Deputati)
Segretario della Commissione Trasporti della Camera
Carlo Monai (Segretario della Commissione Trasporti della Camera)

Obiettivo #30eLode: Riduciamo la velocità sulle strade delle nostre città

    1. Petition by

      #salvaiciclisti

Secondo i dati INAIL, ogni giorno 57 pedoni sono coinvolti in incidenti stradali 2 dei quali perdono la vita; di questi il 35% viene investito sulle strisce pedonali. In totale fanno 730 pedoni morti all’anno.

Un pedone può essere ucciso dall’imprudenza, dalla disattenzione, dalla non curanza, in ogni caso dall’eccessiva velocità . Per rendersene conto basta pensare che investire una persona a 50, a 75 o a 100 km/h equivale a spingerla giù dal balcone del terzo, del settimo o del tredicesimo piano di un palazzo. Le possibilità di sopravvivenza ad un impatto di questo tipo non serve neppure calcolarle.

7.625 pedoni e 2.665 ciclisti uccisi in 10 anni sulle strade italiane sono un tributo troppo alto da pagare per l’ebbrezza della velocità ed è per questo che chiediamo che venga immediatamente introdotto il limite di velocità massimo di 30 KM/H in tutte le aree residenziali d’Italia, con eccezione delle arterie a scorrimento veloce.

Si stima che ridurre di un solo chilometro orario la velocità media nel nostro Paese farebbe diminuire la mortalità stradale del quattro per cento. Ridurre la velocità media di 20 km/h significa dimezzare i decessi sulla strada.
In cambio dovremo rinunciare alle brusche accelerazioni in città e a circa il 3% del nostro tempo di percorrenza.

Chiediamo solo di poter attraversare la strada ed essere sicuri di arrivare sani e salvi dall’altra parte. Non chiediamo troppo, vero?

Puoi supportare questa petizione anche via twitter usando l'hashtag #30elode

Per maggiori informazioni sulle ragioni tecniche alla base di questa petizione, puoi scaricare un breve sunto della letteratura scientifica disponibile e di alcune esperienze di riferimento.

Recent signatures

    News

    1. Reached 7,000 signatures

    Supporters

    Reasons for signing

    • Paolo Maria Milazzo TRIESTE, ITALY
      • 5 days ago

      Per vivere meglio, piu' sereni.

      REPORT THIS COMMENT:
    • Francesco Marsiglietti SASSUOLO, ITALY
      • 2 months ago

      Tutelare la sicurezza dei pedoni e ciclisti negli spazi urbani.

      REPORT THIS COMMENT:
      • 4 months ago

      per attraversare senza pericolo la città

      REPORT THIS COMMENT:
      • 4 months ago

      perché è importante per tutti, mica solo per me..

      REPORT THIS COMMENT:
    • maurizio bonsignori ROMA, ITALY
      • 4 months ago

      La rete viaria pubblica è di tutti e non è scritto da nessuna parte che l'alfaromeo o la fiat debbano spadroneggiare con violenza ai danni degli utenti che scelgono un'altro tipo di mobilità. L'auto è un oggetto micidiale improprio e il suo uso deve essere regolato da porto d'armi.

      REPORT THIS COMMENT:

    Develop your own tools to win.

    Use the Change.org API to develop your own organizing tools. Find out how to get started.