Chiediamo A  Superquark  Un servizio Contro la Vivisezione
  • Petitioned "Gentile redazione di Superquark

This petition was delivered to:

"Gentile redazione di Superquark
"Gentile redazione di Superquark

Chiediamo A Superquark Un servizio Contro la Vivisezione

    1. Occupy Italy Animals
    2. Petition by

      Occupy Italy Animals

      Cortona, Italy

Sempre più persone si oppongono per motivi sia etici che scientifici all'uso di animali nella ricerca biomedica, infatti, secondo i dati Eurispes di quest'anno, l'86,3% degli italiani è contrario alla Sperimentazione Animale, senza contare l'esponenziale aumento dell'interesse della comunità scientifica sull'argomento, cresce infatti ogni giorno il numero di scienziati, ricercatori, professori ed altre figure eminenti nell'ambito che si oppongono a livello scientifico ai test su animali, ricordiamo tra tutti Claude Reiss, per 35 anni direttore di ricerca in biologia molecolare al Cnrs, e Thomas Hartung, a capo dell'ECVAM dal 2002 al 2008.
Anche svariate riviste scientifiche iniziano a mettere in dubbio il dogma della sperimentazione animale, tra cui Lancet e Nature, in quest'ultima poi i test su animali vengono addirittura definiti "cattiva scienza".
Innumerevoli studi hanno mostrato come i metodi alternativi alla S.A. siano maggiormente predittivi e come essa sia fallace, ad esempio:
a) Lo studio MEIC (Multi Evaluation of in vitro Cytotoxicity), condotto a cavallo tra gli anni 80 e 90, che venne eseguito per verificare la capacità predittiva delle colture cellulari umane rispetto agli animali nei test di citotossicità, sulla base di alcuni dati noti di tossicità di alcune sostanze sull’uomo, dimostrò che una batteria di tre saggi su colture di cellule umane era maggiormente predittiva, economica e pratica degli studi condotti su animali;
b) Secondo l'FDA il 92% delle sostanze che passano i test su animali non passano quelli su umani;
c) Anche tra topi e ratti, molto più simili tra loro di quanto lo siano all'uomo, vi sono forti diversità: il 46% dei prodotti chimici cancerogeni per i ratti non lo sono per i topi [DiCarlo, FJ Drug Met Rev 1984;15:409-13];
d) Oltre il 90% dei farmaci testati con successo sugli animali si dimostrano tossici o inefficaci nelle successive fasi cliniche (sull'uomo) [Usha 2005].
Non esistono degli studi soddisfacenti sulla predittività del modello animale. Il modello animale è semplicemente assunto come Gold Standard sulla base di un’ipotesi di predittività mai verificata. Per contro esistono diverse evidenze e dati in letteratura che possono far supporre, semmai, la non validità di tale ipotesi e l’infondatezza dell’assunzione [Kight et al. 2005 ,2006, 2007, Usha 2005, Stingl et al. 2009, Holmes et al. 2011, Bailey 2008, Pound et al. 2004, Matthews 2008, Balls 2004, Sena et al. 2010, van der Worp et al. 2010, Lindl et al. 2006, Grass e Sinko 2002, Arun et al. 2003, FDA, sono soltanto alcuni].

L’effetto del talidomide sullo sviluppo degli arti degli embrioni umani (mancato sviluppo – neonati focomelici) fu disastroso e successivamente non si riuscì a riprodurre tale effetto sugli animali. Si riuscì in seguito a riprodurre la focomelia in alcuni animali utilizzando dosi di farmaco molto maggiori ed alterando la fisiologia degli animali da esperimento. Il modello murino di distrofia muscolare umana si è rivelato un fallimento: due differenze precedentemente non notate (un interruttore genico, o promotore, e un nuovo sito di legame per la sintrofina) sono codificate dal gene per la α-distrobrevina di quasi tutti i tetrapodi, eccetto che nel topo e nel ratto (Bohn et al 2009). Le scimmie furono usate come modello per lo studio della poliomielite umana, fatto che causò notevole ritardo nella comprensione dei meccanismi patogenetici della polio nell’uomo. Gli scimpanzé (la specie più affine all’uomo filogeneticamente) sono stati impiegati fin dai primi anni ‘80 come modello di studio per l’infezione da HIV (virus responsabile dell’immunodeficienza umana – AIDS), epatite c ed altre patologie ma nessuno di questi studi ha avuto una significativa rilevanza per la specie umana (Knight 2008; Bailey 2005; Bailey 2008; Shanks & Greek, 2009a). E questi sono solo alcuni esempi.

Per questo motivo, conoscendo la vostra stimata trasmissione televisiva, dall’indiscusso prestigio, capace di spiegare argomenti scientifici complessi in maniera comprensibile e soprattutto oggettiva, mi rivolgo a voi chiedendo che venga redatto un servizio che faccia chiarezza sulla sperimentazione animale e che sottolinei l'esistenza di una critica scientifica ad essa (rappresentata in maniera eccelsa in Italia dal comitato scientifico Equivita, che sarebbe, nel caso desideriate invitare esponenti del mondo scientifico contrari alla s.a., certamente lieto di spiegare le ragioni scientifiche del movimento antivivisezionista), importante per la salute animale, ma anche per quella umana, oltre che per il progresso medico/scientifico che tuttora è rallentato da questa pratica antica e inadatta per un vero sviluppo scientifico qual è la vivisezione o sperimentazione animale.

(Bibliografia:
Usha Sankar. The Delicate Toxicity Balance in Drug Discovery. The Scientist 2005, 19(15):32

Knight A, Bailey J, Balcombe J. Animal carcinogenicity studies: 1. Poor human predictivity. Altern Lab Anim 2006; 34(1): 19-27

Knight A, Bailey J, Balcombe J. Which drugs cause cancer? Animal tests yield misleading results. BMJ USA 2005; 331: E389-E391.

Knight A. Systematic reviews of animal experiments demonstrate poor human clinical and toxicological utility. Altern Lab Anim 2007; 35(6): 641-659.

Stingl L, Völkel M & Lindl T. 20 years of hypertension research using genetically modified animals: no clinically promising approaches in sight. ALTEX 2009; 26(1): 41-51.

Holmes, A.M., Solari, R. & Holgate, S.T. Animal models of asthma: value, limitations and opportunities for alternative approaches. Drug Discovery Today, Vol 16, 659-670 (2011)

Bailey J., “An Assessment of the Role of Chimpanzees in AIDS Vaccine Research,”Alternatives to Laboratory Animals 36 (2008): 381-428.

Pandora Pound, Shah Ebrahim, Peter Sandercock, Michael B Bracken, Ian Roberts Where is the evidence that animal research benefits humans? BMJ. 2004 February 28; 328(7438): 514–517.

Matthews RA. Medical progress depends on animal models – doesn’t it? J R Soc Med 2008: 101: 95–8.

Balls, M. (2004) Are animal tests inherently valid? ATLA: Alternatives to Laboratory Animals, 32(Suppl. 1B), 755–758.

Sena, E., van der Worp, H., Bath, P., Howells, D., & Macleod, M. (2010). Publication Bias in Reports of Animal Stroke Studies Leads to Major Overstatement of Efficacy PLoS Biology, 8(3) DOI: 10.1371/journal.pbio.1000344

van der Worp HB, Howells DW, Sena ES, Porritt MJ, Rewell S, O’Collins V et al.: Can animal models of disease reliably inform human studies? PLoS Med 2010, 7: e1000245

Lindl, T., Völkel, M. & Kolar, R. (2006) Animal experiments in biomedical research. An evaluation of the clinical relevance of approved animal experimental projects: No evident implementation in human medicine within more than 10 years. [Lecture abstract]. ALTEX: Alternatives to Animal Experimentation, 23(2), 111.

Grass GM, Sinko PJ. Physiologically-based pharmacokinetic simulation modelling. Adv Drug Deliv Rev. 2002 Mar 31;54(3):433–5.

Arun K Mandagere e Barry Jones da Drug Bioavailability: Estimation of Solubility, Permeability, Absorption and Bioavailability (Methods and Principles in Medicinal Chemistry) Wiley-VCS 2003. P444–60.

Knight BSc., Andrew The poor contribution of chimpancé experiments to biomedical progress. REDVET. Revista Electrónica de Veterinaria, vol. IX, núm. 10B, octubre, 2008, pp. 1-34 Veterinaria Organización Málaga, Españ.

Bailey J. Non-human primates in medical research and drug development: a critical review. Biogenic Amines 2005; 19(4-6): 235–255.

Niall Shanks, Ray Greek, Jean Greek, Are animal models predictive for humans? Philos Ethics Humanit Med. 2009; 4: 2. Published online 2009 January 15. doi: 10.1186/1747-5341-4-2)

Cordiali saluti,"
NOME E COGNOME

Recent signatures

    News

    1. Reached 250 signatures

    Supporters

    Reasons for signing

    • Delia Schamsai HAMBURG, GERMANY
      • about 2 years ago

      PLEASE SIGN

      REPORT THIS COMMENT:
    • fiammetta colangelo ROMA, ITALY
      • about 2 years ago

      una scienza etica e senza sofferenza.

      REPORT THIS COMMENT:
    • sabrina leoni CALCINATO, ITALY
      • about 2 years ago

      perchè gli animali non meritano di essere trattati in questo modo!!

      REPORT THIS COMMENT:
    • duna mattarino ROME, ITALY
      • about 2 years ago

      All people should see with their own eyes what happens to the animals vivisected (often live). Only then can we stop this massacre.

      REPORT THIS COMMENT:
    • Jason Wade SPOKANE VALLEY, WA
      • about 2 years ago

      Stop this madness on Animals!

      REPORT THIS COMMENT:

    Develop your own tools to win.

    Use the Change.org API to develop your own organizing tools. Find out how to get started.