Messa al bando dei pesticidi neonicotinoidi per salvare le #api
  • Petitioned Renato Balduzzi

This petition was delivered to:

Ministro della Salute
Renato Balduzzi
Commissario europeo per la Salute e la politica dei consumatori
Tonio BORG
Parlamento Europeo
ENVI - Comitato Ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare
Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali
Mario Catania
Ministro dell'Ambiente
Corrado Clini
Portavoce della Commissione Europea
Frederic VINCENT

Messa al bando dei pesticidi neonicotinoidi per salvare le #api

    1. Petition by

      Unione Nazionale Associazioni Apicoltori Italiani

  1.  
  2.   
April 2013

Victory

Ce l'abbiamo fatta! L'unione degli apicoltori, gli ambientalisti e migliaia di cittadini europei hanno convinto la maggioranza degli Stati membri dell'Unione europea a sostenere il progetto della Commissione europea di vietare i tre pesticidi letali per le api.

Grazie alla pressione popolare, 15 paesi, nonostante la loro iniziale riluttanza, hanno sostenuto la proposta della Commissione nella riunione del 30 aprile.

La Commissione aveva proposto che la misura entrasse in vigore all'inizio di luglio, ma poi ha accettato ritardarla al primo dicembre per consentire agli agricoltori di adattarsi.

La Commissione europea aveva basato la sua proposta su un rapporto riguardo ai neonicotinoidi commissionato dall'Autorità per la sicurezza alimentare (EFSA). I risultati del rapporto, che sono stati rilasciati nel mese di gennaio, avevano mostrato che tre sostanze usate in agricoltura (imidacloprid, clothianidin e thiamethoxam) rappresentano un grande rischio per le api, e avevano raccomandato di limitarne l' uso.

“ Gli apicoltori italiani festeggiano lo stop, seppur parziale e per soli due anni, alla possibilità d’uso dei tre insetticidi sistemici più utilizzati al mondo e nocivi non solo per le api ma sull’insieme del vivente. La decisione UE è una prima importante risposta a fronte di evidenze scientifiche oramai inconfutabili Le api, infatti, sono campanello d’allarme dell’ enorme perdita di biodiversità nelle nostre campagne per l’uso di una chimica sempre più potente, che contamina: suoli, acque e atmosfera. Basti ricordare il recente studio di ABC, l’autorevole Lipu degli USA, che indica gli insetticidi quale prima causa del crollo delle popolazioni di uccelli nell’America del nord. E in effetti negli USA dove sono trattati con questi pesticidi circa il 50% dei semi coltivati nell’inverno 2013 è sopravvissuta solo la metà degli alveari!

Incomprensibile e ingiustificabile la posizione dell’Italia - dove di fatto dal 2008 tale stop parziale è già operativo e dove ha già evidenziato effetti più che positivi - che si è schierata contro l’orientamento comunitario e della maggioranza dei paesi.

L’influenza degli interessi delle Sei Sorelle che dominano il mercato mondiale dell’ agricoltura/chimica è enorme. Solo l’attiva vigilanza d’opinione pubblica potrà ora ottenere la prosecuzione degli accertamenti scientifici che evidenzino tutte le conseguenze inaccettabili dello spandimento chimico in agricoltura.

Api e apicoltori ringraziano di cuore tutti coloro che si sono attivati per la loro sopravvivenza e per … quella delle generazioni future…umane!"

Francesco Panella, Unione Nazionale Associazioni Apicoltori Italiani

Le api in tutto il mondo stanno morendo, e la loro scomparsa minaccia la catena alimentare e la biodiversità. Tra le cause del declino degli insetti utili: alcuni pesticidi tossici. L'Europa potrebbe finalmente decidere di vietarli, ma solo se agiamo in fretta.

Per la prima volta, l'Agenzia europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha pubblicato il rapporto che condanna alcuni  pesticidi neonicotinoidi (1) accertando i rischi che questi comportano per le api. Questo parere scientifico conferma quello che  apicoltori, cittadini, associazioni denunciano da anni.

Ma, sotto la pressione dei produttori di pesticidi, la Commissione europea potrebbe decidere di non prendere in considerazione il rapporto dell’EFSA e non adottare la adeguata misura conseguente: il divieto assoluto di questi insetticidi.

La Commissione europea dovrà deliberare nel merito il 31 gennaio prossimo

Abbiamo quindi solo un paio di giorni per chiedere all'Unione europea di vietare questi pesticidi senza indugio. I cittadini europei devono mobilitarsi adesso per sollecitare l'Ue ad  agire finalmente per salvare le api.

Grazie per il tuo contributo,

Ti chiediamo di inoltrare questo messaggio a tutti i tuoi conoscenti

(1) Per maggiori informazioni:

http://www.maxisciences.com/abeille/l-efsa-confirme-que-des-pesticides-tuent-les-abeilles_art28330.html

http://news.sciencemag.org/scienceinsider/2013/01/common-pesticides-threaten-bees-.html

 -----

Versione in francese qui.

Versione in inglese qui

Versione in tedesco qui

Recent signatures

    Supporters

    Reasons for signing

    • Alessandro Turchetti ROMA, ITALY
      • over 1 year ago

      Senza api non c'è vita

      REPORT THIS COMMENT:
    • Eleonora Grospietro TORINO, ITALY
      • over 1 year ago

      Adoro le api adoro il miele... La natura...

      REPORT THIS COMMENT:
    • jessica TUFFANELLI MERGOZZO, ITALY
      • over 1 year ago

      voglio che mia figlia venga affascinata dai colori delle foglie,che sia catturata dal profumo dei fiori,che provi la sensazione di una farfalla che si posa sulla sua pelle,che venga punta da un'ape...

      REPORT THIS COMMENT:
    • Marco Alesso ITALY
      • over 1 year ago

      per salvare il pianeta

      REPORT THIS COMMENT:
    • giuliano buselli CASALECCHIO DI RENO, ITALY
      • over 1 year ago

      tutto quello che è vivente va salvaguardato

      REPORT THIS COMMENT:

    Develop your own tools to win.

    Use the Change.org API to develop your own organizing tools. Find out how to get started.